Switch to desktop
News Cultura

La locandinaDal 10 al 12 giugno 2022, torna a Mantova Open Festival Teatro Urbano e Nouveau Cirque, in una nuova edizione che riporterà in alcuni dei luoghi più belli e suggestivi della città la bellezza degli spettacoli di strada, grazie a un calendario di eventi gratuiti e dal grande impatto emotivo.

Divenuto ormai un appuntamento amato e atteso non solo dai cittadini mantovani, ma anche dagli spettatori provenienti da diverse città di tutta Italia, Open Festival riserverà anche quest’anno le grandi emozioni delle performance artistiche sotto le stelle, con l’invito di tornare a vivere la vocazione originaria della Festa del teatro negli spazi della città, in un’atmosfera magica.

Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo raccoglierà, fino al 28 febbraio, le candidature degli artisti che desiderino proporre la propria performance all’interno dell’edizione 2022. Per partecipare al concorso, gli artisti dovranno compilare la Call for artists disponibile sul sito www.mantovateatro.it , e inviarla alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Martedì, 11 Gennaio 2022 11:37
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Foto di Nicola MalagutiVenerdì 31 dicembre alle ore 19 al link https://youtu.be/uy9GaMSf3WQ potremo assistere al Concerto di Natale della Apogeo String Orchestra, registrato al Teatro Bibiena lo scorso 23 dicembre. Dopo il successo live del 23 dicembre scorso al Teatro Scientifico Bibiena, il Concerto di Natale dell'Apogeo String Orchestra sarà trasmesso on line dalle 19 di venerdì 31 dicembre sui canali social e sui siti Internet del Comune di Mantova e dell'Associazione Stefano Gueresi. In un teatro gremito di pubblico, nell'ambito delle manifestazioni di “Natale a Mantova”, si sono esibiti, con la direzione artistica di Luca Bertazzi e Carlo Cantini, e la partecipazione di Mauro Negri e Federico Negri, i musicisti dell'Apogeo con la presentazione di Italo Scaietta e il saluto del vicesindaco Giovanni Buvoli.

Il programma ricco e articolato ha spaziato dalla musica classica al jazz e al pop, con brani di Vivaldi, Richter, Jenkins, Silvestri, Sibelius, Carmichael e Gershwin e dei compositori mantovani Lucio Campiani, Gino Mescoli, Stefano Gueresi, Carlo Cantini e Mauro Negri.
Due i bis richiesti dal pubblico di cui il secondo con un'improvvisazione di Mauro Negri che ha affiancato l'Apogeo String Orchestra.

Il Concerto di Natale è organizzato a cura dell'associazione Stefano Gueresi, con il contributo del Comune di Mantova e di vari sostenitori, l'Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani, Lion Club Mantova Host, Rotary Mantova San Giorgio, Systemcopy e Laboratorio.

Apogeo String Orchestra
Fondata da Luca Bertazzi nel dicembre 2020, Apogeo String Orchestra è un ensemble di soli strumenti ad arco, dove lo stesso Luca Bertazzi e Carlo Cantini hanno il ruolo di Maestri concertatori. L’organico è formato da musicisti di fama, mantovani e non, a volte integrato da giovani e promettenti talenti.
L' Apogeo String Orchestra è nata con l’intento di proporre musica di qualità affrontando tutti i generi musicali, dal barocco al jazz al pop, con una particolare attenzione anche ai compositori mantovani di oggi e di ieri. Ospita sovente affermati solisti che condividono la sua filosofia.

Programma del Concerto
M. VIVALDI - M. RICHTER
“Adagio” - “Allegro” - “Spring”
K. JENKINS “Benedictus” - Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Eva Impellizzeri e Luca Bertazzi
L. CAMPIANI “Danza Esotica” - (dal Quartetto per archi n°3). Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Luca Bertazzi
A. SILVESTRI “Cast Away” -Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Carlo Cantini e Luca Bertazzi
S. GUERESI "La rotta delle cicogne"- Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Carlo Cantini
S. GUERESI "Il destino dei sogni"- Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Carlo Cantini
J. SIBELIUS “Impromptu”
G. MESCOLI “Ultimate”
H. CARMICHAEL “Stardust” - Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Gino Mescoli-
G. GERSHWIN “The Man I Love” - Arrangiamento per Clarinetto e Orchestra d’ Archi di Mauro Negri- Clarinetto Mauro Negri-Batteria Federico Negri
M.NEGRI “Rowertu” - Clarinetto Mauro Negri -Batteria Federico Negri
C. CANTINI “The embrace of René” (violino a 5 corde solista)

Orchestra
Luca Bertazzi
Carlo Cantini
Erica Barzoni
Aleardo Brutti
Alessandro Ferrari
Eugjen Gargjola
Giacomo Invernizzi
Gian Maria Lodigiani
Luigi Mazza
Rachele Rossignoli
Agnese Tasso
Gilda Urli
VIOLINO
Martina Bonaldo
Eva Impellizzeri
Andrea Maini
Erica Mason
VIOLA
Silvia Dal Paos
Nicolò Nigrelli
Massimo Repellini
VIOLONCELLO
Gabriele Rampi Ungar
Cristiano Scipioni
CONTRABBASSO

Info:
www.stefanogueresi.com
www.comune.mantova.org.it

Venerdì, 31 Dicembre 2021 08:49
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Giovedì 23 dicembre, alle 21, al Teatro Bibiena si terrà il Concerto di Natale dell'Apogeo String Orchestra con la direzione artistica di Luca Bertazzi e Carlo Cantini, la partecipazione di Mauro Negri e Federico Negri e la presentazione di Italo Scaietta. Il Concerto di Natale è organizzato a cura dell'associazione Stefano Gueresi, con il contributo del Comune di Mantova e di vari sostenitori.

Il concerto sarà trasmesso poi in streaming in data ancora da destinarsi entro il 6 gennaio 2022. L'evento è stato presentato lunedì 20 dicembre in Comune dal vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli, Carlo Cantini e Luca Bertazzi direttori della Apogeo String Orchestra, dal presidente dell’Associazione “Stefano Gueresi” Nicola Lorenzi, dal vicepresidente degli Amci di Palazzo Te Paolo Corbellani e Alessandro Gatti per il Rotary Club Mantova-San Giorgio.

 Apogeo String Orchestra

Fondata da Luca Bertazzi nel dicembre 2020, Apogeo String Orchestra è un ensemble di soli strumenti ad arco, dove lo stesso Luca Bertazzi e Carlo Cantini hanno il ruolo di Maestri concertatori. L’organico è formato da musicisti di fama, mantovani e non, a volte integrato da giovani e promettenti talenti.
L' Apogeo String Orchestra è nata con l’intento di proporre musica di qualità affrontando tutti i generi musicali, dal barocco al jazz al pop, con una particolare attenzione anche ai compositori mantovani di oggi e di ieri. Ospita sovente affermati solisti che condividono la sua filosofia.

“ Il 2021 è stato ancora un anno molto difficile – ha detto il vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli -. L'idea di musicisti mantovani di eccellenza che, con uno sguardo allargato, propongono un concerto che ha in programma anche brani di compositori mantovani, realizzato con il sostegno di associazioni culturali della città e anche di aziende è più che un messaggio di speranza. Mantova è anche questo, non solo patrimonio monumentale, ma anche immateriale con valori forti di solidarietà e tradizione in un tessuto culturale che sa tenere insieme passato e contemporaneità, fil rouge di questa serata. La cultura non si deve fermare più, e il teatro stasera, al contrario dello scorso anno che era vuoto, è torneato a riempirsi, i palchi e le poltrone, con estrema prudenza, tutti insieme e con grande senso di responsabilità”.

“Per noi musicisti e per il mondo della cultura più in generale il 2021 è stato ancora un anno difficile – ha dichiarato Luca Bertazzi, direttore con Carlo Cantini dell'orchestra e ideatore del progetto -. Lo scorso anno non volevo rassegnarmi all'idea che Mantova non avesse un'occasione musicale per celebrare le festività di natale, di sofferenza per molti. Così ho provato a parlarne con alcuni colleghi e ho riscontrato un grandissimo entusiasmo e disponibilità, il desiderio di esserci, con umiltà, di suonare insieme. Questo è lo spirito della neonata “APOGEO” (String Orchestra), una formazione di professionisti di alto livello, prevalentemente mantovani con qualche “incursione” esterna di prestigio, un progetto che è proseguito con altre iniziative, per celebrare il patrono Sant'Anselmo e non solo. Il fil rouge del programma, davvero molto vario, vuole essere una riflessione sul Natale con atmosfere diverse per offrire un momento di piacevole leggerezza”.

“La nostra finalità è quella di valorizzare la musica che ci ha lasciato Stefano Gueresi, prematuramente scomparso quattro anni fa – ha detto Nicola Lorenzi, presidente dell'associazione Stefano Gueresi -. Sostenere un orchestra di valore che le inserisce nel programma di un concerto che sarà ascoltato da una vasta platea fa parte dei nostri progetti. Un grazie speciale al maestro Bertazzi, che, per primo, anche in precedenti occasioni, ha inserito brani di Stefano Gueresi nei programmi dei concerti che ha diretto”.

 Programma

M. VIVALDI - M. RICHTER
“Adagio” - “Allegro” - “Spring”
K. JENKINS “Benedictus” - Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Eva Impellizzeri e Luca Bertazzi
L. CAMPIANI “Danza Esotica” - (dal Quartetto per archi n°3). Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Luca Bertazzi
A. SILVESTRI “Cast Away” -Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Carlo Cantini e Luca Bertazzi
S. GUERESI "La rotta delle cicogne"- Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Carlo Cantini
S. GUERESI "Il destino dei sogni"- Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Carlo Cantini
J. SIBELIUS “Impromptu”
G. MESCOLI “Ultimate”
H. CARMICHAEL “Stardust”- Arrangiamento per Orchestra d’Archi di Gino Mescoli-
G. GERSHWIN “The Man I Love”- Arrangiamento per Clarinetto e Orchestra d’ Archi di Mauro Negri- Clarinetto Mauro Negri-Batteria Federico Negri
M.NEGRI “Rowertu” - Clarinetto Mauro Negri -Batteria Federico Negri
C. CANTINI “The embrace of René” (violino a 5 corde solista)

Orchestra
Luca Bertazzi
Carlo Cantini
Erica Barzoni
Aleardo Brutti
Alessandro Ferrari
Eugjen Gargjola
Giacomo Invernizzi
Gian Maria Lodigiani
Luigi Mazza
Rachele Rossignoli
Agnese Tasso
Gilda Urli
VIOLINO

Martina Bonaldo
Eva Impellizzeri
Andrea Maini
Erica Mason
VIOLA

Silvia Dal Paos
Nicolò Nigrelli
Massimo Repellini
VIOLONCELLO

Gabriele Rampi Ungar
Cristiano Scipioni
CONTRABBASSO

 Il concerto, organizzato dall'associazione Stefano Gueresi è sostenuto dal Comune di Mantova ed è inserito nel cartellone “Natale a Mantova 2021”. Si ringraziano inoltre per la collaborazione l'associazione Amici di palazzo Te e dei Musei Mantovani, Lion Club Mantova Host, Rotary Mantova San Giorgio, Systemcopy, Laboratorio.

L'ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria all'agenzia OK Viaggi (telefono 0376 288044 al mattino), super green pass e mascherina.

Info:
www.stefanogueresi.com
www.comune.mantova.org.it

 

Lunedì, 20 Dicembre 2021 15:51
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

L'inaugurazione alla Casa di RigolettoDal 12 dicembre al 9 gennaio il progetto fotografico di Paolo Simonazzi “Mantua, Cuba“ è in mostra alla Casa di Rigoletto di Mantova. L’esposizione a cura di Andrea Tinterri propone una selezione di scatti che sono parte del progetto realizzato nel 2015 nell’isola caraibica da Simonazzi, concepito in collaborazione con lo scrittore Davide Barilli. All’inaugurazione di sabato 11 dicembre, oltre all’ideatore e al curatore, è intervenuta anche l'assessore del Comune di Mantova Alessandra Riccadonna. “Il legame della nostra città con Cuba è molto forte – ha osservato -. Recentemente abbiamo aiutato il Paese caraibico inviando pacchi di siringhe per far fronte all’emergenza sanitaria”.

Mantua è una piccola cittadina situata ai confini nord occidentali di Cuba, la leggenda sulla sua probabile origine italiana ha ispirato il racconto del fotografo emiliano, da sempre attratto da quei luoghi in cui il reale si mescola in maniera impercettibile con il surreale. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 18. L'ingresso è gratuito.

L’origine del progetto
Ad ispirare il racconto sentimentale di Simonazzi c’è la storia, o più verosimilmente la leggenda, della probabile origine italiana di Mantua, piccola cittadina caraibica, fondata da un gruppo di naviganti italiani, naufraghi di un brigantino dal nome “Mantua”. L’ idea embrionale ha un’origine lontana di tipo affettivo, derivata dal desiderio intimo dell’autore di ricordare un amico, Velmore Davoli, che aveva visitato quei luoghi nel luglio 1999 nell’ambito di un programma di cooperazione internazionale, scomparso tragicamente in un incidente aereo qualche mese dopo.

L’incontro empatico con lo scrittore Barilli ha reso possibile, molti anni dopo, la realizzazione di questo progetto. La leggenda di per sé basta e avanza per costruire una narrazione e per cercare affinità elettive, apparentemente improbabili, tra la provincia padana e quella cubana, tra oggetti, simboli e dettagli sospesi in un “mondo piccolo”, che protegge la propria viscerale identità.

Il sentimento dell’olvido
Le fotografie di Simonazzi, corredate dai testi dello scrittore Barilli, raccontano l’olvido, quel sentimento della dimenticanza, fatto di simboli, piccoli totem intimi, interni di case, fotografie, manifesti, edifici abbandonati, che conservano icone e pitture murarie di un socialismo forse ancora romantico. E Mantua, Cuba vuole essere anche questo, un residuo, un reperto di una leggenda, di qualcosa che rimane a discapito di tutto, quella lenta trasformazione in favola, a volte grottesca, a volte tragica, ma pur sempre necessaria alla sopravvivenza di un mito.

Per la mostra di Mantova è stato prodotto un piccolo catalogo con il testo di Davide Bregola. Un nuovo prezioso contributo che va ad aggiungersi al racconto evocativo di Barilli e all’intervista del curatore Tinterri a Simonazzi presenti nel volume Mantua, Cuba (Greta’s Books, 2016).

"È stato quasi inevitabile – scrive Bregola – l’incontro tra il fotografo Simonazzi e lo scrittore Barilli. Nel loro viaggio di immagini e parole hanno intessuto una densa relazione tra racconto e fotografia, in cui l’umana fragilità, rappresentata con piccoli segni di passaggio dell’uomo, portano coloro che guardano a ripensare i nomi dei luoghi, le sale da pranzo nelle case, i ruderi, i colori, la luce. In un attimo siamo a Mantova, l’attimo dopo scagliati in un baleno a Mantua".
Prima di approdare alla Casa di Rigoletto, il progetto Mantua, Cuba è stato presentato a Parma e a L’Avana nel 2016, a Reggio Emilia nel 2017, a Genova nel 2018, a Cesenatico nel 2020.

Il fotografo
Simonazzi (1961) vive e lavora a Reggio Emilia. Ha pubblicato diversi volumi fotografici, ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero, i suoi progetti sono stati presentati all’interno di prestigiosi festival fotografici e le sue immagini sono conservate in musei e importanti collezioni pubbliche e private. Il suo approccio stilistico rivela uno sguardo al tempo stesso affettuoso ed ironico per quei luoghi di provincia dove il reale si confonde impercettibilmente con il surreale. L’autore ama cogliere il paradosso come vera e propria forma espressiva, come guida primaria del suo fotografare. In questo modo l’ordinario è capace di elevarsi a straordinario.

Domenica, 12 Dicembre 2021 10:25
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Il concerto della Banda Città di MantovaIl Concerto di Natale della Banda Città di Mantova che si è tenuto venerdì 10 dicembre al Teatro Ariston è stato apprezzato dal pubblico che ha affollato la sala ed ha seguito il ricco repertorio musicale della serata. Lo spettacolo, dal titolo,”The Voice of Christmas. Omaggio a Donata Luani”, era patrocinato dal Comune di Mantova, con partecipazione straordinaria della cantante, una partecipazione che ha coinciso con la ventennale collaborazione tra Luani e la banda diretta dal maestro Alessio Artoni. In scena anche gli altri protagonisti dello show: il cantante Michele Sgarbi, il fisarmonicista Dino Miglioli e il pianista Andrea Presciuttini. La serie dei brani è iniziata con “Wave”, è proseguita con “Dolce Mina” e si è conclusa con “New York New York”, il secondo bis.

Nell’itinerario musicale, che ha dato spazio alle melodie latino-americane, a Morricone, al mantovano Gorni Kramer e a tanti altri, da segnalare “I remember Clifford”, eseguito con la tromba da Fabio Beordo. Note e voci si sono unite per confezionare un appuntamento formato da 13 canzoni offerto alla città di Mantova che ha saputo trasmettete una piacevole atmosfera natalizia. Sul palco si sono esibiti una cinquantina di musicisti in versione orchestra pop. Insieme ai fiati hanno suonato gli strumenti classici, ma anche la chitarra e il basso elettrici e il pianoforte.

La serata è stata presentata da Chiara Savignano, conduttrice di Radio CurtaTune, che due anni fa trasmise il concerto in diretta streaming. In apertura, introdotto dal presidente della associazione bandistica Diego Ghirlinghelli, è intervenuto il sindaco Mattia Palazzi che ha espresso la vicinanza della città alla banda ed ha fatto gli auguri ai mantovani ringraziando gli artisti e il pubblico. Infine ha sottolineato la soddisfazione per avere programmato il concerto natalizio della banda dopo l'interruzione dell'anno scorso dovuta alla pandemia ed ha invitato a proseguire con le vaccinazioni. In sala erano presenti anche gli assessori Adriana Nepote e Alessandra Riccadonna, oltre Mirella Gavioli presidente della sezione locale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti che si è associata ai riconoscimenti per Luani donandole un gioiello braille.

Sabato, 11 Dicembre 2021 12:40
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Domenica 5 e 19 dicembre debuttano in città le prime iniziative organizzate nell’ambito del Distretto Urbano del Commercio di Mantova. Si parte con “Natale in Centro con Confcommercio Mantova e Radio Pico”, due pomeriggi di divertimento in una magica atmosfera di festa, con tanta musica, animazioni itineranti e sorprese per i più piccoli.

Il 5 dicembre dalle 16 alle 19 Radio Pico animerà la domenica pomeriggio con musica natalizia e una diretta radiofonica dallo studio mobile collocato in Piazza Marconi.
Durante il pomeriggio, Babbo Natale, il più amato da grandi e bambini, arriverà a Mantova accompagnato dal suo fedele elfo a bordo di uno straordinario veicolo ricco di luci e suoni. Affascinanti figuranti uomini in frac e dame vestite di bianco si muoveranno per le vie e le strade del centro in un’atmosfera onirica. Con i loro imponenti costumi di luce, i trampolieri emozioneranno il pubblico cimentandosi in spettacolari prese acrobatiche, accompagnati da un’elegante macchina scenica musicale.

Domenica 19 dicembre, sempre dalle 16 alle 19, tornerà la diretta di Radio Pico con tanta musica natalizia, grazie allo studio mobile in Piazza Marconi. Lo stesso giorno ci si potrà divertire con l’allegria della Slinky Family, attrezzati con irresistibili tubi animati che con le loro gag faranno divertire grandi e piccoli a ritmo di musica. Zampognari e figuranti in abiti tradizionali suoneranno e passeggeranno per le vie del centro regalando una suggestiva atmosfera di festa.

“Il Comune di Mantova ha messo in campo oltre 150 eventi con la rassegna Natale a Mantova, con grande impegno e risorse per animare questo periodo natalizio e richiamare tanti visitatori. – ha dichiarato l’Assessore al Commercio Iacopo Rebecchi - Dopo l’inaugurazione delle luci natalizie e dei mercatini di Natale lo scorso weekend, ora nell’ambito del Distretto Urbano del Commercio vogliamo animare il pieno centro con spettacoli per grandi e bambini. Con tutte le precauzione del caso, vogliamo che la città in questo periodo natalizio diventi un punto di riferimento di tutta la provincia e delle province limitrofe”.

“Con l’iniziativa Natale in Centro il Distretto Urbano del Commercio esce allo scoperto e diviene pubblicamente visibile – dichiarano Dario Domante di KCity rigenerazione urbana e Giovanni Fontana, i Manager del Distretto - Lo facciamo oggi, dopo diversi mesi di attività che hanno impegnato il Comune di Mantova e tutti i partner coinvolti nello sviluppo di molteplici iniziative che, inserite all’interno di un Piano di Distretto, si pongono l’obiettivo di promuovere, valorizzare e rilanciare il centro storico della città di Mantova, sostenendo lo sviluppo delle sue attività economiche e di servizio. Lo facciamo grazie all’impegno fattivo di Confcommercio Mantova che ha creduto e investito le proprie energie con convinzione nel Distretto (Natale in Centro è solo una delle iniziative che verranno attivate grazie alla collaborazione di Confcommercio), a una produzione artistica affidata a Radio Pico e forti di un’immagine coordinata, convincente e accattivante, sapientemente composta dall’agenzia Studioventisei - commentano - Il Distretto Urbano del Commercio di Mantova è uno strumento di governance locale promosso e attivato dal Comune nel quadro delle politiche attive promosse da Regione Lombardia e da questa formalmente riconosciuto e supportato dal punto di vista economico attraverso le risorse messe a disposizione con il bando ‘Distretti del commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana’. Per condividere e coordinare tutti gli interventi inseriti all’interno del Piano di Distretto è stata costituita, su iniziativa del Comune di Mantova, una Cabina di Regia alla quale partecipano Camera di Commercio, Confcommercio, Confesercenti, CNA, Confartigianato, Confcooperative, Forum del Terzo Settore, Apindustria, Confedilizia, UPPI e Associazione Proprietà Fondiaria. Ci auguriamo che Natale in Centro con Confcommercio e Radio Pico possa coinvolgere operatori, consumatori e frequentatori del centro storico di Mantova facendo da valido apripista per le altre iniziative che verranno attivate dal Distretto”.

“Ci siamo messi in gioco da subito in questa importante partita che è il Distretto Urbano del Commercio – dichiara Marco Sartorello, membro di Giunta di Confcommercio – lavorando fattivamente per aumentare, attraverso momenti di animazione, l’attrattività del centro storico a beneficio di cittadini e attività economiche. Con questa iniziativa vogliamo offrire alle persone di ogni età due pomeriggi di allegria e spensieratezza: dopo quasi due anni di emergenza, sentiamo tutti forte il bisogno di normalità e leggerezza, e queste due domeniche saranno un’occasione da non perdere”.

“Dopo quasi due anni in cui gli eventi sono stati così limitati sarà bellissimo tornare nel cuore della città per ritrovarsi a festeggiare insieme. Ringraziamo Confcommercio Mantova per il grande lavoro e la collaborazione, oltre ovviamente al Comune di Mantova e al Distretto Urbano del Commercio – afferma Giacomo Borghi, speaker di Radio Pico - Il 5 e il 19 dicembre condurremo in diretta da Piazza Marconi il programma Radio Pico Story dedicato agli ultimi 45 anni di musica, come gli anni che Radio Pico ha compiuto proprio quest’anno, e per l’occasione il palinsesto sarà arricchito dalle più belle canzoni del repertorio natalizio. Saranno due pomeriggi di festa per incontrare e salutare i tanti ascoltatori mantovani e non, che ogni giorno ci seguono con affetto e per presentare i personaggi che verranno a trovarci: Babbo Natale a bordo di una spettacolare macchina del tempo, trampolieri, zampognari e altre sorprese per grandi e piccoli”.

Sabato, 04 Dicembre 2021 09:34
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Venerdì 3 dicembre si è svolta la presentazione e l’inaugurazione del Presepe allestito nel campanile di San Domenico, presso i giardini Viola del Lungorio. Sono intervenuti l’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Mantova Serena Pedrazzoli, il presidente dell’Associazione per i monumenti domenicani Amerigo Berto e la vicepresidente Rosanna Golinelli Berto. La benedizione del Presepe è stata da parte di monsignor Franco Murandi rettore della chiesa di Santa Maria della Carità.

Il tradizionale allestimento con le statue quest'anno è stato “sostituito” da un’altra artistica Natività ispirata a quella realizzata ad affresco da Beato Angelico in una cella del convento domenicano di San Marco a Firenze. La scelta, oltre ad apportare una novità dopo tanti anni, vuole anche suggerire il legame spirituale tra il dipinto e il campanile di San Domenico di Mantova. Beato Angelico era un frate domenicano, oltre che pittore, cui si deve la realizzazione del ciclo di affreschi in San Marco, tra il 1440 e il 1450. Le scena sacra riprodotta a Mantova intende promuovere spunti di raccoglimento e di meditazione.

Il Presepe allestito alla base del campanile di San Domenico è stato realizzato grazie all'impegno dell'Associazione per i monumenti domenicani e del Comune di Mantova.
Resterà allestito, con accesso libero, fino a domenica 9 gennaio.

Sabato, 04 Dicembre 2021 09:29
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Lunedì 22 novembre, nella Sala Consiliare del Comune di Mantova, è stata presentata la stagione 2021-2022 di spettacoli al Teatro Sociale, inaugurata dopo che le nuove disposizioni hanno permesso la riapertura dei teatri italiani con il 100% di capienza. Il ricco programma della manifestazione culturale è stato presentato dall’assessore del Comune di Mantova Alessandra Riccadonna, dal presidente della Fondazione "Umberto Artioli" Mantova Capitale Europea dello Spettacolo Francesco Ghisi, dal presidente del Teatro Sociale Paolo Protti, dal direttore artistico Oficina Ocm Carlo Fabiano e da Laura Ciraudo di Shining Production.

Il Teatro Sociale torna quindi ad aprire le sue porte al pubblico per una nuova e ricca stagione di appuntamenti. Dopo la pausa che nell’ultimo anno e mezzo ha visto i teatri d’Italia chiusi, il Sociale è di nuovo fulcro della cultura mantovana con un calendario che proporrà a un pubblico diversificato e appassionato grandi eventi. Gli spettacoli vedranno alternarsi sul palco grandi nomi del calibro di Ale e Franz, Claudio Baglioni, Debora Villa, Silvio Orlando, Anna Foglietta, Paola Minaccioni, Virginia Raffaele, Eleonora Buratto, Fabio Concato, e molti altri, per una rassegna dedicata a tutti gli appassionati di teatro, musica, cabaret, danza, musical, opera.

Mattia Palazzi, Sindaco di Mantova: “Un altro luogo simbolo di Mantova ha ripreso finalmente la propria attività, dopo la lunga pausa forzata a causa della pandemia, presentando ufficialmente un ricco programma di eventi dedicati a un pubblico ampio e di ogni età, per una rassegna iniziata ad ottobre e che si estende fino ad aprile 2022. Il Teatro Sociale vedrà tornare ad esibirsi sul proprio storico palcoscenico affermati artisti del panorama italiano con eventi di teatro, opera, musica, cabaret e danza. Ringrazio la Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo e tutti gli organizzatori che insieme al Comune di Mantova hanno accettato questa sfida per nulla scontata, riuscendo a donare al Teatro Sociale e alla città nuove suggestioni ed emozioni”.

Francesco Ghisi, Presidente Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo: “Vedere nuovamente il Teatro Sociale di Mantova e i luoghi della cultura riaccendersi dopo il periodo dell’emergenza sanitaria è emozionante e Fondazione Artioli, che ha coordinato la realizzazione del nuovo programma di spettacoli 2021-2022, è orgogliosa di poter proporre al pubblico un calendario eterogeneo di alto livello. Questa occasione vuole rimarcare l’importanza che la cultura riveste nella nostra vita personale e di comunità. La stagione invernale al Teatro massimo della nostra Città è stata resa possibile grazie alla regia e al coordinamento delle proposte multidisciplinari dei vari soggetti culturali, che fino ad oggi avevano lavorato senza un coordinamento e una sinergia di condivisione”.

 La stagione 2021-2022 del Teatro Sociale ospiterà intere rassegne di spettacoli: Fondazione Artioli porta al Sociale la nuova stagione di prosa Mantova Teatro, con sette appuntamenti che spaziano dai grandi classici di Shakespeare e Manzoni, fino a sceneggiature più contemporanee. L’inaugurazione è stata affidata alle suggestioni acrobatiche dei Sonics e al loro messaggio di rinascita. Oficina OCM ritorna con la 29a stagione concertistica Tempo d’Orchestra, che vedrà sul palco grandi nomi internazionali, e con Madama DoRe, rassegna dedicata a tutta la famiglia, dove anche i più piccoli potranno scoprire la passione per il teatro e la musica classica.

Shining Production, con la rassegna Mantova Live Theatre, porta in Teatro cabaret, comedy e concerti, con i quali il pubblico ritroverà il piacere dell’intrattenimento e dell’ottima musica con grandi artisti del panorama nazionale.
Teatro Sociale porta la stagione spettacolistica di tradizione, tra opera e balletti, dove ritroveremo grandi opere di Čajkovski, Mascagni, Verdi. Tornerà inoltre l’appuntamento con il tradizionale Concerto di Capodanno.
Oltre alle rassegne presentate, altri appuntamenti sono in programma al Sociale: l’Associazione 4’33’’ ha già portato al Sociale il jazz internazionale di Mary Halvorson, l’Associazione AmicoRene ha riscosso grande successo con il Concerto per la Vita, evento benefico che ha visto sul palco, tra gli altri, Mogol e Red Canzian. Teatro Verdi di Montecatini approderà al Sociale di Mantova con l’emozionante omaggio al Maestro Ennio Morricone, mentre Lu.Da Produzioni porterà a dicembre il musical “La leggenda di Belle e la Bestia”. Infine, Officina delle Arti e COD Danza porteranno sul palco del teatro i loro appuntamenti con la danza, rispettivamente con “Racconti di Natale” e lo spettacolo di danza contemporanea ispirato a “Lo schiaccianoci” di Hoffman.

In occasione della conferenza è stato inoltre presentato il libretto ufficiale della stagione spettacolistica, strumento gratuito disponibile, oltre che in biglietteria del Teatro Sociale - la quale torna finalmente ad essere il punto vendita dei ticket - anche nei più importanti punti informativi della città.

Il Teatro Sociale quindi torna finalmente ad essere il fulcro dello spettacolo a Mantova: la qualità degli appuntamenti in cartellone confermano la centralità di un luogo simbolo della città e la volontà, da parte del Comune di Mantova e di tutti gli organizzatori, di continuare ad accrescere il ruolo che la città gonzaghesca ha nella valorizzazione culturale ed artistica del nostro Paese.

Lunedì, 22 Novembre 2021 15:02
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version