Switch to desktop
News dal Comune

Il logoIl Festival Mantova Poesia, giunto quest'anno alla sua settima edizione, vivrà i suoi giorni più intensi dal 7 al 16 maggio in modalità online. La filosofia della rassegna si orienta sempre più verso l’elaborazione di idee nate a Mantova, sviluppate in seno al gruppo di studio dell'associazione La Corte dei Poeti e programmate grazie a contributi di ricercatori locali e internazionali. Una produzione originale che parte dal territorio, inteso come fucina laboratoriale, per arrivare al mondo culturale del Paese. Nella produzione di nuovi, concreti progetti legati alla poesia si rivela la vitalità dell’associazione: vengono organizzati convegni tematici, mostre, reading e si producono libri in linea con lo spirito di ricerca della rassegna.

Venerdì 7 alle ore 17 sarà inaugurata, presso la Casa di Rigoletto, la mostra “Cartoline per Alberto”, basata su un progetto di Mail Art ispirato all’abitudine del poeta Alberto Cappi (1940 – 2009) di scambiare versi e immagini su cartolina con amici e colleghi. Le cartoline in mostra provengono dagli archivi dello scultore Italo Lanfredini e di Raffaella Molinari Cappi. Le visite saranno possibili fino al 30 maggio. Un'altra mostra, “Sinfonia del congedo”, sarà inaugurata giovedì 13 maggio alle 18 presso la Biblioteca Baratta. Nelle bacheche della Sala delle Colonne si potranno ammirare quindici libri d'artista realizzati da altrettanti autori di fama internazionale che si sono ispirati a poesie di Stefano Iori. Questa seconda esposizione, curata da Alfonso Filieri e Rosa Pierno, si potrà visitare fino a sabato 22 maggio (dalle ore 16 alle 19).

Sempre giovedì, alle 21, è previsto un reading dedicato al poeta mantovano Enrico Ratti, da poco scomparso a causa del Covid, cui interverranno i poeti Paolo Aldrovandi, Barbara Rabita, Antonio Laneve, Annalisa Mambretti, Sis Lav. Venerdì 14 maggio alle 15 (con diretta Facebook) si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del volume “Young Poetry” (quarta edizione) che raccoglie oltre cento poesie di studenti degli istituti superiori virgiliani e di classi di Napoli e di Agrigento.

Nella stessa giornata si potranno seguire una lectio magistralis sul tema “Poesia e Morte” della studiosa romana Sonia Caporossi (ore 18), un reading del poeta napoletano François Nédel Atèrre (ore 19) e una performance della poetessa Maria Pia Quintvalla (ore 21).

Sabato 15 alle ore 10 verrà trasmesso online il convegno “Autobiografia e Poesia – L’autore si racconta e ci racconta”, con interventi di Lucia Papaleo, Carla Villagrossi, Umberto Maiocchi, Francesca Nodari e Giampiero Neri. Sempre sabato (ore 16) si svolgerà la cerimonia conclusiva del Premio Nazionale di Poesia Terra di Virgilio (settima edizione). L'evento prevede anche la consegna dei Premi Alberto Cappi alla carriera ai poeti Ornella Fiorini e Giovanni Perrino. Seguirà la proclamazione relativa al Premio Terra d’ulivi – Riconoscere una storia. Questo nuovo premio è realizzato in sinergia con la casa editrice pugliese Terra d'ulivi. I premiati saranno Flavio Ermini e, alla memoria, Claudia Ruggeri. Sempre sabato, alle ore 18.30, letture poetiche di Sonia Caporossi.

Domenica 16 maggio alle ore 12 “Incontro con la poesia svizzera”, evento condotto da Gilberto Isella con la partecipazione di Anna Maria Di Brina e Dubravko Pusek. A conclusione della fitta serie di appuntamenti due reading, uno con la poetessa romana Raffaela Fazio (ore 18) e un altro con il poeta napoletano Bruno di Pietro (ore 19). Dopo la pausa estiva il festival tornerà a fine settembre con la presentazione del volume ”Idomini contesi. Poesia e Filosofia”. Questo quarto libro prodotto da La Corte dei Poeti nell'ambito della settima edizione di Mantova Poesia raccoglierà i contributi di Ornella Crotti, Gianpaolo Altamura, Sonia Caporossi, Danilo Di Matteo, Flavio Ermini, Stefano Iori, Rosa Pierno, Umberto Piersanti, Andrea Pinotti, Armando Savignano, Maurizio Rizzini e Pasquale Vitagliano.

Tutti gli eventi, tranne le mostre che si potranno visitare “dal vivo” (per le inaugurazioni è necesario prenotarsi all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), verranno proposti sul canale YouTube Mantova Poesia, sulla pagina e sul profilo Facebook Mantova Poesia, sulla pagina Instragram Mantovapoesia e sul sito www.mantovapoesia.it.

Alla pagina https://www.mantovapoesia.it/il-festival/ è pubblicato il calendario completo della manifestazione, arricchito di ulteriori informazioni sugli appuntamenti, nonché sugli ospiti che daranno loro vita. Per ulteriori informazioni è disponibile (solo messaggi whatsapp) il numero 379.2585317.

Mantova Poesia-Festival Internazionale Vigilio e Premio Nazionale di Poesia Terra di Virgilio sono progetti a cura dell’Associazione di promozione sociale La Corte dei Poeti in collaborazione con Gilgamesh Edizioni, Terra d’ulivi Edizioni e Associazione Giuseppe Acerbi, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Mantova, i patrocini di Regione Lombardia e Provincia di Mantova.

 

Mercoledì, 05 Maggio 2021 17:02
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

L'area Bike-inDal 1° luglio al 15 agosto musica, teatro e danza si danno appuntamento sul palco dell’Arena Bike-in, confermando il format promosso dal Comune lo scorso anno per rendere possibile lo spettacolo in tempo di covid.

Si può immaginare l’estate 2021 all’insegna dello spettacolo dal vivo? La risposta è sì e arriva direttamente da Mantova. La città lombarda, infatti, adotta per il secondo anno consecutivo la formula Bike-in.

Dal 1° luglio al 15 agosto 2021, la suggestiva area di Campo Canoa, situata in riva al lago inferiore, ospiterà l’Arena Bike-in, il drive-in pensato per accogliere un pubblico in bicicletta anziché in auto: come l’anno scorso per chi lo vorrà sarà possibile parcheggiare la bici nel proprio stallo, e prendere parte al ricco cartellone di eventi live recuperando occasioni di socialità e divertimento, immersi nel verde e sempre nel rispetto delle normative anti Covid in termini di sicurezza e distanziamento.

Grazie alla collaborazione fra l’Amministrazione Comunale, la Fondazione Artioli - Mantova Capitale Europea dello Spettacolo e Shining Production, l’Arena Bike-in di Mantova si riconferma, anche nel 2021, simbolo di un’estate che, nonostante le limitazioni, può essere vissuta all’insegna della musica, della cultura, dell’intrattenimento e della valorizzazione del territorio e del suo patrimonio artistico-ambientale.
“Lo scorso anno ci siamo inventati un modo nuovo e sicuro per garantire eventi nonostante le restrizioni del covid - ha detto il sindaco Mattia Palazzi -. Un format che valorizza la sponda di Campo Canoa e la rete delle ciclabili per arrivarci. È piaciuto ai mantovani e abbiamo deciso di renderlo permanente ogni estate. I mantovani potranno passare serate con eventi e davanti ai loro occhi il magnifico skyline della città".

L’Arena Bike-in torna dunque ancora una volta a riaccendere i riflettori dello spettacolo dal vivo, mettendo a disposizione il proprio palco ad associazioni e realtà del settore in gran parte appartenenti al nostro territorio, che potranno così riprendere l’attività dopo la lunga pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria.

Il Bike-in, progetto ideato dallo staff di Fresh Agency / Shining Production e Live Club, nasce nell’aprile 2020 come soluzione originale e virtuosa sul piano ambientale per la fruizione di spettacoli dal vivo e all’aperto, nel totale rispetto delle disposizioni anti Covid-19. Immediatamente accolto dall’Amministrazione della Citta’ di Mantova, che si è qualificata come il primo portavoce di una soluzione ecologica ed innovativa, e con la Fondazione “U. Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo che anche quest’anno organizza, coordina e produce il progetto. Un’iniziativa che incarna perfettamente lo spirito di resilienza, ovvero la capacità di adattarsi, evolversi e trasformarsi, sulla base di nuove esigenze dettate dall’attuale situazione di emergenza.

Con una programmazione ampia e capace di incontrare i gusti e le esigenze di un pubblico estremamente eterogeneo, l’Arena Bike-in sarà anche per l’estate 2021 un punto di riferimento per i mantovani e per tutti coloro che sceglieranno di raggiungere la meravigliosa città di Mantova.

Mercoledì, 05 Maggio 2021 10:36
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Lunetta quartiere dell'arte urbanaFavorire lo sviluppo delle imprese creative e culturali. Incoraggiare la ricerca e la sperimentazione artistica per valorizzare il territorio e supportare l’integrazione sociale. Realizzare prototipi di spazi per le città del futuro. Sono gli obiettivi di Lunetta Cultural Camp, il bando promosso dall’associazione Caravan SetUp con il Patrocinio del Comune di Mantova, come progetto di rigenerazione, inserito all’interno dell’attività pluriennale Lunetta quartiere dell’arte urbana 21/25. Il Cultural Camp è il punto di arrivo di un ciclo di lavori che dal 2016 sta coinvolgendo la comunità di Lunetta: quartiere popolare della periferia nord di Mantova, nato negli anni Sessanta come zona dormitorio, oggi popolato da 4.000 abitanti e 18 etnie diverse, e teatro da 6 anni del Festival di Arte Urbana Without Frontiers – Lunetta a Colori.

Il bando Lunetta Cultural Camp, da lunedì 3 maggio 2021, chiama a raccolta creativi di ogni settore (artisti, designer, attori, scrittori, film-maker, eccetera) a cui affidare in comodato d’uso gratuito per un anno (con possibilità di rinnovo per uno o due anni) spazi sfitti per trasformarli in studi creativi.

I progetti candidati devono essere in grado d’incidere in maniera significativa nel territorio e di rispondere a criteri di innovazione, condivisione, integrazione e socialità. Possono essere sviluppati attraverso uno o più media artistico-culturali: arti visive, performative, sceniche, multimediali, laboratoriali etc... Non è necessario essere residenti nella provincia di Mantova per partecipare, ma è richiesto il coinvolgimento diretto e la collaborazione attiva con la comunità locale.

Con spirito di restituzione, il bando prevede che i vincitori dovranno garantire l’apertura del proprio studio il terzo sabato di ogni mese a partire da giugno 2021. Questa giornata di scambio e confronto con gli abitanti del quartiere permetterà di condividere il proprio lavoro e mettere a disposizione dei cittadini la propria professionalità.

I luoghi individuati per ospitare il Cultural Camp sono due immobili, siti in viale Veneto a Lunetta. Gli spazi si sviluppano su due piani con grandi vetrate e vetrine, e si affacciano sulla passeggiata panoramica che fiancheggia l’edificio conosciuto come Cocel, al centro di un dibattito molto acceso attorno alla crisi commerciale e al conseguente abbandono di numerose botteghe locali.

Per inviare la propria candidatura c’è tempo fino al 17 maggio 2021. Fino al 7 maggio, su richiesta, sarà possibile effettuare dei sopralluoghi degli spazi nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19.

I vincitori del bando saranno proclamati il 3 giugno 2021. L’inaugurazione dei nuovi atelier si terrà il 19 giugno, in occasione della VI edizione del festival Without Frontiers - Lunetta a Colori.

Lunedì, 03 Maggio 2021 11:37
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il logoIl Comune di Mantova dal 1 maggio al 31 luglio lancia un concorso per gli under 25 di Mantova e provincia. Qual è il significato dei segni che troviamo sui muri delle nostre città? Forse la soluzione sta nello sguardo di chi li osserva. Per questo arriva "Sign of the times", un concorso che è anche un invito ad andare alla ricerca di scritte, citazioni, dediche, graffiti, immagini, interventi pittorici sui muri delle nostre città.

E' un progetto dell'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Mantova, che vuole sensibilizzare i ragazzi e ragazze ad osservare la città con uno sguardo attento ad identificare questi segni, esplorando la città, le sue vie e i suoi muri. Caratteristica essenziale di i segni urbani è l’urgenza che li ha prodotti e la relazione tra essi e il contesto che li ha generati: la società, la politica, l’attualità, i cambiamenti. Vera e propria azione collettiva, il progetto è quindi l’occasione per osservare la città con occhi nuovi e curiosi, per favorire un dinamico scambio di energia tra l’esperienza e l’introspezione, tra l’osservazione e l’emozione, tra la creatività e la necessità.

Spiega Alessandra Riccadonna, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Mantova: “Sign of the Times è un progetto nato per coinvolgere i ragazzi in un percorso di conoscenza della propria città attraverso segni urbani che spesso non vengono presi in considerazione, testimonianze “impulsive” che nascondono delle storie. Nello stesso tempo, però, i partecipanti al concorso sono chiamati a dare una loro interpretazione di questi segni, attraverso suggestioni che possono nascere da un libro, una canzone o un film, e creare quindi una propria narrazione da condividere tramite social media. Si è cercato di stimolare i ragazzi ad utilizzare i propri smartphone per dar vita ad un’azione creativa, una metanarrazione”.

Gli strumenti a disposizione sono i più diffusi in assoluto: smartphone e fotocamere per immortalare i “segni” e citazioni e testi brevi e creativi per commentarli o reinterpretarli, utilizzando il linguaggio tipico dei social.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Sign of the times si rivolge a tutti gli under 25 residenti nella Provincia di Mantova, e l’oggetto dell’esplorazione e del racconto è il territorio del Comune di Mantova.
Il concorso è aperto dall’1 maggio al 31 luglio e permette di concorrere con tre categorie:
1) Sign (solo immagine).
2) Sign of the time (immagine + citazione personale da film/canzone/libro);
3) Signo and words (immagine + testo creativo personale in 140 caratteri).

I vincitori guadagneranno la possibilità di accedere gratuitamente a eventi come concerti e/o mostre nel corso del 2021 e 2022 a Mantova. I segni che compariranno nelle opere fotografiche dei vincitori diventeranno gadget (t-shirt, flyer, adesivi) che saranno stampati e distribuiti alla fine del concorso.

La premiazione è prevista per il mese di settembre con un evento live finale, con musica, arte, performance, che sarà costruito insieme ai ragazzi, per mettere in mostra tutti i Sign of the times del nostro tempo e della nostra città. Il gruppo di lettura Young della biblioteca comunale “Gino Baratta” di Mantova fungerà da centro di coordinamento per costruire un racconto fatto di immagini utilizzando il canale di Instagram dedicato al progetto, @signofthetimes_mn.

SCOPRI COME PARTECIPARE
sito web: www.bibliotecabaratta.it
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Instagram: signofthetimes_mn

Lunedì, 03 Maggio 2021 11:27
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Giochi all'apertoE’ stato reso noto il programma degli appuntamenti di maggio dei laboratori e dei servizi gratuiti offerti da “Insieme”, il centro per le famiglie di Mantova che ha sede in via Ariosto 61 nel quartiere di Valletta Valsecchi. Ecco il calendario delle varie attività che fanno parte del Piano Mantova del Comune capoluogo e che si svolgeranno all’aperto in caso di bel tempo.

LABORATORI RIVOLTI ALLA FASCIA 0-2 ANNI
I laboratori rivolti alla fascia di età 0-2 anni inizieranno mercoledì 5. Dalle 9.30 alle 11 “Stiamo bene insieme” (0 - 9 mesi) con le mamme, i papà, i nonni o le persone che si occupano dei figli. Si sperimenteranno conversazioni e confronti sul contatto e sul rapporto con i piccoli nei primi mesi di vita. E’ consigliato un abbigliamento comodo e un tappetino per stare nel prato (Centro Aiuto alla Vita con Donatella Simoncelli, ostetrica).

Mercoledì 12 e 26 dalle 9.30 alle 11 “Tesori dal nido” per i cuccioli dai 5 ai 12 mesi e alla loro mamma, papà, nonni o chi si occupa di loro. E’ un’occasione speciale, per chi non frequenta l’asilo nido, di essere accolti da un’educatrice alla scoperta del “cestino dei tesori”: un’esperienza di gioco, relazione e socializzazione (Cooperativa Il Giardino dei Bimbi).

Martedì 18 dalle 11 alle 12 “Un abbraccio stretto stretto!” per i cuccioli dagli 0 ai 6 mesi e alla loro mamma, papà, nonni o chi si occupa di loro. Negli ultimi anni si è riscoperta una pratica antica e diffusa in molte culture: portare i bambini a contatto del proprio corpo attraverso l’uso di supporti. Questa modalità è fonte di rassicurazione per le piccole persone che ritrovano la sicurezza sperimentata nell’utero materno. Il battito del cuore, l’odore della pelle, il movimento lento, il calore, aiutano i bimbi a rassicurarsi, a calmarsi e ad addormentarsi serenamente. Saranno sperimentati i modi di portare i piccini in questo “abbraccio stretto stretto”. Si consiglia un abbigliamento comodo e, se si possiede, una fascia o altro supporto utilizzato. In tutti i casi è richiesta la presenza di un solo adulto che accompagni il bambino (Ucipem Mantova con Alessandra Venegoni, ostetrica).

Mercoledì 19 dalle 9.30 alle 11 “Presto mamma”, appuntamento rivolto alle future mamme. Un momento di conversazione, ascolto, confronto e creatività per accogliere l’arrivo di una persona nuova in famiglia. Si richiede abbigliamento comodo e un asciugamano ad uso personale (Centro Aiuto alla Vita con Simoncelli, ostetrica).

Giovedì 20 e 27 dalle 17 alle 18 “E’ l’ora del papà” per i cuccioli dai 3 ai 9 mesi e la loro mamma, papà, nonni o la persona che si occupa di loro. Questi due incontri servono per affrontare al meglio il delicato momento del passaggio dall’allattamento ai cibi solidi, volto a guidare gli adulti nella graduale transizione, affinché venga vissuta in armonia e serenità con la famiglia. L’autosvezzamento, o alimentazione complementare a richiesta, consentirà alla famiglia di condividere il piacere dello stare a tavola. Sarà individuato quando, come e con quali cibi iniziare (Ucipem Mantova con Venegoni, ostetrica). L’iscrizione è obbligatoria tramite email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via telefono WhatsApp al + 39 328 1367354.

LABORATORI RIVOLTI ALLA FASCIA 3-18 ANNI
Lunedì 10, 17 e 24 dalle 14.30 alle 16 “Buongiorno corpo” (fascia 13 - 18 anni). Il corpo ci parla e ci dice che è risorsa, non ostacolo. Il laboratorio proposto è un percorso creativo dentro alla fisicità, al movimento e all’energia dedicato ad un’età piena di contrasti, paure e pudori. Vivere il corpo con facilità ed entusiasmo è un toccasana per l’autostima, la relazione, l’empatia, l’immaginazione, la relazione. Danzare diverte, entusiasma e completa (Danzarea con Chiara Olivieri e Melania Sottolano).

Lunedì 10, 17 e 24 dalle 16.30 alle 18 “Buongiorno corpo” (fascia 6 - 12 anni). Improvvisare, divertirsi, stare insieme, liberare energia positiva con tanto movimento e danza: vivere il corpo con facilità ed entusiasmo è un toccasana (Danzarea con Olivieri e Sottolano).

Lunedì 3 e 17 dalle 18 alle 19.30 “Calmo e attento... come una ranocchia (fascia 5 - 12 anni). Laboratorio genitori e figli per allenarsi a essere presenti e consapevoli attraverso il gioco, il rilassamento, l'uso dei sensi e la creatività. Uno spazio speciale per coltivare insieme la calma e l'attenzione (DoveSeiTu con gli psicologi Chiara Muliari e Damiano Guberti).

Martedì 4, 11, 18, e 25 dalle 16.30 alle 18 “In giardino con il giardino” (fascia 3 - 6 anni). Partendo dalla curiosità e dagli interessi dei bambini, si proporranno esperienze in outdoor per esplorare, cercare e osservare suoni, materiali, profumi e tanto altro offerto da tutto quello che sta fuori; perché stare all’aperto non solo fa bene alla salute, ma anche all’apprendimento (Cooperativa Il Giardino dei Bimbi).

Mercoledì 5, 12, 19 e 26 dalle 16.15 alle 17.45 “Ripresa di spazi: laboratorio di illustrazione (fascia 13 - 18 anni). Il laboratorio non vuole essere un corso di tecnica di disegno ma valorizzare la scoperta del sé e del mondo che ci circonda attraverso il fare, il mettersi in gioco e il farlo insieme ad altri, condividendo e creando momenti di socialità mediati dall’arte; osservare lo spazio, noi e gli altri coi nostri occhi, con le tracce che le nostre mani possono lasciare. Durante i vari incontri, verranno proposte diverse tecniche di disegno che possano sostenere la libera esplorazione nell’osservare e nell’esprimersi graficamente con proprio stile. Per partecipare non è richiesta alcuna abilità di disegno (Cooperativa Ippogrifo con Marta Lonardi illustratrice e artista).

Venerdì 7, 14, 21 e 28 dalle 16.30 alle 18.30 “Naturagiocando” (fascia 3 - 6 anni). Pomeriggio di giochi, movimento ed esperienze sensoriali all'aperto (Cooperativa Fior di Loto).

Sabato 8, 15, 22 e 29 dalle 10 alle 13. “Diario di scuola: fare i compiti insieme è più bello” (fascia 6 - 13 anni). A cura della Cooperativa Alce Nero.

INCONTRI PER I GENITORI
Mercoledì 5 e 19 dalle 18 alle 19.30 “Genitori insieme: tu come fai?” con un gruppo di genitori di bambini (fascia 5 - 9 anni). Ciclo di incontri tra genitori per raccontarsi e sostenersi. Uno spazio di condivisione e confronto sugli aspetti legati alla crescita dei propri figli. Gli incontri saranno mediati da una psicologa e da un'educatrice (DoveSeiTu e Cooperativa Alce Nero).

Mercoledì 12 e 26 dalle 18 alle 19.30 “Genitori insieme: tu come fai?” con un gruppo di genitori di bambini (fascia 10 - 13 anni). Ciclo di incontri tra genitori per scambiarsi le esperienze e confrontarsi sulle problematiche legate alla crescita dei figli. Agli incontri parteciperanno una psicologa e un'educatrice (DoveSeiTu e Cooperativa Alce Nero). In entrambi i casi l’iscrizione è obbligatoria tramite email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via telefono WhatsApp al + 39 328 1367354.
Si ricordano i servizi sempre attivi: lo sportello di consulenza e ascolto a cura di DoveSeiTu (sia in presenza che online) rivolto a coloro che, in situazioni legate a eventi particolari di vita o nelle ordinarie dinamiche relazionali (educazione dei figli, relazione coniugale, genitorialità) sperimentano temporanei momenti di difficoltà, stress, disagio e crisi.

Le aree di intervento sono: Sportello Area Infanzia, Sportello Area Adolescenza, Sportello Area Adulti. Per ricevere informazioni e fissare un incontro è possibile contattare il numero + 39 371 3490815 (attivo anche su Whatsapp).
Lo sportello di ascolto e di consulenza “mamme per mano” a cura del Centro Aiuto alla Vita. L’ostetrica Simoncelli curerà l'accoglienza e i colloqui informativi e di accompagnamento per future mamme e neomamme ogni mercoledì mattina dalle 10 alle 12 (oppure si può fissare un appuntamento). E’ sempre consigliata la prenotazione al numero + 39 379 1279723.

SCIENZA E NATURA IN GIOCO PER I BAMBINI DAI 5 ANNI CON ACCOMPAGNATORE
Gli eventi sono a cura della Cooperativa Alkémica.

Sabato 8, 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30 “Prendiamo il volo”, saranno costruiti giochi semplici che funzionano ad aria.

Sabato 15, 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30. “Acqua: vietato sprecare”, un gioco per imparare a rispettare le risorse.

Domenica 16, al mattino 1° turno dalle 10 alle 11, 2° turno dalle 11.30 alle 12.30, al pomeriggio 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30 “Un ambiente ad arte” in occasione della Festa ViVi Valletta Valsecchi, fantasia e creatività con l’ispirazione della natura.

Sabato 22, 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30 “Uno zoo in città”, curiosità e particolarità per giocare con gli animali.

Sabato 29, 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30. “Che pianta è?” alla scoperta del verde in città.

Sabato 5 giugno, 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30 “Il mare in scatola”, voglia di vacanze? Il relax a portata di mano.

Sabato 12 giugno, 1° turno dalle 15 alle 16, 2° turno dalle 16.30 alle 17.30 “Giochiamo con l’acqua”. Il benvenuto all’estate.

Per lo svolgimento delle attività saranno privilegiati gli spazi all’aperto dei giardini “Baden Powell” in Valletta Valsecchi, adiacenti al Centro per le Famiglie. Nel caso di condizioni meteo avverse i laboratori si svolgeranno presso i locali di via Ariosto 61 a Valletta Valsecchi. Gli eventi saranno resi accessibili alle prenotazioni 15 giorni prima della data prevista.

Per info e contatti: tel. 0376 225724, mob. + 39 333 5669382, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscrizione ai laboratori: www.alkemicaonline.it/eventi-alkemica

Tutti i laboratori, i corsi, gli eventi sono rivolti ai residenti del Comune di Mantova, si tengono in presenza e nel rispetto delle disposizioni anti Covid. Sono completamente gratuiti.

Info generali allo sportello informativo: mercoledì dalle 9.30 alle 14.30, sabato dalle 10 alle 13. Dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19, oppure su appuntamento contattando il 328 1367354 (anche WhatsApp) o via mail scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Venerdì, 30 Aprile 2021 12:43
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il nuovo logoTorna per l’ottava edizione la manifestazione Mantovarchitettura, evento internazionale dedicato alle tematiche dell’architettura, dell’urbanistica e del paesaggio: un mese di incontri e convegni, per un totale di 56 appuntamenti.

Dal 9 maggio al 9 giugno tutti gli appassionati potranno seguire gratuitamente le proposte in programma per questa nuova edizione della rassegna, diventata ormai un momento atteso e molto partecipato.

Con la consulenza scientifica della rivista “Casabella” e il sostegno delle amministrazioni comunali di Mantova e Sabbioneta, di Palazzo Ducale, dell’Ordine degli Architetti di Mantova, Mantovarchitettura si terrà in una modalità mista, con alcuni appuntamenti in presenza (nel rispetto delle regole che garantiscano la partecipazione in sicurezza), alternati ad eventi trasmessi in diretta o registrati, anche in location dal grande valore storico e architettonico per il territorio mantovano (Teatro Bibiena a Mantova e Teatro all’Antica di Sabbioneta).

La rassegna prenderà il via con l’inaugurazione, che si terrà domenica 9 maggio alle 18, con un evento svolto in collaborazione con Teatro Magro e registrato a Sabbioneta.

Il programma continuerà con una serie di approfondimenti sul rapporto tra “antico e nuovo” nell’architettura contemporanea italiana ed europea (con uno studio dedicato al Portogallo, a cura di Edoardo Souto de Moura, docente al Campus di Mantova del Politecnico di Milano, e ospiti come João Mendes Ribeiro e João Pedro Falcão de Campos che presenteranno i loro ultimo lavori), fino alle nuove realtà professionali in Cina, con, tra gli altri, lo studio Vector Architects, fondato a Pechino nel 2008.

All’interno dell’articolato programma, una particolare attenzione sarà dedicata alla storia dell’architettura nel territorio dei Gonzaga, con viaggi in luoghi poco conosciuti della Mantova del Cinquecento. Inoltre, sarà presentata una serie di punti di vista sul patrimonio museografico, le tecniche di rappresentazione e le trasformazioni del territorio.

Tra le novità per questa edizione, annunciate dal professor Federico Bucci, Prorettore del Polo territoriale di Mantova e direttore scientifico della Cattedra Unesco, da segnalare la proposta di una sezione di filmati più brevi dedicati ai monumenti storici del territorio mantovano.

Mantovarchitettura, iniziativa nata nel 2014 all’interno della Cattedra Unesco in Architectural Preservation and Planning in World Heritage Cities, è offerta al pubblico degli architetti, ma anche ai non addetti ai lavori, in quella dimensione internazionale in cui Mantova e il Politecnico sono collocati.

I principali protagonisti sono da sempre gli studenti dei corsi di laurea, che con gli eventi, hanno l’occasione di ascoltare le voci degli architetti di tutto il mondo - dagli inglesi Simon Allford e Niall Mc Lauhling al colombiano Giancarlo Mazzanti- che radicano nell’antico la costruzione del nuovo e di vivere un confronto aperto tra maestri e allievI in una prospettiva fondata sul valore della storia come terreno sul quale coltivare il progetto degli spazi dell’abitare.

Mantovarchitettura è un lavoro collettivo, curato dai docenti del Polo territoriale di Mantova del Politecnico di Milano con gli studenti, i collaboratori e il personale tecnico-amministrativo.

Per questa ottava edizione il progetto grafico è stato completamente rinnovato a cura di Tassinari/Vetta, uno degli studi grafici più affermati in Italia.

Giovedì, 29 Aprile 2021 15:58
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il Comune vince un bando regionale ottenendo altri 15 milioni di euro destinati a finanziare interamente un progetto su nuovi servizi per 4 scuole e quartieri. Il finanziamento, che copre interamente il progetto, viene dai fondi strutturali europei per il periodo 2021-2027.

Il Comune di Mantova è tra i 12 Comuni lombardi (tra cui sette capoluogo di provincia) che hanno vinto la manifestazione di interesse di Regione Lombardia per la selezione di strategie di sviluppo urbano sostenibile a valere sui fondi strutturali europei per il periodo 2021-2027. Il Comune, classificatosi al nono posto della graduatoria dei comuni partecipanti, ha ottenuto un finanziamento pari a 14.999.000 euro.

Il progetto riguarda 4 scuole, coinvolgendo tutti e tre gli istituti comprensivi della città, che diventeranno dei punti di riferimento per i quartieri. Le scuole oggetto delle azioni interamente finanziate dal bando sono la primaria Don Enrico Tazzoli a Cittadella, la primaria Pomponazzo in centro, la Martiri di Belfiore in Valletta Paiolo e la Don Mazzolari di Valletta Valsecchi.
Sono previsti progetti di riqualificazione edilizia in chiave sostenibile e innovazione dell’offerta formativa del tempo e dello spazio scolastico. Gli interventi saranno sia strutturali che relativi alla gestione di nuovi servizi e prevedono la rigenerazione di quartieri della città, tenendo conto della loro identità specifica, attraverso azioni che rendono le scuole dei veri punti di riferimento delle comunità.

“La strategia sulla quale ha lavorato il Comune di Mantova mette al centro la scuola. – affermano in una nota congiunta i quattro assessori che hanno stilato il progetto Adriana Nepote, Serena Pedrazzoli, Alessandra Riccadonna e Chiara Sortino - Non solo come luogo di studio e formazione per nostri bambini, ma come elemento portante di una comunità. La emergenza COVID ci ha dimostrato quanto la scuola sia un servizio indispensabile e se questo viene meno sono moltissimi i bisogni che rimangono scoperti. In questo progetto, frutto di una intensa collaborazione tra i settori dell’Amministrazione che si occupano di istruzione, welfare, famiglia, cultura, biblioteche e lavori pubblici, sono state identificate 4 scuole, in 4 diversi quartieri della nostra città. L’obbiettivo è, attraverso la rigenerazione e rifunzionalizzazione degli spazi delle scuole, creare 4 hub tematici di comunità. Per questo sono previsti interventi strutturali nelle scuole, accompagnati però da una serie di sevizi che garantiscano alle famiglie l’opportunità di utilizzare gli spazi delle scuole fuori orario scolastico, per dare risposta a diversi bisogni. Si prevedono una serie coordinata di azioni che permetteranno di migliorare i nostri quartieri, di potenziare il sistema scolastico, offrire servizi di formazione continua ai docenti e rafforzare un sistema di comunità in grado di cogliere le fragilità, valorizzando il potenziale di tutti gli individui della comunità”.

Mercoledì, 28 Aprile 2021 11:05
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La città di Mantova ha celebrato il 25 Aprile, in occasione del 76°anniversario della “Festa della Liberazione”. Viste le attuali misure straordinarie di contenimento dell’emergenza epidemiologica, che limitano la possibilità di aggregazione, le tradizionali manifestazioni si sono svolte senza la presenza del pubblico.

Per evitare l’assembramento anche delle autorità e di formazioni militari o di associazioni combattentistiche, in città si è svolta una breve cerimonia che ha preso il via ai giardini di viale Piave alla presenza del sindaco di Mantova Mattia Palazzi, del prefetto Michele Formiglio, di Francesca Zaltieri in rappresentanza della Provincia e del presidente dell’Anpi provinciale Luigi Benevelli. Nessun discorso pubblico, quindi, ma un momento di silenzio davanti alla corona alle “Autorità Civili e Militari di Mantova” collocata appositamente per la manifestazione presso il monumento della Resistenza. La preghiera è stata portata da don Stefano Peretti. Il silenzio d'ordinanza è stato eseguito dal trombettista del Comando provinciale della Guardia di Finanza.

La cerimonia è proseguita al Famedio, in Largo XXIV Maggio, con la deposizione della corona nella cripta, trasportata da due Carabinieri del Comando provinciale, sempre alla presenza delle autorità locali.
Infine, corona e Gonfalone del Comune di Mantova in via Govi davanti alla Sinagoga. Anche qui le autorità hanno fatto un momento di silenzio, rendendo omaggio ai deportati, chiuso con lo “Shalom” del presidente della Comunità ebraica mantovana Emanuele Colorni. Presenti anche due agenti in “alta uniforme” della Polizia Locale.

Lunedì, 26 Aprile 2021 09:47
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

E’ stato inaugurato a Mantova, sabato 24 aprile, il “Parco della Commemorazione Vittime Covid-19” ubicato presso lo spazio verde nel quartiere Rabin. Alla cerimonia, che si è svolta nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, sono intervenuti, tra gli altri, il vescovo Monsignor Marco Busca che ha benedetto il Parco, l’assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini, il presidente del Comitato di quartiere Rabin Marco Sivero e i rappresentanti del Consorzio Latterie Virgilio e di Bonini Garden.

Il Comitato Quartiere Rabin ODV, l’Associazione di Volontariato di Mantova, in collaborazione con Consorzio Latterie Virgilio, Bonini Garden e il Comune di Mantova, che ha patrocinato l’iniziativa, hanno voluto realizzare il Parco per commemorare le vittime della pandemia mediante la posa di alberi, simboli della vita e che diventeranno gli elementi principali di un suggestivo “percorso terapeutico” nel ricordo.
Il Consorzio Latterie Virgilio ha messo a disposizione tale area, in concessione gratuita, nel quartiere Rabin che si sviluppa su una superficie attualmente incolta di circa 3.300 metri quadrati.

L’entrata del Parco è caratterizzata da una scultura realizzata con materiali di riciclo e da una targa. Da tale scultura parte un percorso ad anello lungo il quale saranno raggruppate le piante, appartenenti a specie diverse, che formeranno dei piccoli boschetti. La scelta delle varietà comprende per la maggior parte l'utilizzo di piante autoctone. Davanti a ciascun gruppo di alberi è posizionata una targa commemorativa con i nomi di coloro per i quali gli stessi arbusti sono stati donati e messi a dimora.

Sabato, 24 Aprile 2021 16:28
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Dopo oltre un mese la Lombardia, e quindi anche la città di Mantova, torna in zona gialla. Tornano gli spostamenti tra le regioni. Ecco in sintesi cosa si potrà fare da lunedì 26 aprile, fermo restando che in tutto il Paese rimane obbligatorio il distanziamento interpersonale e l'utilizzo della mascherina anche all'aperto, salvo per i bambini al di sotto dei 6 anni e per chi fa attività sportiva. Il coprifuoco resta fissato dalle 22 alle 5.

LE REGOLE IN ZONA GIALLA DAL 26 APRILE
In base al decreto varato dal Consiglio dei ministri, da lunedì 26 aprile entrano in vigore nuove regole, in particolare per la zona gialla.

SPOSTAMENTI
Sono sempre consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dalle regioni gialle e bianche. Verso regioni rosse o arancioni serve invece il “pass verde”. Dal 26 aprile al 15 giugno, nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

GREEN PASS
“Alle persone munite della 'certificazione verde', sono consentiti gli spostamenti anche tra le regioni e le province autonome in zona arancione o zona rossa", rende noto Palazzo Chigi.

SCUOLA
Dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico si torna in classe anche nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado). “In zona gialla e arancione dal 70% al 100%" rende noto Palazzo Chigi. Per quanto riguarda l'università, "dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività si svolgono prioritariamente in presenza. Nelle zone rosse si raccomanda di favorire in particolare la presenza degli studenti del primo anno".

RISTORANTI E BAR

In zona gialla riaprono i ristoranti a pranzo e a cena, purché all’aperto. L'apertura dei locali al chiuso, solo a pranzo, è invece fissata dal decreto al 1 giugno. Senza limiti orari, infine, la ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive. I centri commerciali resteranno chiusi nei week end fino al 15 maggio. Si ricorda che i negozi sono già aperti.

SPETTACOLI
Riaprono cinema, teatri, sale concerto, live club. È necessario che ci siano posti a sedere preassegnati e una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è del 50 per cento di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto. In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza anche di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.

SPORT
Nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.

Sabato, 24 Aprile 2021 16:19
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La XVI edizione del Festival Segni si trasforma in relazione al contesto proprio come il Camaleonte, animale simbolo scelto per il 2021: cambia colori come strategia di sopravvivenza. Per l’evento internazionale dedicato al teatro e all’arte per le nuove generazioni - promosso e sostenuto dal Comune e riconosciuto dal MiC, Ministero della Cultura - quest’anno gli organizzatori propongono un format completamente rinnovato, inventando strategie di sostenibilità e trovando soluzioni innovative per continuare a garantire a bambini e ragazzi un’offerta culturale sempre più necessaria.

Segni si trasforma e si sdoppia: SEGNI d’ESTATE dal 26 giugno al 17 luglio e SEGNI d’AUTUNNO dal 23 ottobre al 2 novembre e 5 giorni di anticipazione in una nuova location tutta da scoprire. Gli oltre 300 eventi tradizionalmente concentrati in 9 giorni, sono spalmati su un periodo più lungo e a cavallo fra due stagioni, per garantire la parte dal vivo nel rispetto del distanziamento. Le due finestre prevedono un numero di eventi giornalieri in grado di evitare assembramenti di pubblico. In estate sono distribuiti tra la metà della settimana e il weekend in modo da offrire al mattino, una proposta di attività da integrare a quelle dei campi estivi, e nel tardo pomeriggio e in serale invece gli eventi dedicati alle famiglie.

L'animale simbolo e le novità della rassegna culturale sono state presentate venerdì 23 aprile dalla direttrice artistica Cristina Cazzola, dal sindaco di Mantova Mattia Palazzi e dalla presidente del Comitato provinciale Unicef Cristina Reggiani.

Segni e Mantova per il turismo in città - Le limitazioni pandemiche diventano un’occasione per realizzare un progetto artistico rinnovato e per valorizzare i risultati consolidati in sedici edizioni grazie al nuovo format esteso nel tempo e nello spazio. Gli spazi outdoor fruibili in estate garantiscono al pubblico maggiore sicurezza, portano a sperimentare nuove location e nuove tematiche. Il periodo autunnale garantisce l’offerta alle scuole e confida negli effetti dei vaccini.
Inoltre, SEGNI conquista un nuovo palcoscenico sbarcando all’isola del Giglio: l’edizione speciale 2021 prevede 5 giornate di anticipazione del festival in questa location d’eccezione. Il brand SEGNI creato a Mantova viene esportato con un importante ritorno per la città.
Il programma della XVI edizione di SEGNI darà a Mantova visibilità sui circuiti del turismo estivo per famiglie in un anno in cui è fondamentale rilanciare l’immagine della città, dandole visibilità come meta di turismo culturale anche in estate. Il brand SEGNI Mantova, arte e teatro per bambini e ragazzi, internazionale, di qualità e in location straordinarie fra natura e cultura, prevede per il 2021 eventi esclusivi con piccole capienze e spettacoli fortemente esperienziali.

Nuove tecniche legate all’uso di podcast e di cuffie audio per spettacoli itineranti che trasformano così il distanziamento in occasione di rinnovamento artistico, mantenendo l’esperienza comunitaria rappresentata dal teatro. Una vetrina per gli sponsor, uno stimolo per i giovani spettatori e le scuole - Un programma complementare con spunti didattici, laboratori tematici e proposte di formazione e approfondimento sarà anche on line sulla piattaforma segninonda.org, creata nel 2020 grazie alla collaborazione con esperti dell'età evolutiva. La piattaforma non è un luogo sostitutivo dello spettacolo dal vivo ma uno spazio di approfondimento e consolidamento della relazione con il pubblico, pensato per sperimentare e sfidare le frontiere dei linguaggi più adatti alle generazioni digitali. SEGNI IN ONDA costituisce la possibilità, per il festival e per Mantova, di raggiungere pubblico in tutto il mondo: i numeri del 2020 insieme alla nuova location 2021 dell’isola del Giglio rappresentano già una grande vittoria per la città che sostiene l’evento dall’inizio.

Gli organizzatori si augurano che questo ampliamento del pubblico possa aiutare anche la sostenibilità del progetto che, penalizzato da un numero di biglietti vendibili ridotti e volendo restare un progetto artistico democratico, è ancora alla ricerca di sponsor e sostenitori.

La XVI edizione e l’animale simbolo - Per un’edizione così camaleontica la scelta dell’animale simbolo non poteva che cadere sul piccolo rettile che cambia colore e si presta a parlare di trasformazione, una delle parole chiave del festival 2021 e in generale di questo particolare momento che stiamo vivendo. Mutando colorazione per comunicare le sue emozioni, questo animale, ci ricorda anche l’importanza di imparare a riconoscere le emozioni e ad esprimerle. Il suo agire mimetizzandosi inoltre invita ad essere sensibili all’ambiente che ci circonda senza alterarlo, nel rispetto di equilibri ed ecosistemi, confermando l’interesse del festival a continuare anche per il 2021 la riflessione con le nuove generazioni sui temi della sostenibilità ambientale dalla quale ormai non si può più prescindere. Anzi, il concetto di sostenibilità viene indagato a 360 gradi anche in relazione a quella economica del settore dello spettacolo dal vivo e include il concetto di equilibrio in senso ampio, nell’uso delle risorse, nel rapporto con l’ambiente e nella condivisione dei ruoli.
L’invito lanciato dalla sedicesima edizione di SEGNI è quello di esplorare cambiamenti ed emozioni attraverso l'arte e le performing arts per contribuire al recupero del benessere delle nuove generazioni e dell’intera comunità.

Informazioni e programma: www.segnidinfanzia.org

Sabato, 24 Aprile 2021 11:11
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Lo spogliatoio di LunettaLa Giunta, mercoledì 14 aprile, ha approvato il progetto esecutivo di ristrutturazione del vecchio spogliatoio del campo di calcio “Stefano Filippi”, in viale Campania nel quartiere Lunetta-Frassino. I lavori, che inizieranno nel mese di maggio di quest’anno, prevedono un importo complessivo d’intervento di 70mila euro.

L’Amministrazione comunale ha constatato la necessità di procedere alla ristrutturazione di tali locali, di proprietà comunale, un tempo adibiti a spogliatoio ed ora in completo disuso, al fine di favorire attività associative di tipo aggregativo, socio-culturale e sportivo di quartiere. “Si tratta di un intervento finalizzato sia al recupero strutturale dell'edificio – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelli - sia a restituire una funzione sociale ad una struttura una volta utilizzata come spogliatoi al servizio dei campi da calcio e che un domani sarà sede di associazioni”.

Il progetto esecutivo, redatto dall’Ufficio tecnico comunale dei Lavori pubblici, prevede, tra i vari interventi, la demolizione di tramezze, la ricostruzione di nuovi divisori in muratura di laterizio e l’apertura di passaggi in breccia, la posa di nuovi pavimenti e rivestimenti in cucina e nei servizi igienici, l’intonacatura delle nuove pareti e di quelle interessate dai lavori, il rifacimento completo dell’impianto elettrico attraverso la posa di nuove linee d’illuminazione e forza motrice.

E ancora la posa di nuovi supporti e interruttori e nuove luci a led, la predisposizione dell’impianto telefonico e dell’impianto di ricezione del segnale televisivo, la realizzazione di nuove linee per la distribuzione dell’acqua fredda e calda sanitaria, nuove linee dell’impianto di riscaldamento, la posa di nuovi corpi scaldanti e la formazione di nuovi impianti di scarico fognario.

Gli interventi prevedono anche nuovi apparecchi sanitari e relativa rubinetteria, l’impianto di climatizzazione estiva e la posa di una nuova sottocentrale del teleriscaldamento. Infine, la riparazione dei serramenti esterni, la posa di nuove porte d’ingresso e anche interne e di nuovi serramenti nel salone principale, la sostituzione di un velux, la sostituzione di travi ammalorate in legno lamellare, l’installazione di rinforzi con carpenteria metallica delle cerniere di appoggio delle travi di copertura, la posa di lattoneria sulle travi stesse per la protezione dalle acque meteoriche.

Martedì, 20 Aprile 2021 12:31
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

I lavori in piazza DiazSono in fase di ultimazione i lavori di riqualificazione di piazza Diaz a Formigosa. Entro la fine del mese di aprile saranno ultimate le opere e sarà ripristinato il transito dell'autobus dalla piazza.

I lavori che hanno richiesto un investimento complessivo di 190mila euro hanno riguardato da un lato il completamento del collegamento ciclopedonale lungo strada Formigosa, permettendo così di collegare la piazza al resto del quartiere, dall'altro lato si è riqualificata la piazza stessa attraverso la sostituzione del vecchio asfalto con una nuova pavimentazione di pregio e la sistemazione delle aree laterali confinanti con la chiesa.

Ora mancano gli arredi e le ultime finiture. Verrà successivamente realizzato un nuovo impianto di illuminazione pubblica. "Stiamo portando a compimento un’opera di riqualificazione molto importante - ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelli -, richiesta a più riprese dai residenti. Insieme con i tecnici stiamo anche valutando i lavori di recupero e pulizia del monumento centrale".

Martedì, 20 Aprile 2021 11:44
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il Teatro BibienaL'Italia riparte con graduali riaperture che ci porteranno alla normalità. Lo ha annunciato il presidente del consiglio Mario Draghi nella conferenza stampa di venerdì 16 aprile a Palazzo Chigi. A partire dal 26 aprile tornano le zone gialle, ma con un cambiamento rispetto al passato: si dà precedenza alle attività all’aperto, a partire dalla ristorazione con tavoli all’aperto a pranzo e a cena. Una decisione che si fonda su un “rischio ragionato”, basata sul parere degli scienziati, che ci dicono che il rischio di contagio all’aria aperta è basso. I ristoranti potranno riaprire anche al chiuso solo a pranzo a partire dal 1° giugno.

Con il ripristino delle zone gialle riaprono automaticamente i musei, mentre teatri, cinema e spettacoli in zona gialla potranno riaprire con misure di limitazione di capienza stabilite dal Comitato tecnico scientifico.

A partire dal 15 maggio potranno riavviare l’attività le piscine solo all’aperto e dal 1° giugno le palestre. A seguire fiere e congressi, stabilimenti termali e parchi tematici.

Nelle zone gialle e arancioni riaprono le scuole di ogni ordine e grado in presenza; nelle zone rosse saranno aperti in presenza gli asili nido e le scuole fino alla prima media, e per i licei ci sono modalità che suddividono le lezioni in parte in presenza e in parte a distanza.

Queste misure saranno contenute in un prossimo provvedimento, da approvare in Consiglio dei ministri, che definirà nel dettaglio anche le nuove regole per gli spostamenti sul territorio nazionale. Come spiegato dal presidente Draghi, sarà di nuovo possibile spostarsi liberamente fra Regioni in zona gialla. Per andare in Regioni di diverso colore si prevede la sussistenza di una fra le seguenti condizioni: avvenuta vaccinazione, esecuzione di un test Covid-negativo in un arco temporale recente, avvenuta guarigione da Covid.

Clicca qui per vedere la conferenza stampa di Draghi.

Sabato, 17 Aprile 2021 10:59
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

TermosifoniIn relazione al permanere di condizioni climatiche che fanno registrare temperature inferiori alle medie del periodo, pur essendo il 15 aprile il termine di legge per lo spegnimento degli impianti di riscaldamento, si comunica che ai sensi del Dpr n.74/2013, articolo 4, è possibile posporre lo spegnimento degli impianti termici, che potranno pertanto essere mantenuti accesi per non più di 7 ore al giorno.

Giovedì, 15 Aprile 2021 18:03
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Giovedì 15 aprile ritorna il mercato cittadino dopo la sospensione nel periodo di zona arancione rafforzata e rossa. Con l’entrata in zona arancione riprende l’attività del mercato che si svolgerà sul Te in piazzale Montelungo. I banchi non saranno limitati solo a quelli alimentari e saranno quindi disponibili tutte le categorie merceologiche.

La fruizione in sicurezza dell’area mercatale, sia per i cittadini che per gli operatori, sarà garantita con l’applicazione rigorosa di tutte le disposizioni in materia. Accessi e contingentamenti saranno infatti controllati e garantiti dalla presenza di personale specializzato.

Come anticipato nelle settimane scorse dall’Assessore Iacopo Rebecchi l’intenzione dell’Amministrazione è quella di riportare il mercato del giovedì in centro non appena sarà superata la fase più critica dell’epidemia e quindi prevedibilmente verso l’estate.
“Il ritorno del mercato segna l’inizio di una rivitalizzazione della città – afferma l’Assessore al Commercio Iacopo Rebecchi - e delle attività commerciali che ne sono motore principale. Confidiamo che con le misure prese nei mesi scorsi e l’entrata nel vivo della campagna vaccinale la situazione si avvii verso un recupero graduale della normalità, con la possibilità così di riportare il mercato in centro a beneficio dei cittadini e di tutte le attività economiche interessate”.

Mercoledì, 14 Aprile 2021 10:27
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

La Lombardia da lunedì 12 aprile torna in zona “arancione” in virtù degli ultimi indicatori.
I negozi potranno quindi riaprire, mentre bar e ristoranti resteranno ancora chiusi potendo lavorare soltanto con asporto e consegne a domicilio. In arancione tornano inoltre a scuola anche gli alunni degli ultimi due anni delle medie e con lezioni in presenza, dal 50 al 75 per cento, i ragazzi delle superiori. I cittadini potranno girare liberamente nel proprio Comune senza l’obbligo dell’autocertificazione.
Resta attivo il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, durante il quale è possibile spostarsi solo per motivi di lavoro, salute o emergenza.

Negozi
Tutti i negozi potranno aprire. Le uniche restrizioni riguardano i negozi all’interno dei centri commerciali nei weekend, nelle giornate festive e prefestive, che dovranno rimanere chiusi ad eccezione dei punti vendita di generi alimentari, agricoli e florovivaistici, delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, tabacchi, edicole e librerie.

Bar e Ristoranti
Bar e ristoranti potranno continuare a lavorare soltanto attraverso la consegna a domicilio (senza limitazioni) e con l’asporto (fino alle 22, con divieto di consumazione sul posto). Per i bar e altri esercizi privi di cucina, invece, l’asporto è consentito fino alle 18.

Parrucchieri, Barbieri e Centri estetici
In zona arancione potranno tornare a lavorare anche barbieri, parrucchieri ed estetiste.

Sport e passeggiate
Le passeggiate, i giri in bicicletta e la corsa possono spaziare su tutto il territorio comunale e possono essere eseguiti anche in aree attrezzate e parchi pubblici. Sono consentiti gli sport individuali senza contatto e all’aperto come il tennis, il padel e il golf. Anche con il colore arancione restano chiuse le palestre e le piscine. È consentito raggiungere centri e circoli sportivi, pubblici e privati, del proprio comune o, in assenza di queste strutture, in un altro comune della stessa regione.

Visite ai parenti
Ritorna la deroga per far visita una volta al giorno ad amici e parenti nel proprio comune, al massimo in due persone con figli under 14 o disabili al seguito.
In zona arancione è concesso muoversi liberamente all’interno del proprio Comune di residenza, senza l’obbligo dell’autocertificazione. Per tutta Italia, a prescindere dal colore, è vietato spostarsi da una regione all’altra almeno fino a fine aprile.

Musei, cinema e teatri
I musei resteranno chiusi, anche le mostre, così come cinema e teatri, in attesa di nuove ordinanze che permettano il ritorno del pubblico.

Sabato, 10 Aprile 2021 11:58
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Lo stemma del ComuneL’Amministrazione comunale di Mantova, nella consueta seduta di Giunta di mercoledì 7 aprile, ha approvato la delibera che fissa i coefficienti e le tariffe del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone mercatale, da applicare per l’anno 2021.

La legge nazionale ha imposto di riunificare un’unica voce l’imposta di pubblicità, i diritti sulle affissioni, il canone occupazione suolo pubblico (Cosap) e il canone mercatale.

In consiglio comunale è stato recentemente approvata l’unificazione di queste entrate come disposto dalla legge 160/2019.

I coefficienti di queste tariffe e dei canoni sono di competenza della Giunta, la quale con questo provvedimento, nonostante la legge attribuisse al Comune la facoltà di aumentarle, ha scelto di non attuare alcun ulteriore aggravio sulle attività interessate, un ulteriore atto a sostegno di una parte importante dell’economia cittadina, duramente colpita dall’emergenza Covid.

Nello specifico le attività interessate sono bar e ristoranti, per l’esposizione di tavoli, sedie o tendoni, gli operatori commerciali ambulanti che partecipano ai mercati del giovedì, contadini o rionali, e per tutti coloro che promuovono la propria attività attraverso affissioni o insegne pubblicitarie.

Si ricorda inoltre che sino al 30 giugno i pubblici esercizi, ristoratori e bar, non pagheranno l’occupazione del suolo per i plateatici e fino a fine anno avranno la possibilità di aumentare il proprio plateatico in deroga in forma semplificata.

“Coerentemente con le scelte politiche attuate da questa amministrazione negli ultimi sei anni - spiega l’assessore al Bilancio Giovanni Buvoli -, abbiamo deciso ancora una volta di non aumentare le imposte comunali. Questo grazie allo sforzo continuo che l’Amministrazione compie nel reperire altrove le risorse finanziarie necessarie per sostenere i servizi ai cittadini e le opere pubbliche. Tutto ciò mantenendo sempre perfettamente in equilibrio il bilancio comunale”.

“Proseguono le misure ricomprese nel Piano Mantova, a favore delle categorie economiche più colpite dagli effetti della pandemia - afferma l’assessore alle Attività produttive e commercio Iacopo Rebecchi –. Una scelta che trova un più ampio riscontro in una politica di rilancio del tessuto economico cittadino come ad esempio il progetto del distretto urbano del commercio con le sue numerose azioni previste e finanziate”.

Giovedì, 08 Aprile 2021 11:28
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il progetto #mediAzioni promuove per venerdì 9 aprile “Incertezza della pena/certezza della giustizia”, un webinar che intende offrire spunti di riflessione sul tema della “certezza della pena”, con l’obiettivo di uscire da strumentali polemiche alimentate ogni qualvolta si ha notizia di sconti di pena e/o ammissione a regimi alternativi alla detenzione intramuraria per i responsabili di reato.

Dalle 16.30 alle 18 interverranno Mauro Bardi dell’associazione Libra Onlus, Silvia Beccari dell’Ufficio locale di esecuzione penale esterna di Mantova e Cremona, Giulio Cisamolo di TeleMantova, Leonardo Campanale dell’Associazione Nazionale Controllo di Vicinato. Modera Luigi Caracciolo dell’associazione Libra Onlus.
Il webinar gratuito si svolgerà nell’ambito de “La Trama dei Diritti” promosso da CSV Lombardia Sud e si propone di sensibilizzare la comunità verso il raggiungimento dell’Obiettivo 16 di Agenda 2030: pace, giustizia e istituzioni forti.
L’incontro online si terrà su Zoom e sarà possibile partecipare fino al raggiungimento di 100 iscritti. E’ obbligatoria l’iscrizione (www.csvlombardia.it/mantova/post/incertezza-della-pena-certezza-della-giustizia/).

Il webinar è promosso da Comune di Mantova, Associazione Libra Onlus, Cooperativa Sociale Alce Nero, Cooperativa Sociale di Solidarietà Hike Onlus, CSV Lombardia Sud, Laboratorio Nexus, Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità Ufficio Servizio Sociale Minorenni – Brescia, Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità Ufficio Locale di esecuzione Penale Esterna di Mantova e Cremona, Ministero della Giustizia Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Casa Circondariale di Mantova, in collaborazione con ANCDV.
#mediAzioni è un progetto finanziato da Regione Lombardia attraverso il Fondo Sociale Europeo.

 

Mercoledì, 07 Aprile 2021 14:14
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

ProcessionariaIl sindaco Mattia Palazzi ha firmato sabato 3 aprile l’ordinanza riguardante i provvedimenti per la lotta obbligatoria alla infestazione da processionaria del pino (Thaumetopea pityocampa) e da euprottide nel territorio comunale di Mantova. L’ordinanza è rivolta ai cittadini e agli amministratori condominiali.

Domenica, 04 Aprile 2021 09:54
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version