Switch to desktop

La Lombardia in zona rossa dal 15 marzo: cambiano le regole In evidenza

La Lombardia sarà in zona rossa da lunedì 15 marzo. Ciò comporterà un ulteriore cambiamento delle regole. Chiuse anche le scuole: gli studenti frequenteranno le lezioni con la didattica a distanza al cento per cento. Ecco tutte le nuove regole per la Lombardia.

Spostamenti
Tutti gli spostamenti sono vietati. Per lasciare la propria abitazione serve comprovare un'esigenza lavorativa, una situazione di necessità o di salute. In caso di controllo da parte delle forze dell'ordine servirà l'autocertificazione. Resteranno vietati gli spostamenti in direzione delle seconde case e verso le altre regioni. Proibite anche le visite a casa di amici e parenti, a meno che non ci siano motivi di estrema necessità o di visite per sostegno e aiuto alle persone con disabilità. Vietato, dunque, ogni tipo di spostamento in entrata, uscita e all'interno dei comuni di residenza. Resta ovviamente in vigore il coprifuoco nelle ore notturne, dalle 22 alle 5 del mattino.

Scuole
Tutte le scuole sono chiuse, compresi gli asili nido. Applicata la didattica a distanza al 100 per cento. Resta la possibilità di accedere agli istituti per gli studenti con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Negozi, bar e ristoranti
I negozi dovranno chiudere. A differenza della zona arancione e della zona arancione rafforzato, le attività commerciali che non vendono beni di prima necessità non potranno più accogliere clienti all'interno dei loro spazi. Confermata la chiusura anche di bar e ristoranti che potranno continuare ad effettuare servizi di vendita ad asporto (fino alle 18 i primi, fino alle 22 i secondi) e di consegna a domicilio senza limiti di orario. Resteranno aperti i negozi come alimentari, supermercati e tutti gli esercizi che vendono beni di prima necessità. Restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie.

Chiusi i servizi alla persona come parrucchieri, barbieri e centri estetici.

Sport e tempo libero
Chiuse palestre, piscine, centri sportivi e ricreativi. Chiusi circoli sportivi, pubblici e privati, sia all'aperto che al chiuso. Tuttavia è consentito svolgere all’aperto e a livello individuale attività di allenamento. Consentita dunque l'attività sportiva come la corsa o la bicicletta, ma solo in forma individuale e nei pressi della propria abitazione. Chiusi ovviamente teatri, musei, mostre e cinema.

Per le festività di Pasqua, dal 3 al 5 aprile, le misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale. Sarà comunque possibile spostarsi all'interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone.

 

Ultima modifica il Sabato, 13 Marzo 2021 10:58

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version