Switch to desktop

Decreto Natale, le nuove misure dalla Vigilia fino all’Epifania In evidenza

Il Presidente Conte, nella sera di venerdì 18 dicembre, ha tenuto a Palazzo Chigi una conferenza stampa sulle nuove misure per il contenimento dell'emergenza da Covid-19. E’ stato approvato, infatti, il decreto di Natale. L'Italia sarà tutta zona rossa per i 10 giorni festivi e prefestivi che vanno dal 24 dicembre fino al 6 gennaio. Si torna in zona arancione solo nei quattro giorni feriali del periodo.

Nei festivi e prefestivi lo spostamento verso le abitazioni private, per far visita ad amici o parenti, sarà consentito una sola volta al giorno, sempre tra le 5 e le 22, nel limite di massimo due persone non conviventi. Fatti salvo i minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti conviventi, che sono dunque esclusi dal conteggio. Sono consentiti gli spostamenti tra piccoli comuni (fino a 5 mila abitanti), ma nel raggio di 30 chilometri. Da lunedì 21 dicembre scatta invece il divieto di uscire dalla regione.

L'Italia, quindi, sarà tutta zona rossa dalla Vigilia all’Epifania per i 10 giorni festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27 e 31dicembre, 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio), e zona arancione nei 4 giorni feriali del periodo (28, 29 e 30 dicembre, e 4 gennaio).

Il decreto di Natale prevede che durante la zona rossa è “vietato ogni spostamento in entrata e in uscita” sia tra le regioni sia tra comuni e all'interno degli stessi “salvo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”. È sempre possibile rientrare alla propria abitazione o domicilio (tra le 5 e le 22). 

Sono chiuse le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione di supermercati, beni alimentari e di prima necessità, farmacie, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri, edicole e tabacchi che saranno aperti. Chiusi, quindi, i negozi, i centri estetici, i bar, i ristoranti, le gelaterie, le pasticcerie e i pub, che possono effettuare solo la consegna a domicilio e, fino alle 22, l'asporto.

È invece consentito svolgere sia attività motoria, “individualmente” e in prossimità della propria abitazione purché nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con l'obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione (mascherina), sia attività sportiva, ma anche questa solo "in forma individuale" ed "esclusivamente all'aperto”.

Per quanto riguarda invece le misure in zona arancione, sono aperti i negozi (anche fino alle ore 21) ed è sempre consentito lo spostamento all'interno del proprio comune di residenza. Con la deroga per i piccoli comuni, all'interno della stessa regione e in un raggio di 30 chilometri, introdotta per le festività.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.governo.it

Ultima modifica il Sabato, 19 Dicembre 2020 10:35

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version