Switch to desktop
News dal Comune

I relatori al BibienaLa verità su piazza Fontana. Il giudice Salvini al Teatro Bibiena ha parlato di una pagina drammatica della storia d’Italia. La verità su piazza Fontana raccontata giudice Guido Salvini al Teatro Bibiena. Venerdì 26 novembre l’autore del libro “La maledizione di Piazza Fontana - L'indagine interrotta. I testimoni dimenticati. La guerra tra i magistrati” (Casa editrice Chiarelettere) è stato il protagonista della serata che ha ripercorso gli anni del terrorismo.

Parlando di un episodio mantovano, ha riferito che un esponente veronese di Ordine Nuovo, confessando la sua attività clandestina, ha raccontato i restroscena di una bomba scoppiata in via Agnelli davanti al negozio Fanny il 1° maggio 1969. L'esplosione causata da un chilo di tritolo ha provocato molti danni.

Presentato dal presidente del consiglio comunale Massimo Allegretti, Salvini si è soffermato poi sulle numerose pagine drammatiche che hanno segnato questo periodo della storia d’Italia e i decenni successivi caratterizzati da depistaggi e coperture anche di pezzi dello Stato.

L’iniziativa, organizzata dal Comune di Mantova, fortemente voluta da Allegretti, ha riempito il Bibiena. Presenti anche il sindaco Mattia Palazzi e il presidente della Provincia Beniamino Morselli. L'incontro è stato moderato dal professor Andrea Di Michele, docente della Libera Università di Bolzano.

“Sono passati molti anni da quel 1969 – ha osservato Allegretti introducendo la serata – e molti tasselli di un mosaico che appariva indecifrabile hanno, nel tempo, grazie al lavoro di alcuni magistrati, trovato la giusta collocazione. L’Italia non ha una memoria nazionale pienamente condivisa e ritengo che la politica e una classe dirigente seria abbiano il dovere di fare proprio questo compito, non certo inasprire divisioni per meri interessi di parte. Non possiamo dividerci sul nostro passato e la nostra storia non può più essere terreno di scontro, ma solo unicamente di confronto”.

La pubblicazione raccoglie, sotto forma di narrazione, gli elementi più inediti di una lunghissima e controversa vicenda giudiziaria, che ha visto i processi concludersi con l'assoluzione degli imputati. Si tratta di un libro-inchiesta che interroga la società civile e che, soprattutto, vuole svelare la verità, atto doveroso per i familiari delle vittime, e come dovere di verità di un contraddittorio periodo storico, che interpella e deve far interrogare non solo il mondo giudiziario ma anche le istituzioni. Sollecitato dalle domande di Di Michele, Salvini ha fatto emergere le tante verità che sono emerse dopo la conclusione dei processi che non si possono più riaprire.

Giudice presso il Tribunale di Milano, è uno dei pochi magistrati che, per ragioni di indipendenza personale, non aderisce ad alcuna corrente organizzata della magistratura. Negli anni Novanta, come giudice istruttore, ha condotto le indagini sull’eversione di Destra e sulla strage di piazza Fontana, i cui risultati sono confluiti nell’ultimo processo, il terzo, sulla vicenda.

Sabato, 27 Novembre 2021 19:26
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

L'assessore Pedrazzoli con gli artistiIl Teatro Ariston ha ospitato lo spettacolo finale del progetto rivolto alle scuole “Amarelopera by Amaremantova4kids”, promosso dal Comune di Mantova in collaborazione con l’Associazione culturale AmareMantova guidata dal maestro Angelo Goffredi.

L’evento musicale “La Storia del Barbiere di Siviglia”, opera teatrale in atto unico per Burattinaio e Cantanti lirici, è andato in scena nella mattinata di giovedì 25 novembre davanti a 250 alunni di alcune scuole primarie cittadine.

I bambini sono stati salutati per l’occasione dall’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Serena Pedrazzoli che ha ringraziato gli artisti e le scuole per avere dato vita ad un progetto che avvicina la musica lirica ai piccoli.

La direzione musicale dell’opera è stata affidata al maestro Nicola Dal Cero e quella artistica a Goffredi con la regia di Giorgio Gabrielli. Tra gli interpreti, Marta Pluda, Andrea Cortese, Dario Giorgelè e anche gli stessi Gabrielli e Goffredi.
L’opera “Il Barbiere di Siviglia”, di Gioacchino Rossini, è stata rappresentata in una formula nuova e divertente, adeguata al pubblico giovane.

Il Settore Servizi Educativi e Pubblica Istruzione del Comune di Mantova ha sostenuto l’iniziativa “Amarelopera by Amaremantova4kids”, finalizzata alla promozione della cultura musicale, in particolare della conoscenza dell’opera lirica, tra le giovani generazioni.

Il progetto prevede momenti di formazione rivolti anche ai docenti delle scuole coinvolti.

Venerdì, 26 Novembre 2021 16:34
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La locandinaOltre 140 eventi nelle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia per dare corpo e idee agli obiettivi dell'Agenda 2030. Al festival promosso da CSV Lombardia Sud partecipano 284 realtà. Il via con un incontro online con Mario Calabresi il 1° dicembre. In cartellone anche Stefano Zamagni, Danielle Madam, Nadeesha Uyangoda, Luca Mercalli, Mimmo Lucano, Giuliano Pisapia, Monica Boggioni e don Fabio Corazzina

Come vogliamo risvegliarci? E come sostenerci in questo risveglio? Sono queste le due domande alla base della nuova edizione del Festival dei Diritti, un'iniziativa promossa da CSV Lombardia Sud che dal 1° al 12 dicembre si concretizzerà in 146 eventi organizzati da 284 enti nelle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia. "Risvegli" è infatti il titolo dell'edizione 2021 del festival, nel 2020 realizzato solo online a causa della pandemia, e oggi tornato finalmente in una duplice versione con eventi in presenza, eventi online ed eventi dalla formula mista sia in presenza che online.

Sarà Mario Calabresi, giornalista e scrittore, a inaugurare il festival mercoledì 1° dicembre alle ore 16.30 nel corso di un incontro in streaming organizzato da CSV Lombardia Sud - Centro di Servizio per il Volontariato e intitolato Risvegli - Sguardi sul mondo per credere nel futuro. Calabresi sarà intervistato da Ennio Ripamonti, psicosociologo e formatore. Ma sono tantissimi gli ospiti di un festival che vede in cartellone anche Stefano Zamagni, Danielle Madam, Nadeesha Uyangoda, Luca Mercalli, Mimmo Lucano, Giuliano Pisapia, Monica Boggioni, don Fabio Corazzina. Il programma completo, suddiviso per località, tematiche, data e modalità, è disponibile sul nuovo sito www.festivaldeidiritti.org.

L'edizione 2021 celebra diverse ricorrenze riconosciute, tra cui proprio la Giornata Internazionale dei Diritti Umani del 10 dicembre e intreccia gli obiettivi dell’Agenda 2030, il programma d'azione per lo sviluppo sostenibile che chiama a una responsabilità collettiva dal punto di vista ambientale, dell’equità e della giustizia sociale. Tutti gli eventi in calendario sono ispirati a uno o più obiettivi inseriti nell'Agenda 2030.

In provincia di Cremona si terranno 39 eventi con la partecipazione di 100 realtà.

In provincia di Lodi si terranno 19 eventi con la partecipazione di 23 realtà.

In provincia di Mantova si terranno 43 eventi con la partecipazione di 79 realtà.

In provincia di Pavia si terranno 44 eventi con la partecipazione di 82 realtà.

Le modalità di progettazione dell’evento vogliono essere il più possibile partecipate. Per questo, ogni anno, CSV Lombardia Sud invia a tutte le associazioni non-profit del territorio di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia una lettera nella quale si lancia un tema, chiedendo loro di proporre attività o idee. La risposta, anche quest'anno, è stata immediata e ricchissima sia per tipologia di appuntamenti (incontri, mostre, laboratori, proiezioni, presentazioni di libri, campagne di sensibilizzazione) sia per tematiche affrontate, come ambiente, lavoro, povertà, parità di genere, istruzione, pace e salute.

“La risposta corale e fortemente motivata al Festival – spiega Luisella Lunghi, presidente di CSV Lombardia Sud - non può che riempirmi di gioia e di speranza: abbiamo seminato nel corso dell’anno, con il progetto la Trama dei diritti e i seminari di Formazione di comunità, dialogo, confronto, riflessioni con le volontarie e i volontari dei nostri territori, che non smettono mai di stupirci e incantarci per la forza e la tenacia con cui mantengono i legami con le loro comunità a cui dedicano tempo, competenza, cura. La questione dei diritti deve essere sempre al centro delle nostre vite; è anche un diritto quello di poter esercitare dei doveri e questo pensiero mi porta alle tante persone di ogni età e condizione umana che oggi rischiano di non essere “nessuno”, invisibili, irriconoscibili nell’indifferenza generale. Ma sono sicura che gran parte delle donne e degli uomini sapranno di nuovo accogliere, confortare e lavorare per una comunità umana dignitosa e pacifica. Per questo il Festival va oltre gli eventi, per diventare ogni volta punto di ripartenze e risvegli”.

Quest’anno il progetto è sostenuto anche con i fondi dell'8xMille Chiesa Valdese: “Il Sinodo della Chiesa Valdese ha deciso di destinare tutti i proventi dell’8 per mille a progetti presentati per lo più da associazioni medio-piccole – ha detto Gianandrea Nicolai, membro della Chiesa Valdese di Pavia -. Questa scelta ha dato grandi risultati. Al Festival dei Diritti mi sento molto a casa, anche per la frase scelta per aprire questa edizione. Il prossimo bando 8 per mille si aprirà in gennaio e aderire è semplice, si fa per via telematica”.

“All’impegno quotidiano delle associazioni di volontariato rispetto alle situazioni di bisogno, sono le stesse associazioni che chiedono di affiancare anche momenti di pensiero e di riflessione – spiega Paola Rossi, direttore di CSV Lombardia Sud -. La pandemia ha modificato il nostro essere e il nostro stare insieme, accentuando paure ma anche risvegliando la volontà di un equilibrio nello stare con gli altri e nell’essere propositivi. Anche la ricerca e la cultura sono un diritto funzionale ad alimentare conoscenze e ad esercitare azioni di cittadinanza utili per la comunità. Con queste occasioni vorremmo far rinascere la voglia di essere cittadini e di tutelare il bene della coscienza civile”.
Tutte le informazioni, gli aggiornamenti e i link per partecipare agli eventi sono disponibili sul sito www.festivaldeidiritti.org e sulle pagine Facebook del festival nei territori di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia e sulla pagina Instagram di CSV Lombardia Sud.

CHI PARTECIPA AL FESTIVAL DEI DIRITTI
PROVINCIA DI CREMONA: AFS Intercultura Crema Lodi; Agnese’s Friends; AIDA OdV; Aido Provinciale; Aima Crema; Amici di Emmaus; Amici per la scuola; Amnesty International Cremona; Anffas Cremona Onlus ; ANPI; Antenne di quartiere S.Carlo Crema; Arci Cremona APS; Arcigay Cremona La Rocca; Ass. Amici di Robi APS; Ass. Didiaspi odv; Ass. La Città dell’uomo odv; Ass. Quarky; Ass. Volontari San Siro; Ass. RinasciMenti; Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Crema; Associazione Amici della Santa Federici – OdV; Associazione comitato soresina solidale; Associazione Latinoamericana di Cremona; Auser Crema; Auser Insieme Città di Cremona; Auser Insieme Università Popolare delle Liberetà Scuola di Pace; Auser Volontariato Comprensorio di Cremona; Avis Crema; Bees Con Cuore e Solidarietà Crema; Biblioteca di Chiari; Caritas Diocesana Crema; Centro di Aiuto alla vita; Centro Quartieri e Beni Comuni del Comune di Cremona; Cinema Teatro Filo; Circolo Arci Arcipelago; Circolo Vedo Verde Legambiente Cremona; Città Rurale odv; Comitato Crema Zero Barriere; Comitato Cremona Pride ODV; Comitato quartiere 5 San Bernardo Borgo Loreto; Comune di Crema; Comune di Cremona; Comune di Torre de’ Picenardi; Comunità Laudato Si Cremona; Comunità Laudato Si Viadana e Marcaria; Comunità Parrocchiale di Borgo Loreto; Comunità Parrocchiale di San Bernardo; Comunità Sociale Cremasca; Confocoperative Unione provinciale di Cremona; Consorzio Arcobaleno; Consorzio Sol.Co; Croce Verde Crema; Dodici Nodi; Donne contro la violenza; Donne Senza Frontiere; FA.RE. Familia in Re Pubblica; Fotocine Casalasco 1966 APS; Giovani della Casa del Pellegrino di Santa Maria della Croce; GIT Banca Etica Cremona; Go On; Gruppo Antropologico Cremasco odv; Gruppo Articolo 32; Gruppo informale ‘Giovani connessi’; I.I.S. G. Romani ; IC Dedalo2000 Gussola; IC G. Diotti – Casalmaggiore; IC Marconi Casalmaggiore; Il canguro ODV; Istituto C. Abbado; Istituto Comprensivo Crema 2 “M. Hack” Civic Center 2.0; La Rondine – APS; La Siembra scrl – Onlus; M.I.A; Micromacchina APS; Mondo di Comunità e Famiglia; Movimento per la vita Crema; Museo Civico di Crema e del Cremasco; Nonsolonoi ONLUS; Parrocchia di Piadena Drizzona; Parrocchia S.Siro Soresina; Patto di Comunità ‘Testimonianze itineranti nelle scuole’; Pax Christi; Porte Aperte Festival; Pro Loco Soresina; Oratorio Agnadello; RBC – Rete Bibliotecaria Cremonese; Rete progetto Intrecci Urbani; Retedonne LAb ODV; Rive Gauche; San Vincenzo Soresina; Santa Federici Cooperativa sociale onlus; Sant’Antonio Abate CFP; Scuola Primaria “Il Piccolo Conservatorio” Trento Trieste; Scuola secondaria di primo grado Virgilio; Servizi Sociali Comune di Crema; Società Operaia di Mutuo Soccorso – APS; Soresina Music Moviment; Torre di Controllo – Comune di Torre de’ Picenardi; Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Cremona; Volontari Cuamm Crema.

PROVINCIA LODI: #Ioperte ODV; ALIS Lodi ODV; Amici di Serena ODV; Associazione Al Rahma ODV; Associazione Toponomastica Femminile; Caritas Parrocchia Ss. Antonio Abate e Francesca Cabrini; Circolo Enrico Cerri; Cleba; Consorzio per la Formazione Professionale e per l’Educazione Permanente; Cooperativa Ettore Archinti; Genitori Tosti APS; Il Castello Errante ODV; Le Stanze di Igor APS; Mèmosis Soc. Coop. Impresa Sociale; Migrazioni Scs; Missione Cabriniana Oggi ODV; Movimento Lotta alla Fame nel Mondo; Radio Sant’Angelo; Radiosmido 2.0; Società della Porta; Still I Rise; Tuttoilmondo ODV; Unitre Lodi

PROVINCIA MANTOVA: ACLI Sede provinciale di Mantova APS; Amnesty gruppo 79 Mantova; ANLAIDS Mantova; ANPI Alto Mantovano; ANPI APS; Arci Casbah APS; ARS Creazione e Spettacolo; Associazione Centenaria Sagra di Polesine; Associazione Culturale Persone Singolari ODV; Associazione Dance Body Sport; Associazione Ludico Culturale di Promozione Sociale Amici Ludici; Associazione Mantovani nel Mondo; Associazione Obiettivo 3; Associazione San Benedetto Onlus Centro d’Ascolto di Quistello e Poggio Rusco; Associazione San Lorenzo ONLUS; Associazione Stefano Gueresi ODV; Associazioni in Rete di Castel Goffredo; Avis Comunale Mantova; Azienda Speciale Socialis; Caritas Bergamo; Caritas Diocesana Mantova; Caritas Somalia; Casa Circondariale di Mantova; Casa Editrice Vannini; Centro Culturale Baratta; Centro di Aiuto alla Vita di Mantova; Cinema del Carbone; Collegamento Provinciale del Volontariato Mantovano; Comitato provinciale UNICEF di Mantova; Comitato Territoriale Arcigay La Salamandra Mantova ODV; Compagnia Teatrale Il teatrino; Comune di Mantova; Comune di Suzzara; Comune di Volta Mantovana; Comunità Laudato Si’ Cremona; Comunità Laudato Si’ Viadana e Marcaria; Consulta del Volontariato Viadanese; Consulta Studenti della provincia di Mantova; Croce Rossa Italiana Comitato di Mantova; Dallara Automobili; Diocesi di Mantova; Educare Oggi; Emergency ONG ONLUS Gruppo di Mantova; Equinozio ODV; Esercito Italiano; Fondazione Anffas Mantova ONLUS; Fondazione BAM; Fratelli Tutti per Ambiente e Costituzione; Gattorandagio ODV; Giovani tra quotidiano e responsabilità; Gruppo Accendiamo la speranza della parrocchia di Pegognaga e Polesine; Gruppo parrocchiale di Sant’Antonio; Gruppo Volontari Volta Mantovana; Io raccolgo e tu?; Istituto Oncologico Mantovano; Istituto Sanfelice Viadana; Istituto Statale Superiore A. Manzoni; Laboratorio Nexus; Libra ETS; Liceo Belfiore Mantova; Lubiam; LUGMan (Linux Users Group di Mantova); Manto Circular Lab; Mantova4animals APS; Medici Senza Frontiere Gruppo di Verona; MSAC Movimento Studenti di Azione Cattolica Circolo di Mantova; Nuova Scuola di Musica; Parrocchia Immacolata di Suzzara; Polisportiva San Lazzaro; Politecnico di Milano Polo Territoriale di Mantova; Refugees Welcome Gruppo Accoglienza di Gonzaga; Rete Rosa; Simpatria Cooperativa Sociale di Solidarietà ONLUS; Solidarietà Educativa ODV; Strongvilla basement; Università degli Studi di Brescia Corso di Studi in Educazione Professionale; ViviAmo Mantova; VoltaxVolta; @mici.net .

PROVINCIA DI PAVIA: A Ruota Libera; ACAT Oltrepò; ACAT Pavia Odv; Acli Pavia sezione provinciale; AGAPE Cooperativa sociale;AINS; Amici dei Boschi; Amici dell’IC Cavour; ANPI Pavia Onorina Pesce Brambilla; Antigone Pavia APS; ASD Kalos; Associazione CAFE; Associazione Famigliare Nova Cana A.P.S.; Associazione Moruzzi Road; Associazione Pavese Parkinsoniani Odv; Babele Odv; Biblioteca Universitaria di Pavia; Blue Rose Donna; Calypso aps; CAV Centro Pavese di Accoglienza alla Vita; Centro Affidi del Comune di Pavia; Centro Antiviolenza Liberamente; Centro di Musica Antica Ghislieri; Centro Diurno “In&Out” della Comunità Casa del Giovane di Pavia; Chiesa Evangelica Valdese di Pavia; Ci Siamo Anche Noi Onlus; CIF Centro Italiano Femminile; Coming – Aut LGBTI+ Community Center APS; Comitato Pavia Asti Senegal; Cooperativa Comin; Cooperativa Marta; Cooperativa Sant’Agostino – CSE Samarkanda; CRC Centro Ricerca e Cura; Croce Rossa Italiana – Comitato di Pavia; Cuore Clown OdV ; Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali – Università di Pavia; Dipartimento DICAR – Università di Pavia; Donna Vagabonda; E-club Pavia; Fondazione Corte delle Madri; Fondazione Don Enzo Boschetti – Casa del Giovane; Fondazione Fraschini; Fondazione Mondino Istituto Neurologico Nazionale a Carattere Scientifico IRCCS; Fondazione Nova Cana; Fondazione San Germano ONLUS; I Viaggi di TELS; Il Mondo di TELS; Il Mondo Gira; Incipit; Istituto Comprensivo Cavour; Jonas Pavia Onlus Telemaco; L’Arcobaleno dei Sogni ODV; La rete delle Associazioni Genitori di Pavia; LabTalento – Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento – Università di Pavia; LB30; Le Nuvole a Zonzo; Liberation Prison Project; Liberi Tutti Pavia; Liceo G. Galilei Voghera; Mani Tese; Master in Immigrazione, Genere, Modelli familiari e Strategie di Integrazione – Università di Pavia; Nuova Libreria Il Delfino; Officina delle Arti aps; Officine Creative – Università di Pavia ; OSA Office for Sustainable Actions – Università di Pavia; Piccolo Chiostro San Mauro ODV; Presi nella Rete; Progetto OSO- vestire etico e inclusivo; Refugees Welcome Italia – Gruppo Territoriale di Pavia; Rete dei Laboratori Sociali – Fare BeneComune; Rifò-Lab; S. Grattoni sez. classica Voghera; Scaloppine; Scuola di Infanzia Scala; Servizio affidi del Consultorio Familiare dell’ASST di Pavia; SISTERR Sistema Territoriale per la Cooperazione Internazionale della Provincia di Pavia; Sogni e cavalli onlus ASD; Spazi Ritrovati; Sportello Antidiscriminazioni del Comune di Pavia; Teatro delle Chimere; Università degli Studi di Milano – Dipartimento Scienze Farmaceutiche; Volpi Scapigliate ODV.

PARTNER
Festival dei Diritti 2021 è un progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Col patrocinio di Consiglio di Regione Lombardia, Asvis - Agenzia Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, CSVnet, Università di Pavia, Provincia di Cremona, Provincia di Lodi, Provincia di Mantova, Provincia di Pavia, Comune di Lodi, Comune di Mantova, Comune di Pavia, Comune di Bozzolo, Comune di Castel Goffredo, Comune di Dosolo, Comune di Viadana, Comune di Volta Mantovana, Fondazione Comunitaria della provincia di Cremona, Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi, Fondazione Comunità Mantovana, Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia, Fondazione Banca Popolare di Lodi.

Col patrocinio e la collaborazione di Comune di Cremona, Comune di Crema e il contributo di Cavarretta Assicurazioni.

Con la collaborazione di Fondazione Teatro Fraschini, Centro Musica Antica Fondazione Ghislieri, Biblioteca Universitaria di Pavia, Office for Sustainable Actions Università di Pavia, Coprosol - Consorzio progetto solidarietà, Biblioteca Baratta, Enaip Lombardia, Università degli Studi di Brescia - Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali - Corso di Studi in Educazione Professionale Sede di Mantova, Ufficio Unesco Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale, Politecnico di Milano Polo Territoriale di Mantova.

MEDIA PARTNER
Cremona 1 TV, CremaOggi, CremonaOggi, Mondo Padano, OglioPo News, PrimaPagina, Radio Sant'Angelo, Il Cittadino, Gazzetta di Mantova, La Provincia Pavese, Il Settimanale Pavese, Il Ticino, Pavia Uno TV, LombardiaLive24.it, Univers Tipografia stampa digitale.

Venerdì, 26 Novembre 2021 13:24
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Domenica 21 novembre, per la Giornata nazionale degli alberi e di CamminaForeste Urbane 2021, si è tenuta la passeggiata esplorativa ai giardini del Te, durante la quale ai partecipanti è stata presentata, dai tecnici specializzati, la progettazione del nuovo parco che nascerà nell’area nei prossimi anni. Durante il tour si è tenuta anche la visita a Palazzo Te con la guida abilitata Federica Pradella sul tema: “La natura nell'arte e nel mito. Giulio Romano e Venere a Palazzo Te”. L’evento è stato promosso dal Comune di Mantova, in collaborazione con Alkémica, nell’ambito del progetto “ACE3T – CliMA Acqua, Calore ed Energia: 3 pilastri per la transizione climatica del Mantovano”, cofinanziato da Fondazione Cariplo.

In occasione della Giornata degli alberi è stata avviata anche una collaborazione con i Carabinieri Forestali per il progetto “Un albero per il futuro”, rivolto principalmente alle scuole e attivato dal Ministero della Transizione ecologica. E così lunedì 22 novembre presso la scuola Berni di Lunetta verrà piantato un nuovo albero, che sarà consegnato dal colonnello comandante dei Carabinieri Forestali di Mantova Alberto Ricci. Sarà presente anche l'assessore del Comune di Mantova Nicola Martinelli. Sulla pianta verrà applicata un’etichetta con QR code che permetterà di registrarsi al sito https://unalberoperilfuturo.rgpbio.it/ e la geolocalizzazione. Attraverso questo sistema sarà possibile, dunque, aprire e vedere la mappa con tutti gli altri alberi messi a dimora. Inoltre, grazie a questo progetto, l’albero entrerà nella rete di contabilizzazione di CO2 “sequestrata” dall’atmosfera.

Sempre nell’ambito di azioni previste per la Giornata, verranno messe a dimora 20 piante in diversi Istituti scolastici cittadini. La prima posa è avvenuta giovedì 18 novembre nel cortile della scuola dell’infanzia Montessori in piazzale Michelangelo. Altri alberi saranno piantati al nido Soncini, alle scuole dell’infanzia Calvi di Formigosa, Berni di Lunetta, Pacchioni, Rodari, Campogalliani, alle primarie Martiri di Belfiore, Pomponazzo, Don Leoni, alle medie Sacchi e Bertazzolo. Le specie utilizzate sono autoctone, comprendendo prevalentemente tigli, carpini, platani e aceri.

Domenica, 21 Novembre 2021 00:00
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Lunedì 22 novembre, nella Sala Consiliare del Comune di Mantova, è stata presentata la stagione 2021-2022 di spettacoli al Teatro Sociale, inaugurata dopo che le nuove disposizioni hanno permesso la riapertura dei teatri italiani con il 100% di capienza. Il ricco programma della manifestazione culturale è stato presentato dall’assessore del Comune di Mantova Alessandra Riccadonna, dal presidente della Fondazione "Umberto Artioli" Mantova Capitale Europea dello Spettacolo Francesco Ghisi, dal presidente del Teatro Sociale Paolo Protti, dal direttore artistico Oficina Ocm Carlo Fabiano e da Laura Ciraudo di Shining Production.

Il Teatro Sociale torna quindi ad aprire le sue porte al pubblico per una nuova e ricca stagione di appuntamenti. Dopo la pausa che nell’ultimo anno e mezzo ha visto i teatri d’Italia chiusi, il Sociale è di nuovo fulcro della cultura mantovana con un calendario che proporrà a un pubblico diversificato e appassionato grandi eventi. Gli spettacoli vedranno alternarsi sul palco grandi nomi del calibro di Ale e Franz, Claudio Baglioni, Debora Villa, Silvio Orlando, Anna Foglietta, Paola Minaccioni, Virginia Raffaele, Eleonora Buratto, Fabio Concato, e molti altri, per una rassegna dedicata a tutti gli appassionati di teatro, musica, cabaret, danza, musical, opera.

Mattia Palazzi, Sindaco di Mantova: “Un altro luogo simbolo di Mantova ha ripreso finalmente la propria attività, dopo la lunga pausa forzata a causa della pandemia, presentando ufficialmente un ricco programma di eventi dedicati a un pubblico ampio e di ogni età, per una rassegna iniziata ad ottobre e che si estende fino ad aprile 2022. Il Teatro Sociale vedrà tornare ad esibirsi sul proprio storico palcoscenico affermati artisti del panorama italiano con eventi di teatro, opera, musica, cabaret e danza. Ringrazio la Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo e tutti gli organizzatori che insieme al Comune di Mantova hanno accettato questa sfida per nulla scontata, riuscendo a donare al Teatro Sociale e alla città nuove suggestioni ed emozioni”.

Francesco Ghisi, Presidente Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo: “Vedere nuovamente il Teatro Sociale di Mantova e i luoghi della cultura riaccendersi dopo il periodo dell’emergenza sanitaria è emozionante e Fondazione Artioli, che ha coordinato la realizzazione del nuovo programma di spettacoli 2021-2022, è orgogliosa di poter proporre al pubblico un calendario eterogeneo di alto livello. Questa occasione vuole rimarcare l’importanza che la cultura riveste nella nostra vita personale e di comunità. La stagione invernale al Teatro massimo della nostra Città è stata resa possibile grazie alla regia e al coordinamento delle proposte multidisciplinari dei vari soggetti culturali, che fino ad oggi avevano lavorato senza un coordinamento e una sinergia di condivisione”.

 La stagione 2021-2022 del Teatro Sociale ospiterà intere rassegne di spettacoli: Fondazione Artioli porta al Sociale la nuova stagione di prosa Mantova Teatro, con sette appuntamenti che spaziano dai grandi classici di Shakespeare e Manzoni, fino a sceneggiature più contemporanee. L’inaugurazione è stata affidata alle suggestioni acrobatiche dei Sonics e al loro messaggio di rinascita. Oficina OCM ritorna con la 29a stagione concertistica Tempo d’Orchestra, che vedrà sul palco grandi nomi internazionali, e con Madama DoRe, rassegna dedicata a tutta la famiglia, dove anche i più piccoli potranno scoprire la passione per il teatro e la musica classica.

Shining Production, con la rassegna Mantova Live Theatre, porta in Teatro cabaret, comedy e concerti, con i quali il pubblico ritroverà il piacere dell’intrattenimento e dell’ottima musica con grandi artisti del panorama nazionale.
Teatro Sociale porta la stagione spettacolistica di tradizione, tra opera e balletti, dove ritroveremo grandi opere di Čajkovski, Mascagni, Verdi. Tornerà inoltre l’appuntamento con il tradizionale Concerto di Capodanno.
Oltre alle rassegne presentate, altri appuntamenti sono in programma al Sociale: l’Associazione 4’33’’ ha già portato al Sociale il jazz internazionale di Mary Halvorson, l’Associazione AmicoRene ha riscosso grande successo con il Concerto per la Vita, evento benefico che ha visto sul palco, tra gli altri, Mogol e Red Canzian. Teatro Verdi di Montecatini approderà al Sociale di Mantova con l’emozionante omaggio al Maestro Ennio Morricone, mentre Lu.Da Produzioni porterà a dicembre il musical “La leggenda di Belle e la Bestia”. Infine, Officina delle Arti e COD Danza porteranno sul palco del teatro i loro appuntamenti con la danza, rispettivamente con “Racconti di Natale” e lo spettacolo di danza contemporanea ispirato a “Lo schiaccianoci” di Hoffman.

In occasione della conferenza è stato inoltre presentato il libretto ufficiale della stagione spettacolistica, strumento gratuito disponibile, oltre che in biglietteria del Teatro Sociale - la quale torna finalmente ad essere il punto vendita dei ticket - anche nei più importanti punti informativi della città.

Il Teatro Sociale quindi torna finalmente ad essere il fulcro dello spettacolo a Mantova: la qualità degli appuntamenti in cartellone confermano la centralità di un luogo simbolo della città e la volontà, da parte del Comune di Mantova e di tutti gli organizzatori, di continuare ad accrescere il ruolo che la città gonzaghesca ha nella valorizzazione culturale ed artistica del nostro Paese.

Lunedì, 22 Novembre 2021 15:02
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Schermata 2021 11 22 alle 08.46.17Il libro “La maledizione di Piazza Fontana - L'indagine interrotta. I testimoni dimenticati. La guerra tra i magistrati” verrà presentato il 26 novembre 2021alle ore 17:30 nella straordinaria cornice del Teatro Scientifico Bibiena di Mantova.

Lunedì, 22 Novembre 2021 08:44
Leggi tutto...

Hervè Tullet, artista e scrittore di rilevanza internazionale, conosciuto in tutto il mondo per i workshop condotti con i bambini e i ragazzi al motto “L’arte per tutti e da tutti”, è stato protagonista a Mantova nella settimana dal 16 al 20 settembre. Tullet, infatti, ha tenuto dei laboratori con gli alunni delle scuole cittadine, primarie e dell'infanzia, guidando i bambini in un’avventura artistica collettiva. Le opere che ne sono scaturite dagli incontri, dopo un lavoro di postproduzione, sono state proiettate sabato 20 novembre sulla facciata della Torre dell’Orologio, in piazza delle Erbe, in occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. “Si tratta di un pezzo unico – ha detto Tullet – che è il risultato dell'energia collettiva che si è generata durante gli incontri con i bambini”.

Nella stessa giornata è stata inaugurata a Palazzo della Ragione anche la mostra “Nei colori dei diritti” che rimarrà aperta tutti i giorni fino al 27 novembre.
Per la presentazione degli eventi, in piazza delle Erbe sono intervenuti, tra gli altri, l’artista Hervè Tullet, l’assessore del Comune di Mantova alla Pubblica Istruzione Serena Pedrazzoli, la presidente dell’Unicef provinciale Cristina Reggiani e Alessandra Falconi del Centro Zaffiria.

L’esposizione a cura di Tullet, realizzata dai bambini e dalle bambine delle scuole di Mantova, sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 18. Le opere faranno da cornice anche agli incontri di lettura con i bambini. La proiezione sulla Torre dell’Orologio, invece, si ripeterà tutti i pomeriggi fino a sabato 27 novembre, sempre a partire dalle 17.

Hervé Tullet, artista multiforme, è noto in tutto il mondo per ì suoi libri per l'infanzia che conquistano anche gli adulti. “Dobbiamo garantire ai bambini spazio e libertà – ha sottolineato Tullet -, senza costringerli con troppi obiettivi da perseguire. In questo modo hanno la possibilità di interpretazioni vastissime”.

Il percorso artistico, realizzato in occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, nasce dalla collaborazione tra il Settore Servizi Educativi e Pubblica Istruzione del Comune di Mantova e la cooperativa Zaffiria, che opera nel campo dell’educazione a livella nazionale.

 

Domenica, 21 Novembre 2021 08:37
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il Comune di Mantova, capofila della rete interistituzionale antiviolenza territoriale per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle donne e dei loro figli, promuove e sostiene, come di consueto, un ricco programma di iniziative di sensibilizzazione e formazione in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. Inoltre, da quest’anno, ha inserito anche attività a carattere ludico educativo presso il Centro per le famiglie Insieme per parlare di parità di genere sin da piccoli.

A partire dal 23 novembre, saranno offerte alla città e al territorio, molte occasioni di incontro e riflessione, in presenza e online, attraverso convegni, proiezioni, webinar, performance artistiche, mostre, presentazioni letterarie, installazioni e laboratori a carattere ludico-ricreativo.

Inoltre, durante le tante iniziative in presenza, saranno distribuiti gratuitamente i calendari 2022, in vari formati, recanti il logo Non Sei Sola (da anni utilizzato dal Comune di Mantova per caratterizzare le iniziative territoriali antiviolenza) così come il riferimento al Numero Verde Nazionale Antiviolenza di Pubblica Utilità 1522 (attivo H/24) e i contatti dei centri antiviolenza accreditati operanti sul territorio provinciale.

Il calendario di eventi è stato presentato venerdì 19 novembre, nella sala Consiliare del Municipio, dall’assessora alle Pari opportunità del Comune di Mantova Chiara Sortino, dalla vice presidente di Telefono Rosa Valeria Biondani, da Cristina Ferrari di Coop. Centro Donne, da Francesca Ferrari della Biblioteca Baratta, dalla presidente Cav Marzia Monelli, Laura Pasetti del Consultorio, Silvia Ebbi dell’Aiga e dalla presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Mantova Laura Ferro.

“Un ricco programma di iniziative – ha detto l’assessora alle Pari opportunità Chiara Sortino – che nasce dalla forte collaborazione tra il Comune di Mantova e le tante realtà locali che si occupano di prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne. Sono grata a tutti coloro che insieme all’Ente si impegnano incessantemente in azioni di sensibilizzazione verso la cittadinanza e di accoglienza e presa in carico delle donne vittime di violenza e dei loro figli. Solo insieme, con le competenze e professionalità di ognuno, è possibile arginare questa terribile piaga sociale e promuovere una cultura del rispetto della donna, che non si ferma alle celebrazioni del 25 novembre ma si concentra su politiche attive quotidiane e continuative”.

“Abbiamo voluto dare un segno concreto di attenzione al tema della giornata del 25 novembre – ha sottolineato l’assessora al sistema bibliotecario Alessandra Riccadonna – anche in un luogo civico e culturale. Così nella biblioteca comunale Baratta sono tre le iniziative per dare voce alle vittime di violenza: un allestimento che durerà tutta la settimana per raccontare le storie delle vittime di femmincidio, letture sceniche realizzate in collaborazione con l’Accademia ‘Campogalliani’ e il Consultorio di Mantova e Lunetta per dare voce alle testimonianze di donne sopravvissute che hanno trovato il coraggio di denunciare violenze spesso invisibili. Infine, la presentazione del libro ‘L’amore non uccide’ a cura della professoressa Pina Lalli”.

Le iniziative sono promosse dal Comune di Mantova, Assessorato alle politiche e servizi per la famiglia e genitorialità, infanzia e adolescenza, attività educative e ricreative per minori, pari opportunità, in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza sulle Donne (25 NOVEMBRE).

Di seguito si riporta il programma completo delle iniziative oppore scarica il pieghevole con gli eventi della manifestazione:

La Fontana di Corso Vittorio Emanuele II SI ILLUMINA DI ROSSO
Giovedì 25 novembre
Il Comune di Mantova aderisce alle azioni di sensibilizzazione nella Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza sulle Donne attraverso l’illuminazione di colore rosso della fontana cittadina di Corso Vittorio Emanuele II. Un gesto simbolico di grande impatto visivo per mettere in luce questa importante ricorrenza.
A cura di Comune di Mantova - Assessorato alle Politiche e Servizi per la Famiglia e la Genitorialità, Infanzia e Adolescenza, Attività Educative e Ricreative per Minori e Pari Opportunità
------------
FAI LA DIFFERENZA: FERMA LA VIOLENZA
Giovedì 25 novembre > ore 11.30 INAUGURAZIONE
Settore Welfare, Servizi sociali e Sport del Comune di Mantova • Via della Conciliazione 128, Mantova.
Una panchina rossa sarà posizionata nel cortile dalla sede del Settore Welfare, Servizi sociali e Sport del Comune di Mantova come simbolo e oggetto di riflessione sul tema della violenza contro le donne e del femminicidio. L’iniziativa dal titolo “Fai la differenza: ferma la violenza”, inserita nel flash mob in collegamento con la sede centrale di U.I.C.I, coinvolgerà tutto il territorio nazionale. Sulla panchina è previsto il posizionamento di una targa che ricordi l’impegno di Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS APS - Sezione Territoriale di Mantova al contrasto del fenomeno.
A cura di Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS APS - Sezione Territoriale di Mantova in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche e Servizi per la Famiglia e la Genitorialità, Infanzia e Adolescenza, Attività Educative e Ricreative per Minori e Pari Opportunità

------------
UN MESSAGGIO CHE TI PUÒ SALVARE
Dal 25 novembre (ore 12.30 inaugurazione) all’11 dicembre
Loggia Ovest • via Pescheria, Mantova.
In occasione delle 16 giornate di attivismo contro la violenza di genere (iniziativa internazionale che nasce nel ’91 dall’istituto Women’s Global Leadership Institute sponsorizzato da Center for Women’s Global Leadership), AIGA - Associazione Italiana Giovani Avvocati posizionerà presso la Loggia Ovest di via Pescheria a Mantova uno striscione contenente un messaggio informativo socialmente utile sia nei confronti di donne vittime di violenza sia in un’ottica di sensibilizzazione della cittadinanza tutta.
A cura di AIGA - Associazione Italiana Giovani Avvocati
------------
HERSELF - LA VITA CHE VERRÀ Proiezione del film di Phyllida Lloyd (drammatico, Francia 2020)
Cinema del Carbone • Via Oberdan 11, Mantova
Mercoledì 24 novembre
> ore 10 Riservato alle SCUOLE
Con interventi di: D.ssa Isabella Pupillo, psicologa dell'età evolutiva, psicoterapeuta, consulente Telefono Rosa; Valeria Biondani, Vicepresidente Telefono Rosa.

> ore 21.15 Per TUTTI
Con interventi di: Dott. Giorgio Cavicchioli, psicologo e psicoterapeuta; D.ssa Nadia Mortara, psicologa, psicoterapeuta e consulente Telefono Rosa; Avv.ta Paola Mari, Presidente Telefono Rosa.

Giovedì 25 novembre > ore 10 Riservato alle SCUOLE
Saluti istituzionali: Chiara Sortino, Assessora alle Politiche e Servizi per la Famiglia e la Genitorialità, Infanzia e Adolescenza, Attività Educative e Ricreative per Minori e Pari Opportunità del Comune di Mantova.
Interventi di: D.ssa Lucia Battaggia, psicologa e psicoterapeuta; D.ssa Nadia Mortara, psicologa, psicoterapeuta e consulente Telefono Rosa; Avv.ta Paola Mari, Presidente Telefono Rosa.

INGRESSO LIBERO E GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI
A cura di Associazione Volontarie del Telefono Rosa di Mantova

------------

LABORATORI LUDICI & RICREATIVI
Per ragazzi/e, bambini/e & famiglie Insieme - Centro per le Famiglie di Mantova via L. Ariosto 61 (Valletta Valsecchi).

- SIAMO NOI A SCEGLIERE LE NOSTRE RELAZIONI O SIAMO INFLUENZATI DA CIÒ CHE CI CIRCONDA? (dagli 11 ai 14 anni)
Giovedì 25 novembre > ore 16
Scopriamolo insieme a partire da grandi classici del cinema, giornali e pubblicità e attraverso attività che ci consentano di riflettere su come costruire relazioni sane e positive legate alla “scelta” del/della partner e delle relazioni di coppia che possiamo intraprendere. D.ssa Cristina Ferrari, psicologa.

- EMOZIONI A COLORI (dai 3 ai 5 anni)
Domenica 28 novembre > ore 15
Dopo la lettura di un racconto, bambini/e conosceranno meglio le emozioni di base e, tramite giochi cooperativi e attività manuali, saranno aiutati a comprendere l’importanza della collaborazione e la bellezza di scoprire e accettare l’altro/a. È richiesta la presenza di un adulto accompagnatore. D.ssa Sonia Tosi, psicologa.

- COSTRUIAMO LA CITTÀ DELLE EMOZIONI (dai 6 ai 10 anni)
Domenica 28 novembre > ore 17
In seguito alla lettura di un racconto, bambini/e saranno guidati/e nel riconoscimento delle emozioni, sperimentandosi nell’interpretazione di personaggi della storia. Successivamente, saranno impegnati/e in attività manuali, per favorire la condivisione e cooperazione, sottolineando l’importanza della fiducia e dell’accettazione dell’altro/a per la buona realizzazione del prodotto finale. È richiesta la presenza di un adulto accompagnatore. D.ssa Sonia Tosi, psicologa.

Gratuiti, iscrizione obbligatoria via email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 328.1367354

A cura di Centro Donne Mantova - Società Cooperativa Sociale Onlus

------------

I GIOVANI DOPO IL LOCKDOWN
Un’occasione di dialogo e confronto per evidenziare le criticità emerse durante e dopo il lockdown con particolare riferimento alle relazioni e ai comportamenti dei giovani. È possibile contenere i sentimenti di rabbia, aggressività, violenza e frustrazione? Proposte di prevenzione e sostegno.

Martedì 23 novembre
Teatro Ariston Via Principe Amedeo 20, Mantova > ore 9.30 - 12.30 Riservato alle SCUOLE
Interviene: D.ssa Laura Pomicino, psicologa, psicoterapeuta e ricercatrice Modera: Marzia Monelli, Presidente Associazione Centro di Aiuto alla Vita (C.A.V.).
Sala degli Stemmi • Via P. Frattini 60, Mantova > ore 17 - 19.30 Per TUTTI
Inclusa diretta streaming YouTube (link in prossimità dell’evento disponibile sul sito www.centroaiutovitamantova.it).
Saluti istituzionali: Chiara Sortino, Assessora alle Politiche e Servizi per la Famiglia e la Genitorialità, Infanzia e Adolescenza, Attività Educative e Ricreative per Minori e Pari Opportunità del Comune di Mantova Presenta l’evento: Marzia Monelli, Presidente Associazione Centro di Aiuto alla Vita (C.A.V.) Intervengono: D.ssa Laura Pomicino, psicologa, psicoterapeuta e ricercatrice; Suor Monia Alfieri, docente di “Management scolastico” presso ALTIS Università Cattolica del Sacro Cuore; Equipe Multidisciplinare Associazione Centro di Aiuto alla Vita (C.A.V.) Modera: Manuela Baiocchetti, counselor e formatrice.

INFO E CONTATTI: 347.0812239 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.centroaiutovitamantova.it
INGRESSO LIBERO E GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI
A cura di Associazione Centro di Aiuto alla Vita (C.A.V.)

------------
IO SONO ANCORA QUI
Voci di donne vittime di femminicidi
Dal 23 al 27 novembre > orario di apertura al pubblico
Biblioteca Gino Baratta (Sala di Lettura)
Corso Garibaldi 88, Mantova
La Biblioteca Gino Baratta ricorda tutte le vittime di femminicidio attraverso un allestimento che racconta le loro storie.

ASCOLTAMI Testimonianze di violenze sulle donne
Mercoledì 24 novembre > ore 17 Biblioteca Gino Baratta (Sala di Lettura) - Corso Garibaldi 88, Mantova.
Le storie di vittime di femminicidio e le testimonianze delle sopravvissute che hanno trovato il coraggio di denunciare una violenza spesso invisibile rivivono attraverso letture sceniche realizzate in collaborazione con Accademia Francesco Campogalliani e Consultorio di Mantova e Lunetta.

L’AMORE NON UCCIDE
Sabato 27 novembre > ore 16.30
Biblioteca Gino Baratta (Sala Peppino Impastato) - Corso Garibaldi 88.
Presentazione del volume “L’amore non uccide. Femminicidio e discorso pubblico: cronaca, tribunali, politiche” (Il Mulino, 2021) a cura di Pina Lalli, professoressa ordinaria in sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Frutto di una ricerca nazionale, il volume racconta le varie facce della cronaca di oltre 400 donne uccise in Italia tra il 2015 e il 2017, attraverso l’analisi di sentenze, articoli di stampa, e del dibattito politico-sociale. Un quadro variegato, che attraversa spazi diversi del discorso pubblico, alle prese con questa parola strappata dalle rare, ironiche presenze in qualche antico documento del 1600 e riapparsa con vigore dagli anni 1970 per opera di movimenti femminili, stanchi di vedere le donne escluse dal novero delle vittime meritevoli di giustizia. Pina Lalli è coordinatrice scientifica nazionale della ricerca curata dall’Osservatorio sul femminicidio che persegue obiettivi di ricerca scientifica e agisce per la disseminazione delle conoscenze sul fenomeno della violenza sulle donne.

INFO E CONTATTI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. A cura di Biblioteca Gino Baratta

------------

ACTION 4 WOMAN - Ensamble di Voci
Venerdì 26 novembre 2021 > ore 18.30
Lungo Rio • Via Pescheria, Mantova.
Voci per il femminile: un ensemble che racconta attraverso testi poetici, testimonianze, autobiografie e filosofia il femminile contemporaneo tra rappresentazione sociale, aspettative e realtà. Un coro potente che, da un punto di vista volutamente personale, mette a fuoco uno dei temi più dibattuti oggi: il gioco delle molteplici prospettive di visioni del femminile. Cos’è violenza, cos’è costrizione; quali sono gli strumenti per sconfiggerle e intraprendere un percorso di emancipazione da paura e cliché, verso una libertà di espressione e di senso. Regia di Federica Restani con la partecipazione dei membri della Commissione Consiliare Pari Opportunità del Comune di Mantova e con le performer Federica Restani, Giovanna Venturini, Chiara Olivieri, Elena Migliari, Denise Mirandola, Teresa Turola, Patrizia Scintu, Irene Gandolfi, Giorgia Magnani, Silvia Ruberti, Rachele Bertelli.
A cura di Ars. Creazione e Spettacolo in collaborazione con la Commissione Consiliare Pari Opportunità del Comune di Mantova.

------------

CICLO DI SEMINARI ONLINE
Rivolti ad assistenti sociali e aperti alla cittadinanza, realizzati in un continuum con quelli svolti nel 2020, in un’ottica di approfondimento formativo, oltre che di sensibilizzazione e prevenzione

- LA COSTRUZIONE CULTURALE DELLA VIOLENZA SULLE DONNE, TRA STEREOTIPI E DISCRIMINAZIONI
Mercoledì 24 novembre > 15.30 - 17.30
Conduce: Claudia Forini, counsellor professionista, talent coach.

- LA COMUNICAZIONE EFFICACE E NON VIOLENTA: TRA ASSERTIVITÀ E AUTOSTIMA
Mercoledì 1 dicembre > 15.30 - 17.30
Conduce: Claudia Forini, counsellor professionista, talent coach

- LA DIPENDENZA RELAZIONALE NELLE DINAMICHE DI VIOLENZA INTRAFAMILIARE
Venerdì 10 dicembre > 15.30 - 17.30
Conduce: D.ssa Cristina Ferrari, psicologa clinica

Gratuiti, iscrizione obbligatoria via email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
È stato richiesto il riconoscimento dei crediti FC.AS A cura di Centro Donne Mantova - Società Cooperativa Sociale Onlus.

 

Sabato, 20 Novembre 2021 09:03
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Nell’ambito del programma di azioni previste per la Giornata nazionale degli alberi, che sarà il 21 novembre, verranno messe a dimora 20 piante in diversi Istituti scolastici cittadini. La prima posa è avvenuta giovedì 18 novembre nel cortile della scuola dell’infanzia Montessori, in piazzale Michelangelo, alla presenza dell’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Mantova Serena Pedrazzoli e dei piccoli alunni accompagnati dalle maestre.

Ogni 21 novembre si celebra un momento di approfondimento culturale e civile che delega in particolare all’educazione scolastica il delicato compito di raccontare l’ecosistema boschivo, finalizzato alla tutela della biodiversità e al rispetto delle specie arboree. Anche la “Carta di Mantova”, sottoscritta dal Comune Capoluogo, in occasione del Forum Mondiale delle Foreste Urbane organizzato dalla Fao nel 2018 proprio a Mantova, prevede la celebrazione degli alberi con attività che coinvolgano la cittadinanza e le scuole. Per questi motivi, nei prossimi giorni, verranno messi a dimora alcuni alberi nei giardini delle scuole, accompagnando, in alcuni casi, questa attività con una interazione tra i giardinieri, i tecnici, gli amministratori del Comune e gli alunni. Le operazioni di impianto saranno seguite da vicino dai bambini, con la finalità di creare un rapporto simbolico di vicinanza con la natura e di rispetto per gli alberi e il verde pubblico.

Altre piante, dunque, saranno messe a dimora al nido Soncini, alle scuole dell’infanzia Calvi di Formigosa, Berni di Lunetta, Pacchioni, Rodari, Campogalliani, alle primarie Martiri di Belfiore, Pomponazzo, Don Leoni, alle medie Sacchi e Bertazzolo. Le specie utilizzate saranno autoctone, comprendendo prevalentemente tigli, carpini, platani e aceri.

Nella Giornata nazionale degli alberi e di CamminaForeste Urbane 2021, il Comune di Mantova, in collaborazione con Alkémica, nell’ambito del progetto “ACE3T – CliMA Acqua, Calore ed Energia: 3 pilastri per la transizione climatica del Mantovano”, cofinanziato da Fondazione Cariplo, propone un evento speciale domenica 21 novembre. Si tratta di una passeggiata esplorativa per scoprire dalla viva voce dei tecnici come si realizzerà il progetto del nuovo parco urbano dei Giardini di Palazzo Te. Subito dopo è in programma la visita alla villa giuliesca con la guida abilitata Federica Pradella sul tema: “La natura nell'arte e nel mito. Giulio Romano e Venere a Palazzo Te”. Il ritrovo è fissato alle 15.30 presso l'area esterna al bookshop/bar di Palazzo Te. La prenotazione è obbligatoria sul sito: www.mantovascienza.it/eventi-off/. E’ necessario essere muniti di green pass.

Venerdì, 19 Novembre 2021 10:23
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

L'illuminazione in piazza delle ErbePartono i lavori per la nuova illuminazione di piazza Mantegna, piazza Concordia, piazza Erbe, piazza Broletto, piazza Sordello e piazza Castello. Il piano per la realizzazione di un nuova illuminazione del Centro Storico, voluto dall’Amministrazione Palazzi e progettato in collaborazione con Tea Rete Luce ed esperti in light designer, è ripartito lunedì 15 novembre con una serie di interventi di relamping e installazione di nuovi corpi illuminanti a Led, che vedranno una completa riqualificazione dell’illuminazione pubblica delle principali piazze cittadine.

I lavori hanno avuto il benestare dalla Soprintendenza e interesseranno piazza Mantegna, piazza Concordia, piazza Erbe, piazza Broletto, piazza Sordello e piazza Castello e verranno realizzati avranno una durata di circa 90 giorni.

“Completiamo uno straordinario lavoro sulla luce pubblica della nostra città, - ha dichiarato il Sindaco di Mantova Mattia Palazzi - dopo aver fatto i quartieri ora completiamo le piazze del centro storico. Con questo investimento di 1,5 milioni otteniamo tre risultati: valorizziamo la bellezza del nostro centro, aumentiamo la sicurezza con l'illuminazione e risparmiamo portando a led i punti luce”.

Il piano, avviato nel luglio del 2019 con un investimento di 1,5 milioni di euro, prevede un’illuminazione architetturale dei principali monumenti ed edifici storici attraverso l’utilizzo di proiettori a led atti a valorizzare anche durante le ore notturne il patrimonio storico culturale della nostra città.

Il progetto ha già visto riqualificare l’illuminazione di piazza Virgiliana, piazza Leon Battista Alberti, piazza 80° Fanteria, piazza Lega Lombarda, del Castello di San Giorgio, del Lungolago Gonzaga e Mincio, del Ponte di San Giorgio e Ponte Mulini, corso Pradella, corso Umberto, delle vie Cavour, Bertani, Baldassarre Castiglioni, Scuola Grande, Goito e San Giorgio.

L'intervento di riqualificazione dell'illuminazione del centro storico interessa l'area urbana compresa nel perimetro Unesco con la sostituzione complessivamente di circa 1500 punti luce con nuovi sistemi Led, e l’installazione di circa 150 nuovi punti luce, tutti dotati di sistema di telecontrollo punto-punto che ne consentirà la completa gestione anche da remoto dalla Control Room di Tea Spa, costituendo inoltre l’architettura del sistema smart city, implementabile con servizi ad esempio di telecamere, wi-fi, identificazione postazioni parcheggio libere, servizi di assistenza dedicati ad anziani e disabili, come ad esempio i radiofari recentemente attivati nell’ambito del progetto Letismart per gli ipovedenti.

Con questo intervento si otterrà un risparmio energetico del 60% rispetto ai consumi attuali. Tale risparmio sui canoni annuali dei costi energetici consentirà di assorbire i costi dello stesso intervento di riqualificazione in pochissimi anni.

La nuova illuminazione utilizza tecnologia Led di ultima generazione e la luce ha toni caldi di tipo 3000K, sia per l'illuminazione delle vie e piazze del centro, sia per l'illuminazione degli elementi monumentali e architettonici che vi si affacciano, come già avvenuto per le nuove installazioni di corso Pradella.

La progettazione definitiva-esecutiva è stata redatta da tre studi tecnici che ne hanno curato i vari aspetti, e in particolare l'arch. Federico Fedel per quanto riguarda gli aspetti monumentali e paesaggistici, lo studio EL.TEC, che ha curato gli aspetti impiantistici e illuminotecnici, oltre al supporto dello studio Geogrà che ha realizzato il rilievo tridimensionale dei principali monumenti e piazze che compongono il centro storico.

Lunedì, 15 Novembre 2021 17:12
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La Giunta di MantovaRitornano gli incontri pubblici della Giunta comunale di Mantova nei quartieri della città. Mercoledì 17 novembre la Giunta Palazzi incontrerà gli abitanti dei quartieri di Gambarara e Ponte Rosso. L’appuntamento con gli abitanti sarà alle 18.30 nei locali della pizzeria Nostromo in via Brescia 5. All’incontro interverranno il sindaco di Mantova Mattia Palazzi e gli assessori della Giunta comunale.

Gli amministratori della città faranno il punto su quanto fin qui realizzato nei quartieri e illustreranno i programmi in campo. Inoltre, ascolteranno le proposte e le richieste dei cittadini. L’incontro sarà aperto al pubblico. Per partecipare è obbligatorio essere muniti di green pass.

Lunedì, 15 Novembre 2021 17:08
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Hervè TulletHervè Tullet, artista e scrittore di rilevanza internazionale, conosciuto in tutto il mondo per i workshop condotti con i bambini e i ragazzi al motto “L’arte per tutti e da tutti”, sarà a Mantova nella settimana dal 16 al 20 settembre. Opererà con le scuole guidando i bambini in un’avventura artistica collettiva.

Le opere che scaturiranno dagli incontri, dopo un lavoro di postproduzione, verranno proiettate sulla facciata della Torre dell’Orologio in piazza delle Erbe a Mantova nella giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sabato 20 novembre, alle 17, quando verrà anche inaugurato il percorso “Nei colori dei diritti” allestito a Palazzo della Ragione che rimarrà aperto tutti o giorni fino al 27 novembre. Le opere dei bambini faranno parte di un percorso rielaborato da Tullet, e faranno da cornice agli incontri di lettura con i bambini.

La proiezione sulla Torre dell’Orologio si ripeterà tutti i pomeriggi fino a sabato 27 novembre, sempre a partire dalle 17. La mostra sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 18.
Il percorso nasce dalla collaborazione tra il Settore Servizi Educativi e Pubblica Istruzione del Comune di Mantova e la cooperativa Zaffiria che opera nel campo dell’educazione a livella nazionale. Zaffiria, inoltre, curerà un video che sarà proiettato sulla facciata del Palazzo della Ragione.

Per informazioni si può scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì, 15 Novembre 2021 17:03
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Particolare della locandinaDomenica 21 novembre a Mantova, in occasione della Giornata nazionale degli alberi e di CamminaForeste Urbane 2021, il Comune, in collaborazione con Alkémica, nell’ambito del progetto “ACE3T – CliMA Acqua, Calore ed Energia, tre pilastri per la transizione climatica del Mantovano, organizza una passeggiata esplorativa per scoprire dalla viva voce dei tecnici come si realizzerà il progetto del nuovo parco urbano dei Giardini di Palazzo Te.

L’evento è cofinanziato da Fondazione Cariplo. Dopo la passeggiata si potrà effettuare una visita guidata a Palazzo Te e alla mostra sul tema “La natura nell'arte e nel mito. Giulio Romano e Venere a Palazzo Te”. Il ritrovo è alle 15.30 presso l'area esterna del bookshop e del bar di Palazzo Te. La prenotazione è obbligatoria: www.mantovascienza.it/eventi-off/ . Per partecipare è obbligatorio anche avere il green pass.

Lunedì, 15 Novembre 2021 16:52
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Un momento dell'inaugurazioneE’ stato inaugurato sabato 13 novembre in viale Fiume 11 negli spazi del Dopolavoro Ferrovieri il nido privato "Il trenino Jil". Il servizio educativo è rivolto ai piccoli fino a tre anni, prenderà il via lunedì 15 novembre ed inizierà ad accogliere tre bambini, ma ne potrà ospitare fino a dieci, almeno per ora. In futuro i posti potranno essere anche di più.

Al taglio del nastro hanno partecipato le tre socie della società Iolanda Bernuzzi, Jessica Compagnoni e Laura Boselli, oltre agli assessori alla Pubblica Istruzione Serena Pedrazzoli e al Welfare Andrea Caprini del Comune di Mantova.
“L'asilo nido sarà gestito da personale altamente qualificato con esperienza pluriennale nel settore dell'infanzia – ha sottolineato Bernuzzi- e si inserisce in un contesto in cui si pratica attività sportiva ed è frequentato da molti giovani. Mancava questa fascia di età. Il servizio si rivolge al quartiere”. La denominazione del nido prende spunto dal contesto del Dopolavoro Ferrovieri e dall’acronimo dai nomi delle educatrici che lo gestiscono: Jessica, Iolanda e Laura.

“L’inaugurazione di un nido – ha aggiunto Pedrazzoli – è sempre un momento di gioia per le famiglie perché è un servizio che offre un aiuto fondamentale ai genitori e ai nonni. Il Comune ha in gestione i nidi pubblici, ma sostiene anche quelli privati nell’ottica della collaborazione per la formazione dei bambini e per accrescere i servizi alle famiglie”.

Il nido sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 17.30. Per informazioni si può telefonare al numero 3534340747.

Lunedì, 15 Novembre 2021 16:48
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il taglio del nastroDa venerdì 12 novembre Emporio Solidale di Comunità può contare su di una nuova base operativa in via Cremona 38 A a Mantova, in zona Belfiore. Ampi spazi “illuminati” da sorrisi di volontari e cittadini, dove al loro interno si tornerà a scegliere i prodotti direttamente dagli scaffali.

La nuova sede per contrastare la povertà alimentare è stata inaugurata dal vescovo Marco Busca, dalla presidente Acli Enrica Perini e dall’assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini.

“E’ un traguardo che non segna un punto di arrivo ma di partenza, più preparati e consapevoli dell’importante ruolo di prossimità e di vicinanza quotidianamente esercitata dai nostri volontari, che ringrazio fin d’ora, a sostegno dei soggetti più fragili del nostro territorio, anziani soli e famiglie, preservandone nella discrezione una difficoltà spesso inespressa per pudore – ha affermato Enrica Perini, presidente Acli Provinciale di Mantova Aps -. La cura delle relazioni, prima ancora di un aiuto alimentare, genera azioni di reciprocità al servizio di chi è meno fortunato di noi, per intraprendere insieme un nuovo cammino nella fraternità e nel rispetto anche dell’ambiente, la nostra Casa comune”.

Il progetto dell’Emporio cittadino ha mosso i suoi primi passi nel maggio 2018, è cresciuto attraverso la lettura attenta del territorio misurandosi con l’arrivo della pandemia nel 2020. Il nuovo corso è stato ufficializzato lo scorso 25 febbraio 2021 attraverso la firma di un Protocollo d’intesa che vede il coinvolgimento di 13 realtà tra Istituzioni ed Enti del Terzo Settore mantovano: Acli Sede Provinciale di Mantova Aps (capofila), Agesci Gruppo Mantova 7, Associazione Abramo Onlus, Associazione Agape Onlus, Associazione Libra Onlus, Associazione Porta Giulia Hofer Odv, Aval Odv Sezione Provinciale di Mantova, Centro Aperto Aps, Centro di Aiuto alla Vita, Croce Rossa Italiana Comitato di Mantova, Laboje – Associazione di Volontariato, Csv Lombardia Sud e Comune di Mantova. Tutti i partner rappresentano per il territorio soggetti che animano da tempo i quartieri con una presenza quotidiana e attenta alla comunità. La rete muove i suoi passi in collaborazione con la Caritas Diocesana di Mantova e il progetto Lunattiva2.0.

Con lo scoppiare della pandemia, anche le modalità dell’Emporio hanno respirato aria di cambiamento. Per questo da febbraio dello scorso anno, non è stato più possibile recarsi all’interno dei locali per la spesa ma i volontari e le associazioni promotrici hanno messo in campo cura e impegno trovando soluzioni alternative che potessero in ogni caso dare sollievo ai cittadini, attivando cosi un servizio temporaneo di preparazione e consegna a casa delle buste. Questo ha generato continuità e vicinanza tra i volontari e la comunità, garantendo allo stesso tempo il distanziamento sociale necessario per contrastare la pandemia.

Da gennaio ad ottobre 2021, Emporio Solidale di Comunità ha sostenuto 69 famiglie, 181 persone grazie alle attività portate avanti da 29 volontari e 10 aziende che hanno donato 41.9 tonnellate di alimenti. L’allentare delle misure di sicurezza, l’ampliamento della domanda e della rete associativa hanno portato all’apertura della nuova sede all’interno della quale Emporio dà il via ad un nuovo inizio, riassaporando la bellezza di potersi incontrare tra gli scaffali, scegliere un prodotto anziché un altro, scambiare due chiacchiere in libertà. “L’Emporio Solidale di Comunità trova una nuova casa – sono le parole di Andrea Caprini, assessore al Welfare del Comune di Mantova -. E’ una sede ampia, luminosa, accessibile. Sugli scaffali i prodotti, ancora sani e integri, che vengono recuperati dalle eccedenze alimentari della grande distribuzione e dei negozi di vicinato, e messi virtuosamente in circolo per contrastare la povertà alimentare. Concentreremo qui gli sforzi dell’amministrazione per rispondere con dignità ai bisogni alimentari delle famiglie in difficoltà, attraverso la regia dei servizi sociali e il prezioso apporto dei volontari, che ringrazio da subito per l’opera di solidarietà concreta e quotidiana che prestano alla nostra comunità”.

Il progetto è in evoluzione ed ha un importante impatto sociale per l’intera comunità che vede il riconoscimento di nuovi partner sostenitori, Tea e Mynet, che sono state ringraziate per le agevolazioni concesse volte al contenimento dei costi fissi di gestione.

Sabato, 13 Novembre 2021 14:02
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Bando utenze: contributi a rimborso del pagamento di utenze domestiche a favore di nuclei familiari che si trovano in difficoltà economiche o in condizione di particolare vulnerabilità, anche a seguito della situazione di emergenza sanitaria da covid-19

Venerdì, 12 Novembre 2021 12:08
Pubblicato in Servizi sociali
Leggi tutto...

Le autorità nella chiesa di San MartinoLa chiesa di San Martino, in via Pomponazzo, ha ospitato giovedì 11 novembre il pellegrinaggio dalla Val Rendena a Mantova, in occasione della festa liturgica del santo. Alla messa erano presenti le autorità di Pinzolo e i fedeli provenienti dalla valle del Trentino si sono riuniti in preghiera davanti all’altare della chiesa per rendere omaggio ai loro cari.

Tra i banchi anche numerosi mantovani. Sono intervenuti il vicesindaco Giovanni Buvoli, il sindaco di Pinzolo Michele Cereghini, il questore di Mantova Paolo Sartori e il medico in pensione Marco Collini. Hanno partecipato anche diversi consiglieri comunali di Pinzolo, gli alpini, gli schutzen e il nuovo sacerdote di Pinzolo, don Gianluca Leone. Tutti hanno ricordato il profondo legame tra le due comunità.

L’amicizia tra le due comunità dura da secoli. Nel Medioevo i lavoratori della Val Rendena arrivavano a Mantova per svernare e lavorare come facchini a Porto Catena, come taglialegna e come segantini abilissimi a scolpire il legno proveniente dalle valli trentine.

Venerdì, 12 Novembre 2021 11:07
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

I monumenti illuminatiAnche il Comune di Mantova aderisce all’iniziativa “Illumina Novembre 2021”, promossa da Alcase Italia, illuminando di colore bianco la Fontana di Corso Vittorio Emanuele II – Largo Pradella nella sera di sabato 13 novembre, dalle 20 alle 24. Il fine è quello di informare e contribuire ad una campagna di sensibilizzazione relativamente alla neoplasia polmonare.

“Illumina Novembre 2021 è un appuntamento fondamentale – ha spiegato la presidente dell’organizzazione non-profit Alcase Italia Odv, Deanna Gatta – per catturare l’attenzione dell’opinione pubblica sui progressi della medicina oncologica in ambito polmonare”.

Lo scorso anno hanno aderito alla campagna 106 comuni: città metropolitane, capoluoghi di regione e provincia, grandi e piccoli centri urbani. Chi, come Mantova, anche quest’anno aderirà all’invito di Alcase di illuminare di bianco uno spazio pubblico, contribuirà dunque alla campagna di informazione e sensibilizzazione sul tema.

Alcase, da oltre 20 anni, porta avanti la sua missione mediante progetti di prevenzione, supporto e d’informazione ai malati, oltre ad organizzare periodicamente eventi aperti al pubblico, con lo scopo di sensibilizzare e raccogliere fondi. Info: www.alcase.eu e www.alcase.eu/illumina-novembre-2021.

Venerdì, 12 Novembre 2021 10:54
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Sesta edizione per MantovaScienza, il festival scientifico del Comune di Mantova che prevede una manifestazione della durata di dieci giorni, articolata in seminari su temi di interesse collettivo e conferenze di carattere divulgativo, proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali e musicali, escursioni e laboratori per bambini e famiglie.

Promossa e sostenuta dal settore Servizi Educativi e Scolastici e - novità di questa edizione - anche dal settore Welfare del Comune di Mantova la manifestazione è organizzata da Alkémica Cooperativa Sociale Onlus, e vede come main sponsor TEA spa.

Il festival risponde al duplice obiettivo di stimolare l’attenzione generale verso le più attuali scoperte e ricerche scientifiche e – al tempo stesso – sensibilizzare, attraverso una didattica laboratoriale innovativa, la scuola di ogni ordine e grado a rivolgere una speciale attenzione alle Scienze.
Dopo la parentesi primaverile della 5^ edizione “di recupero” a causa della pandemia – MantovaScienza torna in novembre, quest’anno dal 12 al 21, con un’unica location per le conferenze presso la Sala delle Capriate di piazza Leon Battista Alberti, nel complesso di S. Andrea.
La rassegna è stata presentata martedì 9 novembre, nella sala Consiliare del Municipio, dall’assessore del Comune di Mantova alla Pubblica istruzione Serena Pedrazzoli, dal presidente della Cooperativa Alkémica Riccardo Govoni, da Paola Pavesi della segreteria organizzativa di MantovaScienza, dal presidente di Tea Massimiliano Ghizzi, dal consigliere comunale Alessandro Vezzani e da Enrico Badii del Cinema del Carbone.
Gli incontri si terranno in presenza con ingresso su prenotazione, ma saranno contemporaneamente trasmessi in streaming sui canali Facebook e YouTube di MantovaScienza; l’accesso in presenza sarà limitato e controllato secondo le disposizioni antiCovid vigenti.

Numerosi i temi toccati quest’anno negli incontri per il pubblico: la tradizione vuole che ad aprire la rassegna delle conferenze sia uno scienziato concittadino e in questo caso la scelta è caduta sulla ricercatrice mantovana Alessandra Sutti, che sarà in collegamento diretto dalla Deakin University (Australia) per illustrare le sue più recenti ricerche sui nuovi materiali per l’industria tessile, in particolare nel settore della sostenibilità ambientale; oltre a questo tema si tratterà di universo, stelle variabili e ricerca spaziale, packaging, crisi climatica, energia nucleare, meteorologia, ecologia integrale e del rapporto tra scienza, donne ed economia.
Durante i weekend, nel periodo della manifestazione, saranno proposti - su prenotazione e con una quota contingentata di partecipanti - laboratori per famiglie e bambini, che si svolgeranno presso la Sala della Colonna (sempre nel complesso di S.Andrea) oltre che alla sala polivalente di Palazzo d’Arco e presso lo spazio OPEN di Via Norsa 4, sede di Alkémica.

Per quanto riguarda la didattica, le attività proposte alle scuole saranno ove possibile in presenza, altrimenti online, come già sperimentato nella precedente edizione, in cui i servizi didattici sono stati richiesti da scuole primarie e secondarie di tutta Italia. I temi affrontati con i bambini e i ragazzi spaziano tra i più disparati settori delle Scienze – fisica, astronomia, chimica, matematica, botanica, zoologia, scienze della terra, medicina – e permettono, attraverso la metodologia sperimentale e un approccio accattivante, di evidenziare i numerosi collegamenti interdisciplinari insiti nel nostro patrimonio culturale.
Informazioni e iscrizioni si raccolgono sul sito, dove le scuole potranno trovare anche il modulo per partecipare alla seconda edizione del concorso QUESTION TIME CHALLENGE, che mette in palio per le classi vincitrici un incontro online con una personalità del mondo scientifico.

Proseguono inoltre le attività formative per gli studenti: in collaborazione con gli istituti cittadini “Virgilio”, “Belfiore” e “Fermi” sono stati attivati diversi percorsi di PCTO ai quali parteciperanno oltre 40 ragazzi e ragazze delle scuole mantovane.
Per i docenti saranno attivati corsi di formazione riconosciuti tramite AIF (Associazione per l’Insegnamento della Fisica) nel periodo febbraio/marzo 2022, in occasione dell’evento spin-off di MantovaScienza che sarà organizzato in quel periodo e di cui sarà data informazione più approfondita nelle prossime settimane.

Nel programma della rassegna è ormai consueta anche la collaborazione con il Cinema del Carbone, partner del progetto, che proietterà una serie di film di argomento scientifico dal titolo LA SCIENZA AL CINEMA, arricchendo così la proposta culturale di MantovaScienza sotto il peculiare profilo della cultura cinematografica e audiovisiva.
Non manca uno spazio riservato al teatro, grazie alla collaborazione con InVitro e Teatro Magro: è stata infatti attivata in occasione di questa edizione la visione online dello spettacolo SN 1604 – CORPO CELESTE (una produzione di Teatro Magro, in collaborazione con Pantacon, ZeroBeat e Alkémica) ad un prezzo scontato per il pubblico e gratuitamente per le scuole.

Tra gli eventi, le novità di quest’anno sono: una passeggiata naturalistica a Bosco Fontana condotta da un esperto micologo, una visita guidata online alla mostra WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR e una conferenza/spettacolo con Filippo Bonaventura e Matteo Miluzio del progetto Facebook “Chi ha paura del buio?” al teatro Ariston.
Inoltre saranno proposti due eventi di divulgazione astronomica dedicati in particolare ai giovani (MantovaScienza YOUNG, dagli 11 anni) e, in esclusiva per il pubblico di mantovaScienza, due giornate di visita alle collezioni scientifiche del Liceo Virgilio condotte dagli stessi studenti.

In conclusione del programma anche un concerto dal titolo “Tre ipotesi sull'origine del mondo”, introdotto da un intervento di Emilio Santoro, fisico nucleare ospite di MantovaScienza, proposto con la collaborazione di MantovaMusica Festival e una videoproiezione in Pazza Erbe dei lavori realizzati dai bambini delle scuole mantovane insieme all’artista Hervé Tullet, in occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia.
Tutte le informazioni sono consultabili sul sito www.mantovascienza.it, dove sarà possibile trovare il progamma completo e gli spazi per l’iscrizione agli eventi in presenza.

La manifestazione sarà promossa anche attraverso la propria pagina Facebook e tutte le conferenze potranno essere seguite e riguardate in qualunque momento anche sul canale YouTube di MantovaScienza. 

Info: www.mantovascienza.it

Mercoledì, 10 Novembre 2021 09:25
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

“Al Milite Ignoto. Monumenti, parchi e viali della Rimembranza nella provincia di Mantova” è il titolo del nuovo libro della studiosa Livia Calciolari che verrà presentato al pubblico giovedì 11 novembre, alle 17, nella Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi in via Frattini 60. Il volume (editoriale Sometti, 230 pagine) è una ricerca minuziosa sulla memoria pubblica dedicata ai caduti della Grande Guerra nel territorio della provincia di Mantova.

“Per tutti i Comuni – spiega l’autrice – sono documentate le inaugurazioni di monumenti (con tipologia) e parchi/viali della Rimembranza. Ampiamente riferita la celebrazione del Milite Ignoto del 4 novembre 1921 a Mantova. Nella seconda parte del libro, per entrare nel vissuto quotidiano del ‘fronte interno’ di quella immane tragedia, si è fatto focus sulla realtà significativa del comune di Roncoferraro”. Oggi rimane sul territorio nazionale, infatti, un ricco patrimonio storico, artistico e architettonico, che merita attenzione nella conservazione, valorizzazione e promozione non solo come documentazione della storia del paesaggio urbano, ma anche come portatore di valori civili.
“Ogni più piccolo centro abitato volle il proprio memoriale – continua la Calciolari –, non solo per onorare i caduti, ma anche per trarre consolazione dall’esercizio concreto della memoria e sostegno nell’elaborazione del lutto. Il coinvolgimento popolare nelle cerimonie inaugurali e commemorative fu enorme, in conseguenza dei lutti lasciati in troppe famiglie italiane, private dalla guerra di quasi 700.000 congiunti. Gli esiti della ricerca archivistica hanno consentito di ricostruire le dolorose comunicazioni delle perdite alle famiglie, segnate dalle tristi condizioni di orfani e vedove”.

Oltre alla professoressa Calciolari, per la presentazione del libro in sala Stemmi interverranno il presidente del Consiglio Comunale di Mantova Massimo Allegretti, il soprintendente di Mantova Gabriele Barucca, il direttore scientifico dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea Carlo Saletti e il generale del Corpo d’Armata Presidente Associazione Nazionale Paracadutisti Marco Bertolini.
“Affrontare il tema del ricordo della Grande Guerra, attraverso il ‘Milite Ignoto’ – ha sottolineato Allegretti – e le centinaia, migliaia di opere sparse in tutto il territorio nazionale, con particolare riferimento ai monumenti di Mantova e provincia, significa toccare con mano i lutti, le sofferenze e l’immane sacrificio di milioni di uomini, che, poco più di un secolo fa, si sono fatti soldati. Quale il pensiero oggi, specialmente dei giovani, davanti al Milite Ignoto? A quel soldato, senza nome, cui si è dato onore e onere di essere simbolo di sacrificio e lutto di un intero esercito e di un intero popolo. Il mio augurio è che il libro della professoressa Calciolari accompagni i nostri giovani in questa preziosissima memoria fatta di cippi, di targhe e di monumenti”.

Il libro ha il patrocinio dei Comuni di Mantova e di Roncoferraro, della Provincia, dell’Anpi, dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, della Società Solferino e San Martino e del Rotary Club Mantova Sud. Il Comune di Mantova, inoltre, ha acquistato vari volumi “Al Milite Ignoto” che verranno distribuiti nelle scuole cittadine. L’ingresso per assistere all’incontro a Palazzo Soardi è aperto al pubblico con l’esibizione obbligatoria della certificazione verde.

Lunedì, 08 Novembre 2021 09:59
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version