Switch to desktop
News dal Comune

L'inaugurazione della targa commemorativa a Tazio NuvolariLa città di Mantova ha reso onore a Tazio Nuvolari per i 66 anni dalla scomparsa del grande pilota e campione. Nella mattina di domenica 11 agosto si è svolta una cerimonia per l’inaugurazione della targa commemorativa in memoria del “Mantovano Volante”, realizzata dal Comune di Mantova, in collaborazione con Automobile Club di Mantova e Museo Tazio Nuvolari, e che è stata collocata in viale delle Rimembranze 1/b, ovvero presso il muro della casa dove il “Nivola” visse, con sua moglie Carolina, fino alla fine dei suoi giorni. 

Molte le autorità civili, militari e religiose che hanno partecipato all’iniziativa, presenti anche vari cittadini. Sono stati il presidente del Consiglio comunale di Mantova Massimo Allegretti, il presidente della Provincia Beniamino Morselli, il presidente Aci Mantova e del Museo Tazio Nuvolari Alberto Marenghi, il viceprefetto vicario Giorgio Spezzaferri e l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelli a scoprire la nuova targa che recita: “Tra queste mura visse e morì Tazio Nuvolari asso degli assi dell’automobilismo mondiale” (16 novembre 1892 – 11 agosto 1953). Presente all’inaugurazione anche suor Angelina della Pia Società Figlie di San Paolo, che ha espresso alcune parole e una preghiera. Le suore Paoline, infatti, hanno ereditato l’edificio di viale Rimembranze dalla signora Carolina Nuvolari nel 1981. La preghiera e la benedizione della targa al “Mantovano Volante”, invece, è stata ad opera di don Stefano Peretti.

Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal presidente Allegretti, il quale per primo ha voluto fortemente che fosse posta una targa commemorativa in viale delle Rimembranze per ricordare il grande campione mantovano. “Il nome e le gesta di Nuvolari sono conosciute in tutto il mondo – ha detto Allegretti –. Una cittadino esemplare, un campione nello sport e nella vita, una leggenda per tutti. L’idea della targa commemorativa è nata due anni fa durante la consueta cerimonia ai giardini Nuvolari sempre per l’anniversario della morte del grande pilota mantovano. E’ stata scelta l’abitazione di Tazio in viale Rimembranze – ha continuato – perché da qui usci il suo feretro nel giorno del funerale. Parlai dell’idea al sindaco Palazzi che si dimostrò subito favorevole e quindi abbiamo proceduto con questa piccola ma significativa iniziativa. Sono felice, quindi, di inaugurare oggi questa targa e ringrazio per la collaborazione l’assessore Martinelli, l’Aci Mantova, il Museo Tazio Nuvolari e le Figlie di San Paolo”. Anche Morselli e Marenghi hanno espresso soddisfazione per l’importante iniziativa ricordando la figura del grande ed indimenticato campione.

Lunedì, 12 Agosto 2019 10:59
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

E’ giunta alla decima edizione la rassegna Camminamantova, promossa e coordinata da “Gli Scarponauti” con il sostegno del Comune di Mantova e dell’Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale Unesco. Anche quest’anno la proposta di eventi in calendario è variegata ed abbina arte, cultura, ambiente, turismo attivo ed enogastronomia, con una speciale attenzione ai percorsi “green”.

Il prossimo appuntamento sarà mercoledì 14 agosto con il percorso verso l'Antichissima Fiera delle Grazie. Il tradizionale pellegrinaggio da Mantova a Grazie di Curtatone quest’anno verrà effettuato alla vigilia dell’Assunta e in notturna nel tratto di ritorno. Il percorso di andata sarà in barca con partenza alle 17 presso il chiosco bar La Zanzara “così da arrivare a destinazione al tramonto – spiegano gli organizzatori – e poter ammirare lo spettacolo dei fiori di loto all’interno della Riserva Valli del Mincio. Sbarco a Rivalta sul Mincio e da qui a piedi fino alle Grazie, annoverata tra i Borghi più belli d’Italia”.

Dopo una breve visita guidata, i partecipanti avranno del tempo libero per “immergersi” tra la folla dell’Antichissima Fiera con i madonnari al lavoro sul sagrato illuminato a giorno e l’immancabile panino con il cotechino. Il ritorno sarà a piedi lungo la ciclopedonale da Grazie a Mantova. La lunghezza del percorso a piedi è di 12 chilometri. La quota di partecipazione è di 10 euro comprensiva del tragitto in barca. Prenotazioni obbligatorie per tutti gli eventi all’Infopoint Casa del Rigoletto in piazza Sordello 23: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Tel. 0376 288208. Informazioni e dettagli: www.scarponauti.it.

Venerdì, 09 Agosto 2019 11:18
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Il Comune di Mantova ha commemorato le vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980 nel 39esimo anniversario dell'attentato della stazione ferroviaria. Il presidente del consiglio comunale Massimo Allegretti ha preso parte alla cerimonia svoltasi in mattinata nel capoluogo emiliano “per testimoniare la solidarietà alle famiglie delle vittime di quella strage e di tutte le stragi con la necessità di essere sempre presenti fino al raggiungimento della verità” ha sottolineato. Al seguito anche l’agente della Polizia Locale Vanni Zaldini e il messo comunale Dino Vignali con il gonfalone della città di Mantova.

La delegazione mantovana ha partecipato al corteo per le vie di Bologna fino a raggiungere piazza Medaglie d'Oro dove 39 anni fa alle 10.25 del mattino, a causa di un ordigno esplosivo, persero la vita 85 persone, mentre più di 200 rimasero ferite o mutilate. Per la prima volta è l'autobus con il numero 37 ad aprire il corteo, fu quello utilizzato per trasportare i cadaveri in obitorio.
Oltre ai tantissimi sindaci e amministratori provenienti da tutt'Italia, erano presenti il presidente dell’Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna Paolo Bolognesi, il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, la vice presidente della Camera Maria Elena Spadoni e il primo cittadino del capoluogo emiliano Virginio Merola. E’ stato letto anche un messaggio del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Venerdì, 02 Agosto 2019 00:00
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Lavori in corsoProseguono gli interventi in programma nel piano asfalti del Comune di Mantova. Lunedì 29 luglio alle 7 prenderanno il via i lavori per il nuovo asfalto di via Tazzoli, piazza Arche e Largo Vigili del fuoco, lavori a cura Tea Acque che termineranno venerdì 2 agosto alle 20.

Sarà allestita la segnaletica per il divieto di sosta con la rimozione coatta dei veicoli. La viabilità subirà variazioni per permettere di rifare la pavimentazione stradale. In via Tazzoli i lavori verranno effettuati in due fasi, prima nel tratto tra piazza Sordello e via Rubens che avrà il senso di macia invertito, poi nel tratto tra via Rubens e piazza Arche. Agli imbocchi della via e all’intersezione con via Rubens saranno in servizio i movieri dotati di abbigliamento ad alta visibilità con la paletta rossa e verde per regolare la circolazione.

Durante i lavori di piazza Arche il traffico sarà indirizzato in via Tazzoli con l’inversione del senso unico. In Largo Vigili del Fuoco ci sarà la chiusura alternata delle due corsia di ingresso. Anche in questo caso ci saranno i movieri per regolare il traffico. Saranno garantiti tutti gli accessi ai passi carrai, il passaggio dei pedoni sui marciapiedi e l’accesso alle abitazioni e ai negozi. Verrà collocata la segnaletica per dare le informazioni necessarie sulla variazione della viabilità e riguardanti il divieto di sosta.

Sabato, 27 Luglio 2019 12:17
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

I relatoriSi è svolta venerdì 26 luglio presso le Piscine Sport Management "Dugoni" di Mantova (che quest'anno è stata nominata Città Europea per lo Sport) una giornata di beneficenza interamente dedicata alla raccolta di fondi per supportare la lotta all'ittiosi lamellare.


IL PROGRAMMA E LE ATTIVITA' DELLA GIORNATA
Durante la giornata si è attivata una masterclass di aquafitness e si sono tenute una partita di pallanuoto, oltre ad un'esibizione di nuoto sincronizzato. La giornata è supportata da Sport Management (società che ha in gestione la piscina Dugoni), Unit (Unione Italiana Ittiosi), Fondazione Cristiano Tosi e Uffi (United For Fighting Ichthyosis - Amici per la pelle).

TOMMY
Alla conferenza stampa di giovedì 25 luglio che si è tenuta alla Dugoni hanno parlato l’assessore alla Polizia Locale del Comune di Mantova Iacopo Rebecchi, il responsabile della divisione sport di Sport Management Maurizio Castagna, il promotore della Fondazione “Cristiano Tosi” Federico Tosi. E’ intervenuta anche Chiara Bertoncelli, mamma del piccolo Tommy, il bimbo che Sport Management ha scelto di sostenere per questa raccolta fondi e che fa terapia alle piscine Sport Management Santini di Verona insieme al tecnico Federico Bonifacenti (allenatore veronese di lungo corso).

ITTIOSI LAMELLARE
L'ittiosi lamellare è una malattia della pelle evidente già alla nascita e persistente per tutta la vita. In genere, il neonato affetto da questa patologia presenta un quadro tipico chiamato “colloidon baby”. La sua pelle è avvolta da una specie di membrana trasparente, che può rendere difficoltose la respirazione e la nutrizione e che può comportare alcune alterazioni delle palpebre e delle labbra, che appaiono come rovesciate e sporgenti all'esterno. Nel giro di 10-14 giorni, la membrana si rompe e cade. In questa fase si possono avere disturbi come la perdita eccessiva di liquidi, difficoltà nella regolazione della temperatura corporea e un aumentato rischio di infezioni. In seguito, la malattia si manifesta con lo sviluppo di squame, specie in corrispondenza delle articolazioni, con ispessimenti della pelle delle mani e dei piedi ed eventualmente con arrossamenti (ittiosi lamellare eritrodermica).
Si possono verificare anche alterazioni dei capelli e delle unghie. La malattia non pone pericoli per la sopravvivenza, ma può causare notevole stress psicologico alle persone colpite. L'ittiosi lamellare si trasmette in genere con modalità autosomica recessiva. I genitori sono portatori sani della malattia e, ad ogni gravidanza, hanno il 25% di probabilità di trasmetterla al bambino. In molti pazienti la malattia è causata da mutazioni del gene TGM1. È stata descritta anche una forma autosomica dominante della malattia. In questo caso un genitore (malato) ha il 50% di probabilità di trasmetterla a ciascuno dei propri figli. Non esiste una cura risolutiva. Alcuni trattamenti, però, sono in grado di migliorare le condizioni della pelle. Si tratta in particolare di terapie con retinoidi per via orale e di medicazioni con sostanze emollienti (per rendere la pelle meno secca) e cheratolitiche (per rimuovere le squame).

COMITATO UFFI ONLUS
Nel 2018 è nato il comitato UffI (United For Fighting Ichthyosis) creato da Elena Ravano de Calheiros, mamma di due gemelline, Leonor e Beatriz, che assieme ad Alessandra Colabraro mamma di Anna, ha iniziato una raccolta di fondi. La raccolta, sostenuta da Uniti (Unione Italiana Ittiosi), è iniziata con successo e ad oggi sono stati raccolti circa 270 mila euro, di cui 100 mila dati all'equipe scientifica del professor Heiko Traupe. Questa equipe sta lavorando alla creazione di un idrogel contenente l'enzima in grado di guarire la pelle. La terapia (Enzyme Replacement Therapy) ha ricevuto il riconoscimento Drug of the Year 2015 dal Leibniz Research Alliance ed è stata riconosciuta come "orphan drug" dall'Unione Europea.

Venerdì, 26 Luglio 2019 10:14
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Firmato l'accordoVenerdì 12 luglio, alle ore 12, presso la Sala Consiliare del Comune di Mantova, è stato sottoscritto il nuovo accordo territoriale provinciale sul canone concordato, che sostituisce il precedente, siglato nel 2003 . L’accordo trasmesso in Regione Lombardia, è entrato in vigore dal 22/07/2019.


Si tratta di un’importante ed attesa novità per tutti i comuni della Provincia, con l’unica esclusione del Comune capoluogo, che si era già dotato recentemente di un nuovo Accordo Territoriale specifico, licenziato il 9 novembre 2017.

“La sottoscrizione dell'accordo - ha detto l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelli - rappresenta un passo importante per le politiche abitative provinciali. Di fatto si è esteso, seppur con qualche piccola variazione, l'accordo già sottoscritto dal Comune di Mantova ai Comuni di tutta la provincia. Tale accordo permetterà di calmierare gli affitti producendo benefici di natura fiscale per i proprietari e benefici per gli inquilini che potranno pagare affitti più bassi rispetto a quelli del libero mercato. L'obiettivo è dare una risposta locativa a quella fascia di popolazione che per reddito e situazione economica complessiva del nucleo famigliare non riesce ad accedere agli immobili presenti sul libero mercato, ma al tempo stesso ha il reddito troppo alto per accedere agli alloggi dei Servizi Abitativi Pubblici. Si porta così a compimento il lavoro svolto negli ultimi quattro anni nel tavolo sul welfare abitativo. Un particolare ringraziamento a tutte le persone che in rappresentanza delle sigle sindacali hanno fatto parte di questo tavolo che, pur nella legittima rappresentanza di interessi contrapposti, hanno sempre anteposto l'obiettivo primario che era il raggiungimento di questo accordo da cui trarranno benefici i cittadini di tutti i Comuni mantovani”.


Il canone concordato è una forma di contratto di locazione (legge di riferimento: n. 431 del 1998; Decreto Interministeriale del 16/1/2017), definito in base alla stipula di accordi territoriali tra organizzazioni sindacali degli inquilini ed associazioni dei proprietari immobiliari, che comporta notevoli vantaggi fiscali sia per gli inquilini che per i proprietari. L’accordo territoriale stabilisce i criteri fissati a livello locale per calcolare, in base alle caratteristiche dell’alloggio, il canone di affitto, che sarà normalmente più basso del canone nel libero mercato. Il contratto prevede una durata minima di tre anni, più altri due di rinnovo automatico (3+2). L’accordo prevede inoltre altre tipologie di contratti: quello di natura transitoria e quello per studenti.
Il nuovo Accordo Provinciale, è indispensabile per calcolare gli affitti a canone concordato nei comuni del territorio provinciale mantovano secondo parametri aggiornati, firmato dai sindacati degli inquilini SUNIA, SICET e UNIAT, e dalle associazioni di proprietari immobiliari Confedilizia, UPPI, ANPE Federproprietà, ASPPI.

L’Assessore ai Lavori Pubblici e Diritto alla Casa del Comune di Mantova Nicola Martinelli, l’ha sottoscritto per presa visione, dopo aver presenziato ai lavori di stesura, con un ruolo di stimolo del Tavolo e moderatore nei rapporti tra le controparti.
Nel nuovo Accordo, i comuni della Provincia sono stati suddivisi in quattro gruppi in base a caratteristiche omogenee. Una volta verificata l’appartenenza del comune ad uno dei quattro gruppi, il canone di locazione è calcolato in base ad una serie di elementi caratterizzanti l’alloggio ed in base alla zona ove è ubicato l’immobile. Nell’Accordo viene precisato che le parti potranno stipulare i contratti di locazione a canone concordato o transitori avvalendosi dell’assistenza delle rispettive Organizzazioni di categoria. Una delle novità principali, rispetto alla versione precedente, è la facoltà delle parti contrattuali, per i contratti non assistiti, di richiedere alle Organizzazione dei conduttori e della proprietà edilizia firmatarie dell’Accordo l’attestazione dei contratti di locazione che potrà essere rilasciata unilateralmente od in via congiunta dalle predette organizzazioni.


Approfondimento
Quali sono i vantaggi per l’inquilino?
• Pagherà un canone di locazione più basso rispetto ai prezzi del libero mercato.

• Se l’immobile oggetto del contratto a canone concordato è adibito ad abitazione principale potrà godere di alcune agevolazioni fiscali:
- detrazione dell’imposta per i redditi derivanti dall’Irpef di € 495,80 se il reddito complessivo non supera € 15.493,71;
- oppure, di € 247,90 se il reddito complessivo è superiore a € 15.493,71, ma comunque inferiore ad € 30.987,41.
Quali sono i vantaggi per il proprietario? Il locatore potrà godere di importanti agevolazioni fiscali.
• Il reddito percepito dal locatore viene riportato nella dichiarazione dei redditi ed il locatore gode di una riduzione sulla base imponibile pari al 30%, che pertanto abbatte sensibilmente l’IRPEF da versare.
• Se il proprietario decide invece di aderire alla cedolare secca, il reddito percepito viene tassato direttamente ad una percentuale del 10% al posto del 21% della cedolare secca sui contratti non concordati.
• In termini di IMU è previsto uno sconto del 25% sull’imposta calcolata, mentre è discrezione da parte dei comuni decidere la riduzione dell’aliquota (per esempio il Comune di Mantova ha ridotto l’aliquota dal 9.6 x1000 al 9.0 x1000).

Giovedì, 25 Luglio 2019 16:03
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

MANTOVA LIBRI MAPPE STAMPE: prosegue la tradizione del primo evento italiano dedicato al mondo dell'antiquariato librario e del collezionismo cartaceo che Mantova vanta di aver visto nascere nel 1975. 
Sabato 14 e domenica 15 settembre presso il chiostro Museo Diocesano F.Gonzaga, in Piazza Virgiliana accoglie oltre 40 espositori dall'Italia e dall'estero per questa rinnovata edizione, tra librerie specializzate ed operatori di stampe e cartografia antica. In mostra libri di pregio, come cinquecentine e seicentine, si affiancano ad altre, più numerose, rarità e curiosità bibliografiche dal XVI al XX sec., mentre la vasta offerta di carte geografiche, atlanti, vedute, piante topografiche e stampe decorative d'epoca soddisfa l'interesse di esigenti collezionisti e appassionati visitatori.


“Mantova Libri Mappe Stampe” è organizzata da Blu Nautilus con il patrocinio del Comune di Mantova e la collaborazione del Museo Diocesano. Media partner le principali piattaforme web del settore: www.maremagnum.com , www.abebooks.it  e www.copernicum.it 



 

ORARI
Sabato 14 Settembre 2019 - h.9,30/18,30
Domenica 15 Settembre 2019 - h. 9,30/13
Ingresso libero



INFORMAZIONI
www.mantovalibriestampe.it  | tel. 333 3308106 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 





Lunedì, 09 Settembre 2019 15:59
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Da lunedì 22 a venerdì 26 luglio si terranno i lavori per il nuovo asfalto in corso Garibaldi, via Trieste e via Fondamenta. Sarà realizzato anche l’attraversamento pedonale rialzato. Continuano gli interventi in programma nel piano asfalti del Comune di Mantova. Lunedì 22 luglio alle 7 prenderanno il via i lavori per il nuovo asfalto di corso Garibaldi, via Trieste e via Fondamenta, lavori che termineranno venerdì 26 luglio. Verrà anche realizzato l’attraversamento pedonale rialzato in corso Garibaldi per migliorare la sicurezza.

“I lavori di asfaltatura prevedono anche la creazione di tre dossi – ha detto l’assessore alla Polizia Locale del Comune di Mantova Iacopo Rebecchi – per rendere più sicuri gli attraversamenti pedonali in corrispondenza della chiesa di Santa Caterina (corso Garibaldi), della Scuola d’infanzia Vittorino da Feltre (corso Garibaldi) e del Liceo Artistico (via Trieste). Si tratta di interventi di sicurezza stradale a tutela di tutti i cittadini e in particolare dei ragazzi che vanno a scuola”.

“Si tratta di opere attese e richieste dai cittadini da lungo tempo – ha sottolineato l’assessore comunale ai Lavori pubblici Nicola Martinelli – alle quali abbiamo voluto dare una risposta concreta e complessiva. I lavori di asfaltatura sono necessari viste le condizioni del manto stradale e sono realizzati in parte con finanziamenti comunali, via Trieste, in parte con finanziamento di Tea, Corso Garibaldi. Oltre all'asfaltatura, si procederà con il rispristino definitivo dei vari tagli stradali fatti in occasione dell'ampliamento della rete di teleriscaldamento e dei lavori di allacciamento delle reti ai condomini”.

I lavori di asfaltatura di corso Garibaldi e via Trieste rientrano in un progetto complessivo di riqualificazione delle carreggiate dei viali della città e delle vie laterali che portano al centro storico. “Da qui le asfaltature di viale Piave, viale Gorizia e molti altri ancora. I lavori di Corso Garibaldi – conclude Martinelli – seguono secondo una connessione lineare quelli realizzati lo scorso anno con la asfaltatura di viale Risorgimento e quelli di quest'anno di via Frattini”.

Non si potrà parcheggiare in corso Garibaldi e in via Trieste (divieto di sosta 0-24) con rimozione coatta dei veicoli. La viabilità subirà variazioni per permettere di rifare la pavimentazione stradale. Nel tratto stradale di corso Garibaldi tra piazzale Porta Cerese e via Giulio Romano il traffico sarà incanalato nella semicarreggiata non occupata dal cantiere e sarà istituito il doppio senso di marcia. In prossimità di piazza dei Mille si potrà svoltare in via Salnitro in direzione via Santa Caterina. Sempre in corso Garibaldi, tra via Giulio Romano e via Frattini sarà garantito il doppio senso di circolazione chiudendo alternativamente una corsia per volta. Ancora in corso Garibaldi, tra via Frattini e via Trieste sarà istituito il senso unico in direzione via Fondamenta. In via Trieste si potrà circolare solo nel senso unico di marcia in direzione via Fondamenta. Per chi proviene da via Pomponazzo, i veicoli saranno obbligati e svoltare a sinistra in via Fondamenta.

Nelle ore serali e notturne non lavorative sarà ripristinata la viabilità ordinaria ad eccezione del divieto di parcheggio che rimarrà in vigore 24 ore su 24. Lungo il percorso saranno in servizio i movieri dotati di abbigliamento ad alta visibilità con la paletta rossa e verde per regolare la circolazione nei punti critici delle strettoie o delle intersezioni con le arterie laterali. Saranno garantiti tutti gli accessi ai passi carrai, il passaggio dei pedoni sui marciapiedi, l’accesso alle abitazioni e alle attività commerciali. Verrà collocata la segnaletica per dare le informazioni necessarie sulla variazione della viabilità e riguardanti il divieto di sosta.

Sabato, 20 Luglio 2019 11:24
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Amianto accatastatoE' possibile rimuovere i manufatti in cemento-amianto ancora molto diffusi sul territorio regionale seguendo le indicazioni date dalle normative attualmente in vigore. La Regione Lombardia assegna contributi una tantum per la rimozione di coperture e di altri manufatti (ad esempio le canne fumarie, le tubazioni, le vasche, eccetera) in cemento-amianto presenti in immobili di proprietà privata, in attuazione della legge regionale n. 17 del 2003 e del Programma Regionale di Gestione Rifiuti P.R.G.R.(DGR n. 1990 del 20/06/2014).


Le informazioni dettagliate del bando si possono avere cliccando qui.

Sabato, 13 Luglio 2019 13:02
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

I relatori alla conferenza stampa nel Palazzo della RegioneE’ stato presentato alla stampa, martedì 9 luglio a Palazzo Lombardia a Milano, il progetto Mantova: Città di Giulio Romano. La città di Mantova celebra il maestro manierista con un ricco programma di proposte culturali ed eventi espositivi, ideato in stretta collaborazione con le principali istituzioni del territorio. Protagoniste del palinsesto saranno le mostre allestite a Palazzo Ducale e a Palazzo Te, dal 6 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020.


A Palazzo Ducale, l’esposizione “Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova, nata dalla collaborazione tra il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova e il Musée du Louvre di Parigi, intende illustrare la figura di Giulio Romano e la sua “nuova maniera” di fare arte, in particolare nella città gonzaghesca, attraverso un nucleo di settantadue disegni concessi in prestito, per la prima volta, dal Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre, che ripercorreranno, in maniera organica e completa, la carriera professionale di Giulio Romano, dagli esordi a Roma, alla lunga e intensa attività a Mantova, evidenziando la molteplicità dei suoi interessi.
Accanto alle opere del Louvre la mostra proporrà un’ulteriore e ricca selezione di disegni, provenienti dalle più importanti collezioni museali italiane e straniere (tra cui l’Albertina di Vienna, il Victoria & Albert Museum di Londra, la Royal Collection a Windsor Castle), oltre a dipinti, stampe e maioliche.


Nelle sale Napoleoniche di Palazzo Te, la mostra Giulio Romano: Arte e Desiderio indaga la relazione tra immagini erotiche del mondo classico e invenzioni figurative prodotte nella prima metà del Cinquecento in Italia, esponendo dipinti, disegni e oggetti preziosi provenienti da venti istituzioni, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York e il museo Hermitage di San Pietroburgo.
Giulio Romano: Arte e Desiderio è parte integrante del programma di mostre ed eventi Giulio Romano è Palazzo Te (settembre 2019 – giugno 2020), promosso dalla Fondazione Palazzo Te e dal Comune di Mantova, organizzato e prodotto con la casa editrice Electa.

Uffici stampa


Comune di Mantova
Fiorenzo Cariola
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. +39 0376 338303 / +39 335 7774420

Andrea Vincenzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. +39 0376 338414/ +39 335 8409777

Complesso Museale Palazzo Ducale
CLP Relazioni Pubbliche
Anna Defrancesco
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t +39 02 36755700

Fondazione Palazzo Te
Federica Leoni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t +39 0376 369198

Electa
Mara Pecci
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. +39 02.71046441 – cell. +39 347.7187185
responsabile comunicazione

Monica Brognoli
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì, 08 Luglio 2019 14:09
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Back to the Future, un evento per festeggiare alcune novità del Consorzio Pantacon, come la nuova stagione del Creative Lab e una nuova co-produzione, uno spettacolo dedicato alla memoria privata e collettiva che è al centro dei temi di Fatticult 2019.

Giovedì 18 luglio il Consorzio Pantacon presenta al pubblico la sua nuova immagine studiata in esclusiva dall’artista e illustratore Alessandro Sanna, che è partito da qualche schizzo su carta e ha fatto nascere un logo completamente rinnovato ma anche molto di più. Un percorso simile a quello imboccato dal Creative Lab Mantova (quartiere Lunetta), che dopo anni di importanti contaminazioni è stato affidato in gestione al Consorzio Pantacon da parte del Comune di Mantova e ha già tante novità da raccontare grazie alle energie che lo abitano.
Partendo dall’idea che custodire la memoria sia un modo per prenderci cura di ciò che siamo e saremo vi presentiamo anche il nuovo illuminante spettacolo dedicato agli archivi, co-prodotto da Teatro Magro, BEATnik Zero Beat Soc Coop e Charta Cooperativa Sociale - onlus. Subito a seguire sotto le stelle vi regaliamo una passeggiata esplorativa e guidata al forte di Frassino con Alkémica Cooperativa Sociale onlus. É un evento Pantacon e Creative Lab realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo e con la collaborazione del Comune di Mantova e delle cooperative del Consorzio Pantacon.

 



Programma di giovedì 18 luglio dalle 19 alle 23 - Creative Lab, Viale Valle d'Aosta 20, Mantova

ore 19.00 presentazione della nuova immagine di Pantacon alla presenza dell’illustratore Alessandro Sanna e presentazione del nuovo progetto di sviluppo del Creative Lab
ore 19.45 aperitivo per tutti
ore 21.00 Tutto a posto! L'archivio regala: scie luminose, fuochi fatui, improvvisi bagliori - spettacolo per parlare di archivi e non solo a cura di Teatro Magro, Zero Beat e Charta
ore 22.00 passeggiata guidata al forte della Lunetta di Frassino del 1860 a cura di Alkémica


La partecipazione è gratuita e aperta a tutti.



L'immagine è dello spettacolo Tutto a posto! L'archivio regala: scie luminose, fuochi fatui, improvvisi bagliori che ha debuttato il 4 giugno al Tempio di San Sebastiano.


Info: www.pantacon.it 

Venerdì, 05 Luglio 2019 10:05
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

I livelli di ozono sono alti

Le temperature elevate e il caldo di questo periodo stanno creando delle problematiche sui livelli di ozono anche nella nostra città, anche se i valori lunedì 22 luglio erano a 158 microgrammi/m3 al sotto della soglia di “Informazione” fissata a 180.

Ecco alcuni consigli su come difendersi. Per minimizzare gli effetti dell'ozono sulla salute, in particolare nei soggetti più a rischio come bambini, anziani o persone con problemi respiratori, è consigliabile evitare il più possibile le attività all'aria aperta nelle ore di maggiore insolazione, generalmente dalle 12 alle 16. E’ quindi consigliato di limitare i lavori pesanti o le attività sportive nelle prime ore della mattina o in serata, quando i livelli di ozono saranno diminuiti. Utile anche una dieta ricca di sostanze antiossidanti a base di frutta o verdura di stagione. Per esempio la vitamina C è disponibile in pomodori, peperoni, patate, cavoli, broccoli, verdure a foglia verde, agrumi, fragole, meloni. Utile a tale scopo è anche la vitamina E (uova, asparagi, avocado, noci, mandorle, germe di grano, olio di oliva, olio di arachidi, olio di germe di grano, olio di fegato di merluzzo) e il selenio (pollo, fegato, tonno, molluschi, pomodori, broccoli, cavoli, cipolle, funghi, cereali integrali, lievito di birra, germe di grano).


Il decreto legislativo 155/2010 prevede per l’ozono una soglia di “Informazione” e una di “Allarme”. La soglia di informazione (180 microgrammi/m3) viene definita come il livello oltre il quale sussiste un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per alcuni gruppi particolarmente sensibili della popolazione nel suo complesso ed il cui raggiungimento impone di assicurare informazioni adeguate e tempestive. Quella di allarme (240 microgrammi/m3), invece, rappresenta il livello oltre il quale sussiste un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per la popolazione nel suo complesso ed il cui raggiungimento impone di adottare provvedimenti immediati.

Per approfondimenti, sul sito Arpa Lombardia (www.arpalombardia.it), sono disponibili sia l'informativa ozono che i dati registrati quotidianamente dalla rete di monitoraggio qualità dell'aria.

 

Giovedì, 04 Luglio 2019 14:46
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

E’ partita l'Estate ai Giardini Valentini, la rassegna di iniziative ricreative e culturali rivolta agli anziani, e non solo, organizzata da Uisp e Quisiport, in collaborazione con il Club Virgiliano "Sepris" e il circolo Amendola, con il patrocinio e supporto del Comune di Mantova e del gruppo Tea.

Il primo appuntamento nello spazio verde cittadino si è svolto martedì 2 luglio con lo show di Elide Pizzi, accompagnata da cantanti e musicisti che hanno dedicato particolare attenzione alla tradizione mantovana. Per l’apertura della rassegna hanno portato un saluto ai presenti, tra gli altri, l’assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini e il presidente della Uisp Mantova Gianpaolo Ferrarini.
“L’estate ai Valentini – ha osservato l’assessore Caprini – è un appuntamento sempre molto atteso, perché è nel cuore della città ed è anche nel cuore degli anziani della città. Per noi si tratta di combattere l’isolamento promuovendo momenti di socialità. Tutto ciò vale per tutti gli appuntamenti estivi pensati per gli anziani. Passare un pomeriggio in compagnia significa restare coinvolti e attivi e non sentirsi esclusi”. Caprini ha ricordato anche l’attività messa in campo dal Comune per fronteggiare l’“Emergenza caldo” con un numero telefonico dedicato, lo 0376/376854, per segnalare situazioni critiche o chiedere aiuto. “La rassegna ai Valentini compie 30 anni – ha detto Ferrarini, che è presente tra gli organizzatori fin dal primo anno – e come ogni edizione vi auguriamo di passare una buona estate in compagnia e all’insegna del divertimento”.

Le iniziative in rassegna si svolgeranno, nello spazio verde ed ombreggiato del centro, ogni martedì e venerdì, sempre dalle 16.30 alle 18.30, fino al 2 agosto. Ai Valentini saranno di scena la musica, il ballo, il teatro, i burattini e la tombola. Tante interessanti attività come sempre gratuite ed aperte a tutti. Durante ogni iniziativa è previsto anche un intervallo con il ristoro, che sarà offerto alle persone presenti.

Il prossimo appuntamento in programma è per venerdì 5 luglio in compagnia della musica proposta da DJ Gian. Martedì 9, invece, grande ritorno dell'orchestra "I Favalli" che farà divertire e ballare tutti con il proprio repertorio di ballo liscio. Venerdì 12, anche per i più piccoli, "Tim Tum Tam” il nuovo entusiasmante spettacolo dei burattini curato dal Centro Teatrale Corniani. Ricominciano poi gli appuntamenti con il “Tombolone”, previsti per martedì 16, venerdì 26 luglio e venerdì 2 agosto. Venerdì 19 "I Romantici" proporranno le musiche anni ‘60 e ’70. Commedia dialettale, invece, il 23 con “La Sia Mafalda”, mentre il 30 luglio ballo liscio internazionale con il “Maestro Gianbetoven”. Per maggiori informazioni contattare gli uffici dell'UISP di Mantova al numero telefonico 0376.362435.

Giovedì, 04 Luglio 2019 10:53
Pubblicato in Servizi sociali
Leggi tutto...

Rebecchi, Marcone, Bonaldo e Lui durante la firma del protocollo d'intesaE’ stato firmato mercoledì 19 giugno, presso il Comando della Polizia Locale, il protocollo d'intesa tra il Comune di Mantova e l’Anaci, l'Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, “finalizzato a migliorare il controllo del territorio e prevenire fenomeni di microcriminalità”.
A sottoscrivere l’atto sono stati l’assessore alla Polizia Locale del Comune di Mantova Iacopo Rebecchi e il presidente di Anaci Mantova Adriano Bonaldo, affiancati rispettivamente dal vicecomandante Luigi Marcone e dal consigliere di Anaci Andrea Lui.

Il protocollo, in sintesi, mira a favorire una pacifica e serena convivenza all’interno dei complessi condominiali, attraverso una proficua collaborazione in materia di sicurezza urbana tra la Polizia Locale e gli Amministratori di Condominio. Tra gli obiettivi quello di rilevare ed adeguatamente contrastare fenomeni e comportamenti che, in violazione di leggi e regolamenti, possano contribuire a generare fenomeni criminosi e contrastare anche tutti quei comportamenti che possono pregiudicare la sicurezza urbana. Per migliorare tale operato è stato attivato anche un tavolo tecnico di confronto. Naturalmente vi parteciperanno il comandate della Polizia Locale e il presidente di Anaci, o loro eventuali delegati, e altri soggetti pubblici o privati invitati a partecipare a seconda degli argomenti trattati.
Il protocollo ha durata di cinque anni.

“Si tratta di un protocollo d’intesa importante – ha detto l’assessore Rebecchi –, perché grazie alla collaborazione con Anaci possiamo venire a conoscenza di certe problematiche ed intervenire in modo puntale. L'Amministrazione comunale ha tra i suoi obiettivi quello di migliorare le condizioni di vivibilità e fruibilità del territorio negli spazi pubblici e privati, garantire la sicurezza urbana dei cittadini ed il sereno e ordinato vivere civile, oltre a preservare il decoro urbano. Il primo tavolo tecnico di confronto si terrà ad inizio settembre”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente di Anaci Mantova: “Una collaborazione proficua e fondamentale – ha sottolineato Bonaldo –. Siamo contenti di poter lavorare a stretto contatto con il Comune e la Polizia Locale perché sono molti gli input che ci arrivano dai condomini. Ci vengono segnalate, infatti, svariate problematiche di varia natura: dai furti agli atti vandalici. Questa collaborazione è un canale veloce, quindi, per risolvere concretamente situazioni complesse. In questo modo diamo una risposta puntuale ed esaustiva ai condomini”.

Giovedì, 20 Giugno 2019 16:36
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

I relatoriNell’anno di Mantova Città Europea dello Sport 2019, il Comune di Mantova promuove un hackathon per individuare idee e progetti sul tema sport e disabilità, una vera e propria maratona di progettazione aperta a giovani studenti maker e non, ma rivolta anche a persone con disabilità e al mondo dell’associazionismo e del volontariato che vogliono dare il proprio contributo o anche solo offrire la propria testimonianza sul tema.

Ne hanno parlato in una conferenza stampa lunedì 17 giugno nella sede comunale in via Roma 39  l’assessore all’Università e alla Ricerca Adriana Nepote, l'assessore al Welfare Andrea Caprini, il project manager Lto-Mantova Andrea Poltronieri, il direttore di For.Ma Andrea Scappi e Paolo Tomirotti della Camera di Commercio Mantova, oltre alla curatrice del progetto Cristiana Giordano e ai Luca Ferretti (Università di Modena e Reggio Emilia) e Chiara Mortari (Unoversità di Brescia).


L’Hackathon H-ABLE Disabilità&Sport si rivolge in primo luogo agli studenti universitari mantovani, chiamando ai tavoli di progettazione le tre Università con sede a Mantova, ovvero i progettisti e non solo del Politecnico di Milano - Polo territoriale di Mantova, gli ingegneri dell’Università di Modena e Reggio Emilia, gli educatori professionali e i fisioterapisti dell’Università degli studi di Brescia.
H-ABLE Disabilità&Sport si inserisce all’interno del filone progettuale in capo a ForMa - Formazione Mantova, azienda speciale della Provincia di Mantova, all’interno del progetto “Mantova: Laboratorio territoriale diffuso per l’innovazione e l’occupabilità” cofinanziato da Fondazione Cariverona e pro-mosso/realizzato da Camera di Commercio (Ente Capofila), Provincia e Comune di Mantova, Politec-nico di Milano, Unimore, PromoImpresa - Borsa Merci, ForMa, Istituto Manzoni e Istituto Sanfelice (Istituto capofila della rete LTO Mantova).


Scopo di tale filone progettuale è l’attivazione a Mantova di H-ABLE Lab, un laboratorio maker perma-nente per la disabilità a disposizione del territorio per agevolare la collaborazione con le realtà che operano sulla e con la disabilità, l’emersione dei bisogni, la socializzazione delle idee generate e lo sviluppo di prototipi e dispositivi maker destinati e progettati per la persona con disabilità.


OBIETTIVI

Trovare soluzioni innovative per migliorare le condizioni delle persone con disabilità nella pratica di attività sportiva.
H-ABLE Disabilità&Sport si concentra sulla ideazione e progettazione di dispositivi e attrezzature per rendere lo sport al chiuso e all’aperto più accessibile.


DATE
H-ABLE Sport&Disabilità è previsto il 25, 26 e 27 settembre 2019 a Mantova presso il polo universita-rio mantovano.
DESTINATARI H-ABLE Disabilità&Sport si rivolge giovani architetti, informatici, educatori, fisioterapisti, sviluppatori,
All’interno del progetto Promosso da Organizzato da In collaborazione con Finanziato da
designer, maker, esperti di comunicazione e altre figure professionali che operano nel settore della progettazione, della fabbricazione digitale e della disabilità.
In particolare sarà data priorità a:
- Studenti universitari, laureandi e giovani architetti laureati nel 2018 e 2019, in particolare presso il Politecnico di Milano - Polo territoriale di Mantova;
- Studenti universitari, laureandi e giovani ingegneri informatici laureati nel 2018 e 2019 presso l’Uni-versità di Modena e Reggio Emilia;
- Studenti universitari, laureandi e giovani educatori professionali e fisioterapisti laureati nel 2018 e 2019 presso l’Università degli studi di Brescia.


MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione è totalmente gratuita ed è aperta a massimo 45 partecipanti.
Per partecipare alla Call è necessario inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando il curri-culum in formato europass e il modulo Allegato A completato e firmato entro le ore 12.00 del 10 set-tembre.
In caso di superamento dei posti disponibili, verrà effettuata una selezione dei partecipanti in base alla valutazione dei curricula, delle competenze e della motivazione presentate in concomitanza della domanda.
I team di lavoro saranno composti da massimo 5 partecipanti con competenze eterogenee che lavo-reranno affiancati da esperti su uno dei bisogni messi in campo dalle realtà mantovane che si occupano di sport.

SVOLGIMENTO

L’Hackathon inizierà la mattina del 25 settembre 2019 e terminerà il pomeriggio del 27 settembre 2019 con la presentazione e la premiazione delle soluzioni progettate, proseguendo con l’esposizione dei risultati all’interno della Notte dei ricercatori 2019, promossa e coordinata dall’Ufficio Progetta-zione e fundraising del Comune di Mantova.

PREMI

Tutte le soluzioni progettate saranno esposte in occasione della Notte dei ricercatori 2019 e una giu-ria di esperti selezionerà i tre progetti vincitori sulla base dell’originalità, funzionalità, innovatività ed effettiva risoluzione delle problematiche assegnando i seguenti premi:
- 1500 € al primo team classificato;
- 1000 € al secondo team classificato;
- 500 € al terzo team classificato.

PROGRAMMA

Le tre giornate di lavoro saranno aperte da un breve momento introduttivo durante il quale gli orga-nizzatori aiuteranno i partecipanti a formalizzare l'iscrizione e presenteranno il programma e le regole dell’hackathon.Successivamente si terranno i saluti istituzionali e la presentazione dei temi progettuali sui quali do-vranno lavorare i team.


Durante il tempo restante i partecipanti, suddivisi da parte degli organizzatori in team di lavoro, po-tranno sviluppare la propria proposta progettuale affiancati da esperti nei settori della progettazione, dell’informatica, della fabbricazione digitale e della disabilità.
Prima giornata – mercoledì 25 settembre
8.30 Accoglienza dei partecipanti.
9.30 Formazione dei team, spiegazione delle regole e delle modalità di progettazione.
10.00 Saluti e apertura dei lavori.
10.30 Introduzione al tema di progettazione con esperti.
11.30 Avvio dei lavori da parte dei team affiancati dagli esperti.
13.00 Pranzo.
14.00 Ripresa dei lavori da parte dei team affiancati dagli esperti.
18.00 Prima presentazione da parte dei team in un pitch di 1 minuto.
18.30 Aperitivo con ospiti.
20.00 Possibilità per i team non ancora stanchi di proseguire con i lavori.
Seconda giornata – giovedì 26 settembre
8.30 Ripresa dei lavori da parte dei team.
13.00 Pranzo.
14.00 Ripresa dei lavori da parte dei team.
18.00 Seconda presentazione da parte dei team in un pitch di 1 minuto.
19.00 Possibilità per i team non ancora stanchi di proseguire con i lavori.
Terza giornata – venerdì 27 settembre per la Notte dei Ricercatori 2019
8.30 Ripresa dei lavori da parte dei team.
13.00 Pranzo.
14.00 Allestimento e ultimi ritocchi ai progetti e alle presentazioni.
15.00 Presentazione dei risultati.
16.30 Premiazione dei vincitori.
17.00 Aperitivo e apertura della mostra dei progetti all’interno della Notte dei ricercatori 2019.


ASPETTANDO H-ABLE
Durante i mesi di giugno e luglio 2019 si terranno gli incontri Aspettando H-ABLE aperti al territorio e a disposizione dei giovani interessati a candidarsi per partecipare all’Hackathon e di chiunque sia cu-rioso di approfondire il mondo della fabbricazione digitale applicato alla disabilità.


Gli incontri si terranno tutti i giovedì dalle 18.30 alle 20 a partire dal 20 giugno al 11 luglio e il sabato 13 luglio dalle 9 alle 12.
La partecipazione è interamente gratuita e non prevede iscrizione.
Per eventuali informazioni sugli incontri, sull’Hackathon e sul progetto è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., visitare il sito www.formazionemantova.it e seguire la pagina Facebook LTO Mantova al link www.facebook.com/LTOMantova.

Martedì, 18 Giugno 2019 13:44
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La conferenza stampa nella sede della Polizia LocaleDa sabato 15 giugno è nata una nuova collaborazione tra il Comando della Polizia Locale di Mantova e la App 1 Safe per il controllo del territorio basato sulla partecipazione dei cittadini. Ad illustrare l’iniziativa nella sede della Polizia Locale in viale Fiume 8 sono stati l’assessore alla Polizia Locale Iacopo Rebecchi, il vice comandante Luigi Marcone, l’ideatore della App Claudio Rota e il coordinatore dei Controlli di Vicinato operanti in città Marco Sivero.


Sono già molti i Comuni che collaborano con 1Safe. Dove c’è questa collaborazione il Comune prende in carico le segnalazioni degli utenti verificandole e intervenendo se necessario. Inoltre, possono essere gli operatori stessi a segnalare tramite l’applicazione, garantendo massima affidabilità.


Segnalare qualcosa che non va con 1Safe è semplicissimo. Basta premere il pulsante in basso a sinistra nella home e scegliere una delle categorie a disposizione.
Solo gli utenti che si sono registrati e che hanno il Gps attivo possono effettuare una segnalalazione. Il Gps serve per geolocalizzare la posizione in cui avviene la segnalazione, mentre il recapito serve per poter essere contattato dal Comune che approfondirà i motivi dell'alert e provvederà ad intervenire dove necessario. Si può segnalare che il posto auto riservato ad un disabile è occupato da una vettura non autorizzata, che esistono le buche in strada o sul marciapiede, o ancora che la siepe è cresciuta a dismisura ed è da tagliare.


Tutti gli utenti presenti nella zona adiacente a chi segnala, o che hanno impostato quella zona tra le preferite, riceveranno una notifica per essere avvisati della segnalazione. Si può essere avvisati che la strada è bloccata perché ci sono dei lavori o è in corso una manifestazione, oppure che è prevista un’allerta meteo, eccetera.
“Il forte potenziale dell'App - ha sottolineato l’assessore Rebecchi - è la collaborazione con le autorità locali gestite dal Comune che aderisce al progetto e che può monitorare il suo territorio utilizzando 1Safe e questo garantisce numerosi vantaggi tra cui il controllo costante di ciò che accade, la possibilità di contattare il segnalatore per valutare un intervento in loco e la comunicazione da parte delle autorità di disagi. Insomma, i cittadini e i Controlli di Vicinato avranno uno strumento in più per segnalare quello che non va sul territorio”.


Ma attenzione. Per i casi più gravi di ordine pubblico rimane il numero unico 112 che non è sostituito da 1 Safe.
Sul sito https://www.1safe.it si possono trovare tutte le funzionalità offerte dal servizio.

Lunedì, 17 Giugno 2019 18:57
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

L'ambrosiaL’Ambrosia Artemisiifolia è una delle piante il cui polline è causa di forti allergie. Per fare un’adeguata prevenzione è necessario seguire ciò che prevedono le norme sanitarie in Lombardia.
Clicca qui.

Mercoledì, 12 Giugno 2019 14:35
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

 

Mantova, grazie alla lungimiranza del Comune nell’ambito di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, ha visto la nascita di Without Frontiers – Lunetta a Colori, il festival di Arte Contemporanea, riqualificazione urbana e valorizzazione culturale che dalla prima edizione ha visto il coinvolgimento di artisti nazionali e internazionali provenienti da diversi Paesi Europei.
Il progetto, che si svolge per il quarto anno consecutivo nel quartiere Lunetta alla periferia Nord di Mantova, è curato da Simona Gavioli e Giulia Giliberti e organizzato dall’associazione Caravan SetUp in collaborazione con l’associazione culturale torinese Il Cerchio e le Gocce, con il supporto del Comune di Mantova e il contributo di Tea. 
La IV edizione del festival del Quartiere Lunetta, dal 17 al 23 giugno 2019, ruota intorno al progetto curatoriale È sui fianchi delle città che si sviluppa la vita che prende spunto dal libro Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta di Robert M. Pirsig, romanzo di formazione da cui emerge un messaggio salvifico che Pirsig assegna alla produzione artistica, mostrandoci un mondo in cui l'arte funziona come strumento di ausilio per migliorarlo e per cambiare il senso del nostro sguardo. Partendo da questi presupposti gli artisti proposti raccontano la propria visione del mondo, l'esperienza dell'arte come interpretazione della vita, come momento di confronto con sé stessi e l'altro.
Gli artisti Corn79, Dado, Xena – Fátima de Juan, Mrfijodor, Michele Giangrande, Mohamed L’Ghacham, Mach505, Telmo Miel sono stati chiamati ad arricchire l’universo visivo del quartiere Lunetta: le opere realizzate fino ad ora sono state 27 e nel mese di Giugno arriveranno ad essere 35.


22 giugno
LUNETTA ARTE CONTEMPORANEA
La seconda notte bianca dell’arte dalle ore 18.00 fino alle ore 24.00. In concomitanza con l’inaugurazione delle nuove opere d’arte che gli artisti realizzeranno durante la settimana di residenza a Mantova (dal 18 giugno) all’interno del progetto Without Frontiers, Lunetta a Colori curato da Simona Gavioli e Giulia Giliberti, quest’anno giunto alla sua quarta edizione, verranno aperti spazi dismessi che per una notte ospiteranno mostre d’arte contemporanea, performance, progetti video e molto altro ancora


LE NOVITA’ DELLA QUARTA EDIZIONE

NOTTE BIANCA DELL’ARTE | LUNETTA: Visto il successo dell’edizione precedente, torna anche quest’anno la Notte Bianca dell’Arte che inaugurerà il 22 Giugno dalle ore 18 e proseguirà fino alle ore 24, in concomitanza con la Festa di quartiere e la Festa della Musica.
LUNETTA IN FESTA: La consueta festa del quartiere organizzata da ReteLunetta
FESTA DELLA MUSICA: Sabato 22 Giugno, a partire dalle ore 18:30, il quartiere sarà animato da un palco su cui si esibiranno professionisti e dilettanti coordinati dalle scuole di musica del territorio.
LABORATORI DI COMUNITA': educatori e studenti del Corso di Laurea in Educazione Professionale dell’Università di Brescia (Polo di Lunetta) saranno presenti nelle strade e nelle piazze, per facilitare l’interazione e lo scambio conoscitivo tra gli abitanti.
VISITE GUIDATE: Tutti i giorni dalle ore 18:00 alle ore 19:30, a partire da Maggio, solo su prenotazione (10€ a persona), sono disponibili visite guidate personalizzate per vedere le opere di Lunetta. Si prenota inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  chiedendo la disponibilità oppure inviando un messaggio a +39 339 3290120


Nel comunicato stampa allegato tutti le info e i dettagli delle varie iniziative


Martedì, 11 Giugno 2019 11:33
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Gli ex studenti dell'Università di Yale in MunicipioHanno scelto anche Mantova tra le città da visitare gli ex studenti dell’Università americana di Yale (Connecticut) che stanno partecipando all’educational “Italian Immersion” che durerà tre settimane.

Giovedì 6 giugno il gruppo formato da 23 persone hanno fatto tappa in Comune nella sala consiliare dove si sono incontrati con l’assessore all’Università e alla Ricerca Adriana Nepote che ha spiegato le caratteristiche della città che ha ereditato le sue bellezze dal passato. “Abbiamo un patrimonio immenso – ha sottolineato Nepote – che oggi stiamo valorizzando per renderle la città sempre più competitiva a livello turistico”.

I turisti americani hanno apprezzato gli aspetti culturali che emergono in tanti angoli del capoluogo, e soprattutto l’offerta gastronomica. Anche il sindaco Mattia Palazzi al termine dell’incontro li ha salutati e li ha ringraziati per la visita.

Venerdì, 07 Giugno 2019 19:07
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Gruppo del centro sociale di Valletta Valsecchi in visita in ComuneUn gruppo del centro sociale di Valletta Valsecchi mercoledì 5 giugno è stato in visita in via Roma. La comitiva era formata da 14 persone che sono state accompagnate nel Palazzo dal consigliere comunale Enrico Grazioli nella veste inedita di guida per vedere gli aspetti più interessanti dal punto di vista storico e artistico.

Il municipio è un curioso mix di fine Rinascimento e Ottocento. In quest’ultimo secolo il Comune commissionò all'architetto Gian Battista Vergani la nuova elegante facciata. La visita si è conclusa con il saluto del sindaco Mattia Palazzi e del presidente del consiglio comunale Massimo Allegretti che si sono stretti le mani e si sono trattenuti con loro nell’aula consigliare.

Venerdì, 07 Giugno 2019 19:03
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version