Switch to desktop
News dal Comune

CoronavirusI Ministri per gli Affari regionali e della Salute, Mariastella Gelmini e Roberto Speranza, hanno illustrato martedì 2 marzo in conferenza stampa, a Palazzo Chigi, le nuove misure del Dpcm sull’emergenza epidemiologica da Covid-19. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il Presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, e il Presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli.

Il Presidente Mario Draghi ha firmato nel medesimo giorno il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) che detta le misure di contrasto alla pandemia e di prevenzione del contagio da Covid – 19.
Il Dpcm sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021 e conferma, fino al 27 marzo, il divieto già in vigore di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, con l’eccezione degli spostamenti dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità.
Di seguito viene riportata una sintesi delle principali novità e delle misure confermate.

ZONE BIANCHE

Nelle zone bianche, si prevede la cessazione delle misure restrittive previste per la zona gialla, pur continuando ad applicarsi le misure anti-contagio generali (come, per esempio, l’obbligo di indossare la mascherina e quello di mantenere le distanze interpersonali) e i protocolli di settore.

Restano sospesi gli eventi che comportano assembramenti (fiere, congressi, discoteche e pubblico negli stadi).

Si istituisce un tavolo permanente presso il Ministero della Salute, con i rappresentanti delle regioni interessate, del Comitato tecnico-scientifico e dell’Istituto superiore di sanità, per monitorare gli effetti dell’allentamento delle misure e verificare la necessità di adottarne eventualmente ulteriori.

SCUOLA

Zone rosse. Dal 6 marzo, si prevede nelle zone rosse la sospensione dell’attività in presenza delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.
Zone arancioni e gialle. I Presidenti delle Regioni potranno disporre la sospensione dell’attività scolastica: nelle aree in cui abbiano adottato misure più stringenti per via della gravità delle varianti; nelle zone in cui vi siano più di 250 contagi ogni 100mila abitanti nell’arco di 7 giorni; nel caso di una eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico.

MUSEI, TEATRI, CINEMA E IMPIANTI SPORTIVI

Nelle zone gialle si conferma la possibilità per i musei di aprire nei giorni infrasettimanali, garantendo un afflusso controllato. Dal 27 marzo, sempre nelle zone gialle, è prevista l’apertura anche il sabato e nei giorni festivi.

Dal 27 marzo, nelle zone gialle si prevede la possibilità di riaprire teatri e cinema, con posti a sedere preassegnati, nel rispetto delle norme di distanziamento. La capienza non potrà superare il 25% di quella massima, fino a 400 spettatori all’aperto e 200 al chiuso per ogni sala.

Restano chiusi palestre, piscine e impianti sciistici.

ATTIVITÀ COMMERCIALI

In tutte le zone è stato eliminato il divieto di asporto dopo le ore 18 per gli esercizi di commercio al dettaglio di bevande da non consumarsi sul posto.

SERVIZI ALLA PERSONA

Nelle zone rosse, saranno chiusi i servizi alla persona come parrucchieri, barbieri e centri estetici.

SPOSTAMENTI DA E PER L’ESTERO

Si amplia il novero dei Paesi interessati della sperimentazione dei voli cosiddetti “Covid tested”.
A chi è stato in Brasile nei 14 giorni precedenti è consentito l’ingresso in Italia anche per raggiungere domicilio, abitazione o residenza dei figli minori.

TAVOLO DI CONFRONTO CON LE REGIONI

È istituito un tavolo di confronto presso il Ministero della salute, con componenti in rappresentanza dell’Istituto Superiore di Sanità, delle regioni e delle province autonome, del Ministro per gli affari regionali e le autonomie e del Comitato tecnico-scientifico, con il compito di procedere all’eventuale revisione o aggiornamento dei parametri per la valutazione del rischio epidemiologico, in considerazione anche delle nuove varianti.

Mercoledì, 03 Marzo 2021 14:52
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Pm 10Grazie al miglioramento della qualità dell’aria da mercoledì 3 marzo a Mantova sono state revocate le misure temporanee di primo livello. I valori medi delle concentrazioni di Pm10 registrati nei giorni scorsi sono risultati inferiori al limite di 50 µg/m³ anche in città. Le restrizioni, che riguardavano la circolazione del traffico e altre attività inquinanti, erano scattate il 22 febbraio.

Martedì, 02 Marzo 2021 11:59
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La facciata del ComuneIl Comune di Mantova a fine febbraio ha liquidato la seconda tranche contributi fondo perduto del bando comunale a sostegno delle attività economiche dei pubblici esercizi con attività serale continuativa e non occasionale dopo le ore 22 (come ad esempio ristorazione, bar, cinema, discoteche) e delle nuove attività avviate (dedicato in questo caso a tutte le attività commerciali di qualunque tipologia tranne quelle autorizzate a tenere aperto durante la pandemia) a partire dalla data del 1 gennaio 2020 e ancora attive alla data del 6 novembre 2020, per la somma complessiva di 49.500 euro.

Le risorse sono state assegnate per 48mila euro a 32 esercizi pubblici e 1.500 euro ad una nuova attività aperta nel 2020. L’intervento, previsto dal Piano Mantova, ha lo scopo di aiutare le imprese nel periodo dell’emergenza sanitaria.

Il 29 gennaio scorso era stata data alle attività economiche la prima tranche di liquidazione. In questo caso alle imprese sono arrivati 52.500 euro, 31.500 a 21 esercizi pubblici e 21mila euro a 14 attività che hanno visto la luce l’anno scorso. Complessivamente, fino ad ora, il bando ha permesso erogare alle attività economiche cittadine più colpite dall’emergenza Covid, 102.500 euro.

“Questa iniziativa – ha dichiarato il vicesindaco Giovanni Buvoli - è stata pensata in dicembre 2020, costruita entro la fine dell’anno e nei due mesi successivi sono stati erogati i contributi. La tempestività in situazioni come questa è vitale, la capacità di intercettare i bisogni e dare loro risposte tempestive è ciò che ha caratterizzato dall’inizio l’azione della nostra Amministrazione”.

“Il Comune di Mantova - ha aggiunto l’assessore al Commercio e Attività Produttive Iacopo Rebecchi - con questo contributo cerca di dare un po' di respiro alle attività che più di tutte sono state ferme in seguito alle limitazioni derivanti dal Covid. Sperando di tornare tutti verso la normalità al più presto, confidiamo di aver contribuito ad aiutare queste attività ad affrontare questo difficile momento”.

Martedì, 02 Marzo 2021 11:55
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Un particolare della locandinaProseguono anche nel mese di marzo i laboratori ed i servizi gratuiti offerti da “Insieme” il nuovo centro per le famiglie di Mantova che ha sede in via Ariosto 61 nel quartiere di Valletta Valsecchi. E’ stato reso noto il calendario delle attività pubbliche patrocinate dal Comune di Mantova e sostenute da Fondazione Cariverona e da Ats Val Paldana della Regione Lombardia, che sono gratuite (l’iscrizione è obbligatoria).

I lunedì 8 e 22, dalle 16.15 alle 17.45, “Insieme facciamo Scintille!” (fascia 6 -12 anni): scopri, inventa, ascolta, guarda: attività che accendono la curiosità. Organizzati da Ucipem Mantova con Veronica Molani e Marianna Mele.
Sempre di lunedì, il 15 e il 29 dalle 16.30 alle 18, “Così mi sento” (fascia 6 -12 anni): conosciamo e diamo voce e forma alle emozioni attraverso il colore, il corpo e la musica in maniera creativa e divertente. Rendiamo visibile ciò che è invisibile! Ucipem con Ilaria Brunelli, psicologa e psicoterapeuta.

Lunedì 8 e 22 dalle 18 alle 19.30: “Calmo e attento... come una
Ranocchia” (fascia 5 - 12 anni): laboratorio di genitori e figli per allenarsi a essere presenti e consapevoli attraverso il gioco, il rilassamento, l'uso dei sensi e la creatività. Uno spazio speciale per coltivare insieme la calma e l'attenzione con gli psicologi Chiara Muliari e Damiano Guberti.

I martedì 2, 9, 16 e 23 e 30 dalle 16.30 alle 18, “Nel giardino con il giardino” (fascia 3- 6 anni): partendo dalla curiosità e dagli interessi dei bambini, si proporranno esperienze in outdoor per esplorare, cercare e osservare suoni, materiali, profumi e tanto altro offerto da tutto quello che “sta fuori”; perché stare all’aperto non solo fa bene alla salute, ma anche all’apprendimento. Il tutto a cura della Cooperativa Il Giardino dei Bimbi.

I mercoledì 3, 10, 17 e 24, dalle 16.15 alle 17.45 “Ripresa di spazi: laboratorio di illustrazione” (dai 13 ai 18 anni): il laboratorio non vuole essere un corso di tecnica di disegno ma valorizzare la scoperta del sé e del mondo che ci circonda attraverso il fare, il mettersi in gioco e il farlo insieme ad altri, condividendo e creando momenti di socialità mediati dall’arte; osservare lo spazio con i nostri occhi, con le tracce che le nostre mani possono lasciare. Durante i vari incontri, verranno proposte diverse tecniche di disegno che possano sostenere la libera esplorazione nell’osservare e nell’esprimersi graficamente con proprio stile. Per partecipare al laboratorio non è richiesta alcuna abilità particolare di disegno. A cura della Cooperativa Ippogrifo con Marta Lonardi, illustratrice e artista.

Mercoledì 10 e 24: “Tesori dal nido”: rivolto ai bambini e alle bambine dai 5 ai 12 mesi e alla loro mamma, papà, nonni o persona che si occupa di loro. E’ un’occasione speciale, per chi non frequenta l’asilo nido, di essere accolti da un’educatrice alla scoperta del “cestino dei tesori“: un’esperienza di gioco relazione e socializzazione. Si richiede la presenza di un solo adulto che lo accompagni. A cura della Cooperativa Il Giardino dei Bimbi.

Mercoledì 17 e 31 dalle 18 alle 19.30: “Genitori insieme: tu come fai?” (Gruppo di genitori con figli nella fascia 5 - 9 anni): ciclo di incontri tra genitori per raccontarsi e sostenersi, uno spazio di condivisione e confronto sugli aspetti legati alla crescita dei propri figli. Gli incontri saranno mediati da una psicologa e da un'educatrice. A cura della Cooperativa Alce Nero.

Mercoledì 10 e 24 dalle 18 alle 19.30: “Genitori insieme: tu come fai?” (Gruppo di genitori con figli nella fascia 10 - 13 anni): gli incontri saranno con le medesime caratteristiche di quelli precedenti.

Giovedì 11 dalle 10.30 alle 12: “A me piacciono le coccole!” rivolto ai cuccioli 0-6 mesi e alla loro mamma, papà, nonni o una persona che si occupa di loro. Gli studi hanno dimostrato l’importanza per la crescita di piccole persone dell’interazione e del contatto fisico con un adulto significativo. Attraverso il tocco, i neonati sperimentano i confini del proprio corpo: un rilascio di sostanze rilassanti e l’intensificarsi di una relazione speciale. Il tocco allevia piccoli disturbi e facilita l’addormentamento. Si richiede la presenza di un solo adulto con l’abbigliamento comodo, un tappeto e un asciugamano ad uso personale. A cura di Ucipem Mantova con la psicologa Cinzia Leoni e l’ostetrica Alessandra Venegoni.

Giovedì 25 dalle 10.30 alle 11.30 “Un abbraccio stretto stretto!” rivolto a cuccioli 0-6 mesi e alla loro mamma, papà, nonni o la persona che si occupa di loro. Negli ultimi anni si è riscoperta una pratica antica e diffusa in molte culture: portare i bambini a contatto del proprio corpo attraverso l’uso di supporti. Questa modalità è fonte di rassicurazione per le piccole persone che ritrovano la sicurezza sperimentata nell’utero materno. Il battito del cuore, l’odore della pelle, il movimento lento, il calore, aiutano i bimbi a rassicurarsi, a calmarsi e ad addormentarsi serenamente. Saranno sperimentati i modi di portare i piccini in questo abbraccio stretto stretto. Si richiede la presenza di un solo adulto con l’abbigliamento comodo e, se si possiede, una fascia o un altro supporto utilizzato. A cura di Ucipem Mantova con Leoni e Venegoni.

Giovedì 4 e 18 dalle 17 alle 18 “Piccoli esploratori” rivolto alla fascia12 – 36 mesi e alla loro mamma, papà, nonni o persona che si occupa di loro.
Un’avventura per esplorare la realtà che ci circonda con occhi nuovi. Si richiede la presenza di un solo adulto. A cura di Ucipem Mantova con Molani e Mele.

Venerdì 5, 12, 19 e 26 dalle 16.30 alle 18.30 “A spasso con le emozioni
(fascia 3 - 6 anni): attività ludico-sensoriale per conoscersi divertendosi. A cura della Cooperativa Fior di Loto.

Sabato 6, 13, 20 e 27 dalle 10 alle 13 “Diario di scuola: fare i compiti. Insieme è più bello!” (fascia 6 - 13 anni). A cura della Cooperativa Alce Nero delle Cooperative Sociali del Consorzio Sol.Co Mantova e Ucipem Mantova. Iscrizione obbligatoria tramite email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via telefono/WhatsApp al 328 1367354.

Tutti i laboratori, rivolti ai residenti del Comune di Mantova, sono gratuiti e, salvo nuove disposizioni di contenimento dell'emergenza Covid-19, si svolgeranno in presenza nel rispetto di tutte le vigenti norme di sicurezza.

Inoltre, sono sempre attivi i servizi di consulenza e ascolto per i genitori (sia in presenza che online) attraverso gli esperti al numero 371 3490815 (attivo anche su Whatsapp). Tra i quali, “Sportello di ascolto e consulenza mamme per mano” a cura di Cav - Centro Aiuto alla Vita. Un'ostetrica gestirà l'accoglienza e i colloqui informativi e l’accompagnamento per future mamme e neomamme ogni mercoledì mattina dalle 10 alle 12 (o su appuntamento). La prenotazione è sempre consigliata al numero + 39 379 1279723.

“Sostegno psicoeducativo Covid-19” per genitori di bambini e adolescenti.

“Consulenza e ascolto” per famiglie con minori, adolescenti, coppie, futuri genitori, genitori divorziati o in fase di separazione. Supporto utile ad approfondire, chiarire e migliorare lo stile educativo, la comunicazione, il dialogo e il rapporto all'interno del nucleo familiare.

“Nel corso della notte” per genitori di bimbi piccoli. Consulenze psicoeducative specifiche sulle problematiche del sonno nella prima infanzia.

LO SPORTELLO INFORMATIVO
E’ un punto di accesso unico per l’informazione sulle opportunità che i servizi territoriali mettono a disposizione delle famiglie. E’ aperto mercoledì dalle 9.30 alle 14.30, sabato dalle 10 alle 13, lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 15 alle 19. Oppure su appuntamento contattando il + 39 328 1367354 (anche WhatsApp) o via mail scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefono 3281367354 (anche Whatsapp), www.centrofamiglieinsieme.it .

Lunedì, 01 Marzo 2021 10:25
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Tea Sei eseguirà dei lavori urgenti, con opere di scavo, per il tamponamento e la riparazione di una conduttura presente in piazzale Gramsci a causa della dispersione di acqua surriscaldata.

Da lunedì 1° marzo e fino al termine degli interventi si terrà, dunque, la chiusura al traffico veicolare all’imbocco tra piazzale Gramsci e viale Piave, nel senso di marcia dal viale stesso verso via Rea. I veicoli, quindi, verranno deviati su via Dugoni per poi svoltare in via Fancelli sulla quale sarà istituito il senso unico di circolazione, tratto e senso di marcia da via Dugoni a viale Piave (escluso tratto dal civico 1/D al civico 5 – che rimane a doppio senso di circolazione). Vi sarà anche l’imposizione del divieto di sosta, con rimozione coatta, sul lato destro di via Fancelli (senso di marcia Dugoni-Piave). Naturalmente da viale Piave non si potrà svoltare per via Fancelli, ma la direzione sarà obbligatoriamente diritta verso piazzale Gramsci.

In base allo stato di avanzamento dei lavori, vi sarà anche la chiusura dell’attraversamento ciclabile all’intersezione Gramsci-Dugoni-Piave, mediante sbarramento fisico con transenne, e l’imposizione del divieto di transito ai velocipedi. Durante la chiusura sarà collocata nell’area del cantiere la segnaletica necessaria per avvertire dei lavori, delle deviazioni del traffico e dei divieti di transito e sosta. Per gestire al meglio il traffico veicolare saranno presenti comunque dei movieri, anche per garantire in sicurezza il transito e l’attraversamento della strada da parte dei pedoni e dei ciclisti.

Sabato, 27 Febbraio 2021 12:43
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La Lombardia, insieme ad altre regioni italiane, da lunedì 1 marzo torna ad essere in zona arancione. Sale il livello di attenzione e quindi si inaspriscono le misure di contenimento del virus. Il problema, ovviamente, è legato alla diffusione delle varianti del coronavirus che stanno aumentando il numero dei contagiati e, soprattutto, il numero degli ospedalizzati. Anche per la città di Mantova, quindi, sono previste nuovamente chiusure e restrizioni.

Per quanto riguarda gli spostamenti sono consentiti solo all'interno del proprio Comune di residenza nell'orario compreso tra le 5 e le 22. Di notte resta in vigore il coprifuoco. I movimenti al di fuori dal proprio Comune sono consentiti solo nei casi giustificati (salute, lavoro o necessità impellente). Servirà l'autocertificazione in caso di controllo da parte delle forze dell'ordine. È sempre permesso il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. Chi risiede in un paese che non raggiunge i 5mila abitanti può spostarsi liberamente entro un raggio di 30 chilometri dal confine, con il divieto però di recarsi in capoluoghi di provincia. Sono consentite, solo nel territorio comunale, le visite ad amici e parenti, una sola volta al giorno, e con il limite massimo di due persone (più eventualmente due minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti). Vietato lo spostamento tra regioni se non per comprovate esigenze lavorative.

La didattica in presenza è prevista per gli alunni della scuola dell'Infanzia, delle elementari e delle medie. Per gli studenti delle superiori la didattica in presenza sarà solo per un numero di alunni pari al 50-75 per cento del totale, gli altri dovranno collegarsi dalla propria abitazione. Saranno però i governatori delle singole regioni a definire la situazione in base all'andamento specifico del contagio sul territorio. Accesso sempre consentito ai plessi scolastici superiori per studenti con disabilità o per usufruire dei laboratori.

Per quanto, invece, riguarda i bar e i ristoranti le restrizioni saranno maggiori. Possono lavorare solo per garantire il servizio di asporto oppure la consegna a domicilio. Per i bar l'asporto è consentito solo fino alle ore 18, per i ristoranti invece fino alle 22. Nessuna limitazione oraria per le consegne a domicilio. Consentito l'ingresso nei locali solo per il tempo necessario alla consegna dei prodotto, vietati ovviamente gli assembramenti.

I negozi di ogni genere restano aperti (chiusura alle 21), cambiano però le disposizioni per i centri commerciali che resteranno fruibili nei giorni feriali. Nel fine settimana invece tutto chiuso (ma nei centri commerciali saranno comunque accessibili farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole). Aperti regolarmente parrucchieri e centri estetici.

L'attività sportiva è consentita a livello singolo senza mascherina (passeggiate, corse o allenamenti in bicicletta). Vietato però creare assembramenti, bisogna quindi tenere la debita distanza dalle altre persone. Chiusura obbligatoria per mostre, musei, cinema e teatri. Chiuse naturalmente palestre e piscine.

Sabato, 27 Febbraio 2021 12:33
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La firma del protocolloComune di Mantova e associazioni di volontariato insieme per il recupero e la redistribuzione dei generi di prima necessità a favore dei più bisognosi. Con questo obiettivo giovedì 25 febbraio nella Sala Consiliare del Comune di Mantova è stato sottoscritto un accordo per realizzare l’Emporio Solidale di Comunità tra il Comune e i rappresentanti delle associazioni firmatarie: Acli, Csv Lombardia Sud, Agesci Gruppo Mantova 7, Abramo Onlus, Agape Onlus, Libra Onlus, Porta Giulia Hofer Odv, Aval Odv, Centro Aperto Aps, Centro di Aiuto alla Vita, Croce Rossa e Laboje.

Sono intervenuti l’assessore al Welfare Andrea Caprini e gli esponenti delle Acli Enrica Perini e del Csv Lombardia Sud Luciano Chinaglia. Erano presenti in aula anche i responsabili delle associazioni che hanno aderito all’iniziativa.

“Abbiamo iniziato il percorso due anni ha – ha sottolineato Caprini -. Si tratta di un’alleanza contro le povertà che vogliamo rafforzare sempre più. Per questo stiamo cercando una nuova sede per avere uno spazio idoneo e per far fronte alle crescenti necessità”.

Il protocollo prende le mosse dalla grave crisi economica e finanziaria che ha acuito la povertà. Parallelamente si registra il fenomeno dello spreco alimentare che raggiunge, solo in Italia, 15 miliardi di euro.

Nel 2019 e nel 2020 il Comune di Mantova, in collaborazione con le Acli e altre associazioni hanno dato vita all’esperienza dell’Emporio Solidale che ha rappresentato un valido supporto per affrontare le situazioni locali più problematiche.
L’emergenza sanitaria ha aggravato le condizioni economiche dei nuclei familiari mantovani creando una forte sensazione di fragilità nelle fasce più deboli ed esposte che in precedenza non vivevano in condizione di vulnerabilità.

Il Patto di Comunità è un’azione del Piano Mantova che prevede l’implementazione e la messa a sistema di servizi strutturati di supporto alla quotidianità, al domicilio dell’anziano e delle persone più fragili. I nuclei famigliari in difficoltà economica possono trovare un valido supporto accedendo all’Emporio.

Con il protocollo, che ha una durata di tre anni, si è inteso aggiornare e rafforzare la collaborazione tra i vari componenti il Coordinamento territoriale costituito in precedenza e aggregare nuove associazioni ed enti del territorio che si occupano del recupero e della redistribuzione di eccedenze alimentari alle persone in difficoltà.

Giovedì, 25 Febbraio 2021 13:26
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

CovidIl Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, lunedì 22 febbraio, ha approvato un decreto-legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

In considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica, il decreto dispone la prosecuzione, fino al 27 marzo 2021, su tutto il territorio nazionale, del divieto di spostarsi tra diverse Regioni o Province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o motivi di salute. Resta comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute.

Gli spostamenti verso abitazioni private abitate restano invece consentiti, tra le 5 e le 22, in zona gialla all’interno della stessa Regione e in zona arancione all’interno dello stesso Comune, fino a un massimo di due persone, che possono portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale) e le persone conviventi disabili o non autosufficienti.

Nelle zone arancioni, per i Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, sono consentiti gli spostamenti anche verso Comuni diversi, purché entro i 30 chilometri dai confini.

Giovedì, 25 Febbraio 2021 11:15
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il campo da calcio illuminatoNuove luci illuminano il campo da calcio di piazza Virgiliana. Il nuovo impianto di Arena Virgiliana è stato un intervento di efficientamento energetico ed ha creato maggior sicurezza per i giovani e per il parco.
Nonostante l’anno difficile e le severe (ma corrette) normative atte a sfavorire gli sport di contatto, Arena Virgiliana è comunque riuscita negli ultimi anni ad affermarsi come una delle aree sportive più simboliche del cuore della città; forse, una delle più grandi rivelazioni in termini di recupero di spazi in centro a livello socio-sportivo.

La zona, dopo la riqualificazione e l’installazione del sintetico, realizzata dal Comune, ha ritrovato una centralità di quartiere coinvolgendo molti giovani della città e della provincia. Grazie al supporto di numerosi partner quali Comune di Mantova (Ufficio Sport & Lavori Pubblici), Fondazione Comunità Mantovana e Valsa Cepia, oltre al dialogo con il Comitato della Piazza, i ragazzi di “Asd Virgiliana San Leonardo” sono riusciti a raggiungere in pochissimo tempo importanti risultati sociali e sportivi, in particolare legati al mondo del pallone (l’area era in passato nota per la storica “scuola calcio” giovanile connessa alla parrocchia).

Gli eventi e le manifestazioni organizzate hanno coinvolto migliaia di giovani, in particolare per i tornei estivi giovanili di richiamo provinciale e regionale (Torneo Città di Mantova), la Cup invernale (Winter Soccer) delle categorie più giovani con Accademie e squadre del territorio, le partnership con l’Assessorato all’Istruzione per dare sfogo (in particolare nel periodo Covid) alle attività motorie o didattiche di alcune scuole materne, primarie e secondarie locali. Tali progettualità e manifestazioni, oltre alla fruizione giornaliera del playground, hanno reso l’area (all’interno del sito Unesco) più sicura, più bella, più moderna e più viva.

Oltre a queste progettualità e partnership, Asd Virgiliana San Leonardo ha, inoltre, concordato con il Comune la possibilità di compiere alcuni importanti interventi di efficientamento energetico, ammodernamento e valorizzazione dell’Arena, sostenendo autonomamente il costo per il nuovo sistema di illuminazione di ultima generazione che impreziosisce ancor di più il gioco, il colpo d’occhio dell’Arena piena di giovani e – al contempo – contribuisce sempre più ad offrire un sano presidio in una zona della piazza talvolta percepita poco sicura e mal frequentata.

I nuovi fari di ultima generazione rispettano svariati requisiti “green”, garantendo l’efficientamento energetico del sistema illuminante. Sono, infine, da segnalare anche gli interventi di restyling all’interno e all’esterno del campo, compiuti anche grazie all’aiuto del Comune e di Tea. Asd Virgiliana San Leonardo ha ringraziato pubblicamente - con un maxi striscione in campo – tutti i partner che hanno prestato aiuto nelle varie fasi di avviamento di questo nuovo gioiellino sportivo.

“Siamo solo all’inizio di un percorso che contribuirà sempre più a portare la piazza e l’Arena – hanno detto i ragazzi dell’associazione – ad essere considerate un importante luogo di socialità e sport che promuova un sano culto sportivo e, perché no, possa sempre più abbracciare anche altre attività non convenzionali come letture, spettacoli e altre attività, a patto che ovviamente non pregiudichino la conservazione del bellissimo sintetico, invidiato dai giocatori di tutta la provincia. Si tratta di un bel progetto di sport e socialità, da oggi anche illuminato di nuova luce e nel rispetto dei requisiti della sostenibilità”.

“Quella realizzata dai ragazzi di Arena Virgiliana è un’attività sportiva importante – fa eco l’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Martinelli - che stanno sviluppando con capacità e risultati in quell’area. I nuovi fari a led valorizzano ulteriormente il campo, in coerenza con l’opera di riqualificazione a led dell’illuminazione dell’intero parco realizzata dall’Amministrazione nella primavera scorsa”.

Tutte le informazioni relative agli eventi e alle attività di Arena Virgiliana sono consultabili sui social “Arena Virgiliana”, sul sito www.asdvirgiliana.com ed è inoltre possibile visionare le disponibilità orarie del campo sul portale prenotauncampo.it, alla sezione Arena Virgiliana.

Martedì, 23 Febbraio 2021 11:21
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La fontana di Pradella illuminata di rossoLa fontana di Porta Pradella si è illuminata di rosso nella serata di lunedì 22 febbraio, Giornata Mondiale delle Encefaliti. L’iniziativa è stata presa per accrescere la consapevolezza e sensibilizzare il pubblico su questo tipo di malattie che interessa ogni anno oltre 500 mila le persone. La campagna lanciata da Encephalitis Society per non abbassare la guardia di fronte a questo fenomeno diffuso, è sostenuta dal Comune di Mantova.

Oltre all’illuminazione di rosso di un monumento, è stato richiesto alle persone di dare il proprio sostegno indossando qualcosa di rosso, scattarsi delle foto e condividerle sui propri canali social.

Martedì, 23 Febbraio 2021 10:48
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

E' aumentato lo smogPoiché le concentrazioni di polveri sottili hanno superato i 50 microgrammi/mc per quattro giorni consecutivi, pertanto, a partire da martedì 23 febbraio, in aggiunta alle limitazioni già vigenti (blocco della circolazione nel centro abitato dalle 7,30 alle 19,30 per gli autoveicoli Euro 0 ed Euro 1 benzina e autoveicoli fino a Euro 3 diesel compreso) si applicano ulteriori misure restrittive.

Dalle 8,30 alle 18,30 nel centro abitato è attivo il blocco della circolazione per le autovetture diesel Euro 4.

E’ anche vietato l’utilizzo di stufe e di camini chiusi di classe ambientale inferiore a 4 stelle, se è presente un sistema di riscaldamento alternativo.

Si applicano, inoltre, le seguenti ulteriori misure di divieto: la sosta con motore acceso per tutti i veicoli; l’utilizzo dei generatori a legna per riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) di classe emissiva fino a 3 stelle compresa; l’accensione di fuochi (falò, barbecue, fuochi d’artificio eccetera); lo spandimento degli effluenti di allevamento, delle acque reflue, dei digestati, dei fertilizzanti e dei fanghi di depurazione, salvo iniezione e interramento immediato; la temperatura superiore a 19°C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali.

Lunedì, 22 Febbraio 2021 16:47
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La cerimonia davanti al monumento di HoferL’Amministrazione Comunale anche quest’anno ha ricordato il sacrificio di Andreas Hofer, patriota e martire tirolese, che venne fucilato a Porta Giulia dall’esercito napoleonico il 20 febbraio del 1810. Nei giorni scorsi, infatti, alla vigilia dell’anniversario della sua morte, il Comune di Mantova, una ristretta delegazione del Tirolo, rappresentata dal segretario generale di Gect Euregio Christoph von Ach, e alcuni esponenti dell’associazione Porta Giulia-Hofer hanno commemorato l’eroe tirolese con la deposizione di una corona sul cippo a lui dedicato.

Alla cerimonia ristretta, secondo le regole e misure di sicurezza sanitarie anti contagio, è intervenuto anche il presidente del Consiglio Comunale Massimo Allegretti, il quale ha ricordato che la vicinanza tra Comune di Mantova ed Euregio è animata da un forte spirito di collaborazione. “Le nostre realtà – ha sottolineato Allegretti –, apparentemente distanti, sono caratterizzate da un profondo desiderio di far conoscere meglio le comuni vicende storiche ed avvertono la necessità di avvicinare le culture differenti in un’ottica europea di superamento delle antiche divisioni e dei pregiudizi”.

Dato che quest’anno non si svolgerà la consueta cerimonia a Cittadella con le autorità e gli Schützen, durante la breve commemorazione dei giorni scorsi è stato girato anche un video che sarà visibile sabato 20 febbraio alle 10 su Facebook a questo link. Il servizio web toccherà diversi luoghi fondamentali riguardanti la vita e le vicende dell'eroe tirolese: Mantova, Innsbruck, Ala, Merano, Gries e Terlan. Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Mantova Mattia Palazzi e Allegretti.

Venerdì, 19 Febbraio 2021 12:29
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

LogoDopo l’adesione personale del sindaco Mattia Palazzi, l’Amministrazione ha aderito nella seduta di giunta di mercoledì 17 febbraio, all’appello rivolto alla Commissione europea di proporre una normativa dell'Ue che scoraggi il consumo di combustibili fossili, incoraggi il risparmio energetico e l'uso di fonti rinnovabili.

L’obiettivo della campagna, che vede il sostegno di 27 premi Nobel e 5.300 scienziati sociali, è quello di combattere il riscaldamento globale e limitare l'aumento della temperatura a 1,5ºC. “La crisi climatica è la più grande emergenza del pianeta – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Andrea Murari - è fondamentale che le città facciano rete per chiedere misure più radicali agli Stati e all’Europa per centrare gli obiettivi di riduzione delle emissioni che al momento sono ancora molto molto lontani”.

Sono due le misure principali contenute nella proposta. La prima consiste nell’introduzione di un prezzo minimo per le emissioni di Co2, partendo da 50 euro per tonnellata di Co2 dal 2020 fino a 100 euro entro il 2025. La seconda è quella di abolire l'attuale sistema di quote di emissione gratuite per coloro che inquinano nell'Ue e introdurre un meccanismo di adeguamento alla frontiera per le importazioni da paesi terzi, in modo da compensare i prezzi più bassi delle emissioni di Co2 nel paese esportatore.

Le maggiori entrate derivanti dalla fissazione del prezzo delle emissioni di Co2 verranno dirottate verso le politiche europee che sostengono il risparmio energetico e l'uso di fonti rinnovabili e impiegate per ridurre l'imposizione fiscale sui redditi più bassi, creando così nuovi posti di lavoro e opportunità di investimento.

Per ulteriori informazioni e aderire clicca qui.

Venerdì, 19 Febbraio 2021 11:32
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Energia elettricaIn questo spazio, gestito in collaborazione con e-distribuzione di Enel della zona di Cremona e Mantova, segnaliamo le interruzioni di energia elettrica nella città di Mantova nella convinzione di offrire un servizio utile per i cittadini.

 

 

 

 

 

Lunedì 18 ottobre 2021

dalle 7 alle 9

 Le vie e i numeri interessati sono:

via Frattini da 25 a 29, da 33 a 37, da 64 a 66, 72

corso Garibaldi 41

via Gandolfo 62

 

Lunedì 25 ottobre 2021

dalle 7 alle 9

Le vie e i numeri interessati sono:

via Corridoni 4, da 32b a 38, da 42 a 44a, 48, 52l 56, 60, 27, 31, 35, da 39 a 41, 45

via Franchetti 2, 2a, 6, 8, da 12 a 18, da 3 a 9, 13, 13a

vicolo Forno da 2 a 8, 14. 7, 9

via Calvi 71

 

L'interruzione di energia elettrica interessa soltanto gli utenti alimentati in bassa tensione. Durante i lavori l’erogazione dell’energia elettrica potrebbe essere momentaneamente riattivata, pertanto si invita l’utenza a non commettere imprudenze e a non utilizzare gli ascensori. Per le informazioni sui lavori programmati dall’Enel e più in generale sulle interruzioni del servizio è possibile cliccare qui, o inviare un sms al numero 3202041500 riportando il codice Pod (IT 001E…) presente in bolletta, oppure scaricare e consultare la App gratuita per smartphone di e-distribuzione. Per segnalare un guasto è possibile rivolgersi al numero verde 803500.

Giovedì, 30 Settembre 2021 00:00
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Pannelli fotovoltaici su un palazzoComuni della Grande Mantova, associazioni di categoria dell’edilizia, ordini professionali e collegi, associazioni degli amministratori condominiali, coordinati dal Comune di Mantova, dopo aver sottoscritto un Protocollo di Intenti per la costituzione del Tavolo Bonus Edilizi sono pronti a lanciare un servizio di supporto e orientamento al cittadino attraverso un portale dedicato e uno sportello telematico.

L’iniziativa nasce per promuovere l’utilizzo delle agevolazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, comprese quelle relative alla riqualificazione energetica degli edifici.

Il Tavolo di lavoro ha dunque l’obiettivo di favorire un confronto per semplificare e uniformare le procedure per usufruire dei “Bonus edilizi”, promuovere le opportunità offerte dai vari “Bonus” e orientare i cittadini aiutandoli ad accedere a queste misure attraverso uno sportello telematico, dove l’utente potrà ricevere informazioni da operatori dedicati, e un sito web dove è possibile trovare la normativa aggiornata sia a livello nazionale che locale e schede specifiche dettagliate che descrivono tutti gli interventi di riqualificazione energetica possibili, sia relativi all’involucro edilizio, come ad esempio sostituzione di serramenti e isolamento termico delle pareti e della copertura, sia relativi agli impianti, come ad esempio la sostituzione di generatori di calore. Il sito prevede una sezione “Casi studio” dove verranno illustrati nel dettaglio gli interventi di riqualificazione energetica realizzati sul territorio mantovano, con molte informazioni utili come foto dell’edificio prima e dopo, l’epoca di costruzione, la superficie e il volume dell’edificio, i dati di consumo prima e dopo, la dislocazione (geografica, meteo, eccetera), progettista ed impresa, la modalità di finanziamento e i costi.

Vi sono anche altre utili sezioni come quella dedicata alle Faq, con le risposte ai quesiti più frequenti sulle varie misure come ad esempio il Superbonus 110%, una sezione dedicata alle news in tema di misure di incentivazione finalizzate a rendere più efficienti e sostenibili le abitazioni e dove verranno pubblicizzati i seminari, webinar, convegni organizzati sul tema ed, infine, una sezione di prossima realizzazione che mette a disposizione degli utenti un simulatore, in fase di studio, che consentirà al cittadino un prima valutazione della propria abitazione dal punto di vista energetico.

I soggetti firmatari del Protocollo di Intenti sono il Comune di Mantova, con il ruolo di coordinatore del tavolo, i Comune di Porto Mantovano, Curtatone, Borgo Virgilio, San Giorgio Bigarello, Ance Mantova (Collegio Costruttori Edili), Consortium Srl, Apindustria Mantova, Cna Mantova, Confartigianato Imprese Mantova, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Mantova, Ordine degli Architetti Pcc della Provincia di , Mantova, Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia di Mantova, Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Mantova, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della Provincia di Mantova, Anaci Mantova - Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, Aiac Mantova - Associazione Italiana Amministratori di Condominio.

Per informazioni:
per accedere al sito web dedicato clicca qui
mail per il servizio di orientamento telematico: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
servizio di orientamento telematico: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì, 17 Febbraio 2021 11:19
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Si apre l’ottavo anno dell’Associazione Culturale Disanima Piano con quattro eventi in diretta streaming sul canale Disanima Live Tv. Il progetto “Mantova celata” è stato riconosciuto e appoggiato dal Comune di Mantova con la concessione del patrocinio. Dal 2014 - anno di fondazione - ad oggi, l’Associazione ha proposto 92 eventi coinvolgendo 220 artisti. 

Con un settore dello spettacolo in grave difficoltà, cerchiamo di portare avanti i progetti per non disperdere un prezioso patrimonio culturale, cercando nel contempo di aiutare chi contribuisce a questo per lavoro, come artisti e maestranze ferme da tempo. Lo scorso anno abbiamo sperimentato la modalità in streaming, l’unica al momento praticabile, mettendo in campo diciotto eventi oltre ai cinque dal vivo presso l’Arena Bike- In. Nell’attesa di poterci ritrovare dal vivo, stiamo organizzando ulteriori appuntamenti in questa modalità, con importanti artisti e dinamiche estetiche sicuramente di livello.

Il programma è stato presentato sabato 13 febbraio in Comune dal vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli e per Disanima Piano dal presidente Stefano Guernelli, dal direttore artistico Davide Guernelli, dalla responsabile delle pubbliche relazioni Paola Bruschi, dalla segreteria e coordinatrice Alessandra Scalori.
E’ intervenuto alla conferenza stampa anche l’artista Sergio Sgrilli.

Si tratta di una rassegna di quattro concerti con la presenza dell'artista e l’ausilio di tecnici audio, luci e video, in quattro dimore storiche al di fuori dei consueti percorsi cittadini, aperte per l’occasione: Casa Moreschi, Palazzo Arrivabene, Casa Museo Palazzo Valenti Gonzaga e Palazzo Castiglioni. Ogni concerto sarà fruibile sul nostro canale Disanima Live Tv con una presentazione storico-artistica curata dal professor Giovanni Pasetti.
Per informazioni dettagliate sul programma: www.disanimapiano.com.

Disanima Piano comunica l’apertura delle sottoscrizioni per gli spettacoli del 2021. L’aderente sostenitore ha facoltà di partecipare a tutte le attività che si svolgeranno durante l’anno come concerti dedicati ai soli soci, ingressi gratuiti e diritto di prelazione per gli eventi a pagamento, buffet e scontistiche relative al materiale degli artisti (cd, libri, eccetera), oltre a concerti organizzati da terzi sul territorio.

DISANIMA PIANO è un’Associazione Culturale no profit costituita da un team di amanti delle arti, che si muove principalmente nel campo della musica leggera, con incursioni in ambito teatrale, cabarettistico, fotografico e artistico. A settembre organizza un proprio festival costituito da tre giorni di concerti, storicamente presso il “Giardino di Casa Scalori”, villa rinascimentale situata nel centro storico di Mantova, dove cospirarono i Martiri di Belfiore. Nel corso dell’anno, in altri siti, si tengono spettacoli riservati ad Aderenti Sostenitori dell’associazione e aziende partner, sovente aperti al pubblico non tesserato.
Nel tempo si sono avvicendati diversi artisti, tra i più noti: Mario Venuti, Alberto Fortis, Eugenio Finardi, Antonella Ruggiero, Alexia, Flavio Oreglio, Leonardo Manera oltre a numerosi musicisti nazionali e del territorio.
L’obiettivo dell’Associazione è crescere ulteriormente offrendo alla città e alle aziende momenti culturali alternativi grazie a un cartellone di appuntamenti di alto livello.

 GLI EVENTI

- Giovedì 18 febbraio, ore 21.15 Micol Arparock in concerto (diretta streaming su Disanima Live Tv da Casa Moreschi di via Isabella d’Este)
- Giovedì 11 marzo, ore 21.15 Sergio Sgrilli in “Sgrilli in libertà” (diretta streaming su Disanima Live Tv da Palazzo Arrivabene di via Fratelli Bandiera)
- Mercoledì 24 marzo, ore 21.15 Francesco Baccini “Piano e voce” (diretta streaming su Disanima Live Tv da Casa Museo Palazzo Valenti Gonzaga di via Frattini)
- Giovedì 8 aprile, ore 21.15 Flexus “La storia del rock” (diretta streaming su Disanima Live Tv da Palazzo Castiglioni di piazza Sordello)

Lunedì, 15 Febbraio 2021 09:59
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Dopo una lunga indagine della Polizia Locale di Mantova, partita lo scorso maggio, sono state individuate cinque persone che spacciavano cocaina in città. Una di origine marocchina e le altre quattro tunisina. Per tutti è scattato il provvedimento cautelare di allontanamento dalla provincia di Mantova. L’indagine è partita direttamente su segnalazione del sindaco Mattia Palazzi che aveva notato degli “strani movimenti” nei pressi del dormitorio di via Ariosto, nel quartiere di Valletta Valsecchi. L’operazione antidroga è stata presentata venerdì 12 febbraio, presso il Comando di viale Fiume, dal sindaco Mattia Palazzi, dal comandante della Polizia Locale Paolo Perantoni e dal vice Luigi Marcone.

Le cinque persone, tutte giovani, nullafacenti e senza fissa dimora, quindi ospiti del dormitorio, spacciavano la sostanza stupefacente in tutta la città. Oltre che nel quartiere di Valletta Valsecchi, dalla zona Te sino al centro storico. I “clienti” erano tanti e di tutte le fasce sociali, dallo studente universitario al professionista, sino al disoccupato. Gli spacciatori giravano a piedi o in bici con poche dosi nascoste e pronte per essere consegnate. Si trattava di dosi ciascuna da mezzo grammo di cocaina, per un costo di circa 50 euro a “bustina”. Si è calcolato che il giro si aggirava sui circa mille euro al giorno.

“Ringraziamo il sindaco Palazzi per la segnalazione che ha dato il via alle indagini da parte della Polizia Locale – ha detto il comandante Perantoni – e Aspef per la collaborazione. L’operazione è stata lunga e complessa, durata quasi sei mesi, che ha visto i nostri agenti e quelli del Gom impegnati in pedinamenti e continui controlli. Sono state analizzate, infatti, le immagini delle telecamere di sicurezza attive 24ore al giorno. Il duro lavoro ha portato alla fine all’individuazione di un giro di spaccio in città. Naturalmente le indagini non si fermano qua ma andremo avanti”.

Il foglio di via con il provvedimento cautelare di allontanamento dalla provincia di Mantova è stato consegnato a due (entrambi tunisini) dei cinque spacciatori, mentre gli altri tre erano già “fuggiti e spariti” dalla città, ma sui quali naturalmente vige tale misura.
Il Gruppo operativo misto è stato coordinato dal vicecomandante della Polizia Locale Luigi Marcone: “Le cinque persone sono state individuate grazie alla qualità delle immagini delle telecamere di videosorveglianza installate dall’Amministrazione comunale. Tutti e cinque erano ospiti del dormitorio, ma preciso che si tratta di una minima parte rispetto a tutte quelle persone che lì trovano un riparo importante e che non delinquono. E’ stata un’indagine complessa ma che non termina qui, anzi continua da parte nostra e degli altri colleghi delle Forze dell’Ordine l’attenzione su situazioni analoghe in città e sul territorio”.

Soddisfazione per l’operazione è stata sottolineata dal sindaco Palazzi che ha fatto partire l’indagine. “Ringrazio la Polizia Locale e gli agenti del Gom per l’ottimo lavoro di investigazione messo in campo – ha detto il primo cittadino –. Senza le telecamere l’indagine sarebbe stata difficoltosa, quindi ritengo che sia stato un investimento di sicurezza importante per la città. Sottolineo che continua il nostro impegno per accogliere ed aiutare le persone in difficoltà e senza fissa dimora, le quali trovano un sostegno importante nel dormitorio, ma non verremo a meno al doveroso diritto alla sicurezza di tutti, non solo del quartiere ma dell’intera città. Su questo saremo intransigenti. Il nostro controllo quotidiano – ha concluso il sindaco Palazzi - continua senza sosta. Per tale lavoro ci serve anche un rafforzamento del personale, ed è per questo che quest’anno assumeremo altri 5 nuovi agenti da assegnare alla Polizia Locale che sta dimostrando coi fatti il proprio valore per la sicurezza della città”.

Sabato, 13 Febbraio 2021 09:51
Pubblicato in Polizia locale
Leggi tutto...

Licia Colò a SparafucileMantova è stata protagonista del programma televisivo “Eden” condotto da Licia Colò in onda su La 7 sabato 13 febbraio. La trasmissione si occupa delle bellezze offerte dal patrimonio naturalistico e culturale nel mondo. La città dei Gonzaga ha avuto un ampio spazio nella seconda parte del programma.

Le prime riprese a Palazzo Te con un’intervista al direttore dei musei civici Veronica Ghizzi. Poi i fari sono stati puntati sul servizio di Mobike per spostarsi in modo sostenibile, bus navetta per poter parcheggiare le auto in periferia e raggiungere il centro con i mezzi pubblici gratuiti, i citybin, ovvero i comodi contenitori dei rifiuti in centro storico con il primato di Mantova nella raccolta differenziata, il parco periubano intorno ai laghi, piazza Sordello e l’imponenza di Palazzo Ducale, la Torre della Gabbia, Rigoletto e tanti altri aspetti che caratterizzano la città.

Tra gli aspetti ecologici considerati, anche le criticità del fiume Mincio.


Ecco il link al sito di Eden su La 7 che pubblica un estratto della puntata.

Venerdì, 12 Febbraio 2021 18:43
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La distribuzione dei pasti della CaritasLa Giunta Palazzi, mercoledì 10 febbraio, ha accettato il contributo di 100mila euro concesso al Comune di Mantova da Fondazione Cariverona per il Progetto di interventi coordinati sul territorio a sostegno delle fragilità acuite a causa dell’emergenza da Covid 19. Il progetto è stato presentato di concerto con la Caritas di Mantova che ha ottenuto un contributo di 200mila euro.

“Abbiamo concentrato l’attenzione su una lettura condivisa delle situazioni di fragilità che, come servizi sociali comunali e come Caritas Diocesana con i suoi centri di ascolto delle povertà, intercettiamo sul territorio - hanno commentato l’assessore al Welfare Andrea Caprini e la direttrice Caritas Silvia Canuti -. Il progetto presentato dal Comune e dalla Caritas si declina su tre assi portanti. Il primo prevede l’attivazione di strumenti idonei ad affrontare le situazioni di emergenza, ovvero dove è richiesta un’azione immediata per mettere in sicurezza il nucleo famigliare, come nel caso di uno sfratto, un allontanamento, una donna vittima di violenza domestica, persone senza fissa dimora.

Il secondo fronte vedrà intensificare gli aiuti e i sostegni ai nuclei già conosciuti con progetti di presa in carico da parte dei servizi sociali comunali che riguarderanno la ricerca attiva del lavoro, il sostegno al reddito, il pagamento di morosità incolpevoli, sia affitti che utenze, e l’assistenza economica per generi alimentari e farmaci.

Il terzo fronte su cui verranno investite queste risorse riguarda un’azione specifica per sostenere tutte quelle situazioni di vulnerabilità imprevista venutesi a creare in seguito all’emergenza sanitaria, cioè famiglie impoverite dal Covid, per la perdita del lavoro, casse integrazioni protratte, mancati rinnovi dei contratti di lavoro e famiglie monoreddito con figli a carico. “L’attenzione che Fondazione Cariverona ha riservato al territorio – concludono Canuti e Caprini - è preziosa, il contributo erogato è molto significativo e ci aiuterà a reggere l’urto della crisi; l’altro aspetto rilevante è che questa risorsa verrà impiegata in maniera sinergica e condivisa da Comune e Caritas, che insieme hanno fatto squadra per rilevare i bisogni emergenti del territorio e insieme trovare le risposte. E' una modalità di operare che rafforza le reti inter-istituzionali, e che auspichiamo possa far convergere ulteriori risorse da parte di tutta la nostra comunità, per non abbandonare nessuno”.

Venerdì, 12 Febbraio 2021 18:35
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

CoronavirusSono vietati gli spostamenti tra Regioni fino al 25 febbraio. Il governo uscente ha varato venerdì 12 febbraio il decreto che proroga (era prima fissato al 15 febbraio) il divieto di spostamento tra Regioni, anche se gialle. Era forte la preoccupazione per le nuove varianti del Covid, soprattutto nel centro Italia. I Governatori avevano chiesto all’esecutivo ancora in carica per il disbrigo degli affari correnti di prorogare il divieto di spostamenti tra Regioni.

"Dal 16 al 25 febbraio sull'intero territorio nazionale - si legge nel decreto - è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione", Il testo del provvedimento non si prevede dunque la proroga fino al 5 marzo, quando scadranno le altre misure anti-Covid.

Rimarrà consentito spostarsi nelle seconde case anche fuori Regioni come spiegano le Faq della presidenza del Consiglio dei Ministri, ricordando che "è possibile raggiungere le seconde case, anche in un'altra Regione o Provincia autonoma (e anche da o verso le zone 'arancione' o 'rossa'), solo a coloro che possano comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente all’entrata in vigore del Decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2. Tale titolo, per ovvie esigenze antielusive, deve avere data certa (come, per esempio, la data di un atto stipulato dal notaio, ovvero la data di registrazione di una scrittura privata) anteriore al 14 gennaio 2021. Sono dunque esclusi tutti i titoli di godimento successivi a tale data (comprese le locazioni brevi non soggette a registrazione).

Naturalmente, la casa di destinazione non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente con l’avente titolo, e vi si può recare unicamente tale nucleo. La sussistenza di tutti i requisiti indicati potrà essere comprovata con copia del titolo di godimento avente data certa (art. 2704 del codice civile) o, eventualmente, anche con autocertificazione. La veridicità delle autocertificazioni sarà oggetto di controlli successivi e la falsità di quanto dichiarato costituisce reato.

Venerdì, 12 Febbraio 2021 18:24
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version