Switch to desktop
News dal Comune

CoronavirusSono scattate le nuove restrizioni per far fronte ala nuova ondata di contagi. Ecco le nuove regole che sono in vigore a partire dal 26 ottobre fino al 24 novembre contenute nel decreto del presidente del Consiglio dei Ministri.

È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi.

Nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali, è obbligatorio di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale.

Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento.

Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato.

Restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, nei settori professionistici e dilettantistici.

Restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico.

Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.

L'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento.

Sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò.

Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto.

Eestano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso.

Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.

Riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.

Sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza.

Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari al 75 per cento delle attività , modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l'eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l'ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.

A decorrere dal 26 ottobre 2020, le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle 5 fino alle 18.

Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi.

Dopo le 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle 24 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Le pubbliche amministrazione dispongono una differenziazione dell’orario di ingresso del personale. È raccomandata la differenziazione dell’orario di ingresso del personale anche da parte dei datori di lavoro privati.

È fortemente raccomandato l’utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati. Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 26 ottobre 2020 e sono efficaci fino al 24 novembre 2020.

Le disposizioni del presente decreto si applicano dal 26 ottobre 2020 e sono efficaci fino al 24 novembre 2020.

 

IN LOMBARDIA

Ad integrazione del Dpcm del 24 ottobre, in Lombardia rimangono in vigore fino al 13 novembre prossimo alcune disposizioni, tra cui le principali sono:

LIMITAZIONI AGLI SPOSTAMENTI IN ORARIO NOTTURNO

In Regione Lombardia, dalle 23 alle 5 del giorno successivo, sono consentiti soltanto gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, situazioni di necessità, situazioni di urgenza o motivi di salute. È consentito in ogni caso fare rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza. Per giustificare gli spostamenti sarà necessario esibire una autodichiarazione.

LIMITAZIONI ALLE APERTURE DELLE GRANDI STRUTTURE DI VENDITA E DEI CENTRI COMMERCIALI NEI FINE SETTIMANA

Nelle giornate di sabato e domenica è disposta la chiusura delle grandi strutture di vendita nonché degli esercizi commerciali al dettaglio presenti all'interno dei centri commerciali. Questa disposizione non si applica alla vendita di generi alimentari, alimenti e prodotti per animali domestici, prodotti cosmetici e per l'igiene personale, per l’igiene della casa, piante e fiori e relativi prodotti accessori, nonché alle farmacie, alle parafarmacie, alle tabaccherie e rivendite di monopoli.

DIVIETO CONSUMO DI ALCOLICI IN LUOGHI PUBBLICI

Il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico è sempre vietato.

DIDATTICA A DISTANZA

A partire dal 26 ottobre, le scuole secondarie di secondo grado e le istituzioni formative professionali di secondo grado devono realizzare le proprie attività attraverso la didattica a distanza per l'intera classe, se ci sono già le condizioni di effettuarla e salvo eventuali bisogni educativi speciali. Agli altri istituti viene fortemente raccomandato di adoperarsi nel più breve tempo possibile per poter svolgere anch’essi la didattica a distanza.
Sono escluse le attività di laboratorio, che possono essere svolte in presenza.

Ai dirigenti degli istituti scolastici si raccomanda inoltre di differenziare gli ingressi a scuola.

Alle Università è raccomandata la promozione della didattica a distanza quanto più possibile.

Lunedì, 26 Ottobre 2020 10:33
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Continuano i laboratori ed i servizi gratuiti offerti da “Insieme” il nuovo centro per le famiglie di Mantova che ha sede in via Ariosto 61 nel quartiere di Valletta Valsecchi. Ecco il calendario delle prossime attività di ottobre. Laboratori fascia 3-12 anni: lunedì 26, dalle 16.30 alle 18.30, “Gioco-Movimento”; martedì 27 e mercoledì 28, dalle 16.30 alle 18.30, “Giochiamo Insieme: attività ludiche, creative, educative”; venerdì 30 dalle 16.30 alle 17.45 “Passo dopo passo: Crescere insieme giocando!”. Sabato 31 ottobre, dalle 10 alle 13, “Diario di scuola: fare i compiti insieme è più bello!”. Iscrizione gratuita obbligatoria a tutte le attività tramite email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Inoltre, tutti i lunedì, dalle 10 alle 11.30, “Viva i Nonni! Un’identità da scoprire, una funzione da creare”, conducono Silvia Piazza e Paola Zanini. A cura di Associazione Dove Sei Tu.
Giovedì 29 ottobre, dalle 16 alle 18, si terrà il laboratorio per mamme e bambini “Angolo morbido e libri: la lettura in famiglia inizia da piccoli” cura di Mater Mantova. Info e iscrizioni tramite i numeri 348 1212284 e 340 9058314 o via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Venerdì 30, dalle 18 alle 19, #Murolibero – momenti liberi in cui le famiglie possano vivere liberamente il centro.

Tutti i laboratori, i corsi, gli eventi sono completamente gratuiti. Il programma completo di ottobre è consultabile al sito Internet www.centrofamiglieinsieme.it e su Facebook/Instagram @centrofamiglieinsieme

Informazioni generali allo sportello di via Ariosto 61: dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19; mercoledì dalle 9.30 alle 14.30 e sabato dalle 10 alle 13. Oppure su appuntamento contattando il 328 1367354 (anche WhatsApp) o via mail scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Lunedì, 26 Ottobre 2020 10:33
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

lab1

Il 7 novembre 2020 prende il via il secondo corso di formazione specialistica dell'Accademia Creative Lab dedicato alla Scultura e alle tecniche del digitale che promette di approfondire, con tecnica e teoria, un rapporto fra due mondi che si fa sempre più com-plesso e affascinante, strettamente connesso alle esigenze di professioni artistiche e creative che sono anche funzionali al gusto contemporaneo e al mercato. Il viaggio alla scoperta del dialogo tra tecniche espressive avrà come protagonisti gli artisti di fama nazionale Roberta Busato, Ermanno Poletti e Nicola Biondani, lo scultore di teatro di figura Riccardo Canestrari e Archè 3D, startup esperta in progettazione digitale, con una visi-ta alla famosa Fonderia Brustolin di opere d’arte di Verona.
Due dimensioni, che sembravano così lontane fino a qualche anno fa, oggi sono im-pegnate in un dialogo continuo, un processo di reciproca contaminazione che non può che condurre a una ridefinizione di entrambe. Tuttavia, come tutte le mutazioni, non è un processo indolore, e porta con sé tante implicazioni che vale la pena di in-dagare. Cosa succede, ad esempio, a un genere artistico così profondamente legato alla materia come la scultura?
È possibile iscriversi all’intero corso ma anche ai singoli moduli, scegliendo tecnica e materiali utilizzati dai diversi scultori.

Dettagli e calendario
Il corso di formazione specialistica è aperto a min 10 max 15 partecipanti, si svolge-rà in 12 giornate - più un incontro speciale e una visita in fonderia - dal 7 novembre 2020 al 6 febbraio 2021. Il percorso, riconosciuto da CESVIP Lombardia si svolge ogni sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, al Creative Lab Mantova in viale Valle d’Aosta 20 a Mantova.

Le iscrizioni sono aperte fino al 31/10/2020.
Per iscriversi è necessario compilare il modulo che trovate nell'apposita sezione, da restituire compilato. L'iscrizione si intende perfezionata contestualmente al versa-mento del corrispettivo previsto. La quota di iscrizione dell’intero corso è di euro 600, mentre i singoli moduli variano da 120 euro (Canestrari, Poletti e Archè3D) a 150 euro (Biondani e Busato). La quota deve essere corrisposta tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato a Pantacon - IBAN: IT78X0845411500000000902710 con la causale "Iscrizione Accademia Creative Lab - scultura” ed eventuale specifica del modulo scelto. E’ possibile il pagamento rateiz-zato per chi si iscrive all’intero percorso.

Grazie con il sostegno di ANCI, Comune di Mantova, Comune di Ravenna nell’ambito del progetto “Virgilio e Dante 4.0, nuove strade antichi maestri” finanziato da Anci Avviso SINERGIE, gli under 35 e i residenti fuori dalla Provincia di Mantova possono accedere al corso con alcune facilitazioni economiche che prevedono la riduzione dei costi di iscrizione del 30% sul totale del corso (vedi dettaglio costi su www.creativelabmantova.it/accademia ). Le richieste saranno accettate fino ad esau-rimento dei posti disponibili, valutando la lettera motivazionale da allegare al modulo.

 

Info: www.creativelabmantova.it/accademia

 

PROGRAMMA

sabato 7 novembre 
ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00 | presso Creative Lab Mantova
Teste di legno con RICCARDO CANESTRARI
Come nascono i burattini? Come Pinocchio nascono da un pezzo di legno. Un viaggio alla scoperta di una tecnica antica con un percorso che va dal disegno progettuale passando dalla modellazione in carta fino ad arrivare all'intaglio di una vera e propria testa di burattino. Lo scultore svelerà i segreti della scultura del legno con tecniche facili e accessibili a tutti.

sabato 14 novembre 
ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00 | presso Creative Lab Mantova
Teste di legno con RICCARDO CANESTRARI

 

 

sabato 21 novembre 
presso Creative Lab Mantova | ore 9.00 - 13.00
Terra cruda e forma, con ROBERTA BUSATO
"Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo / e soffiò nelle sue narici un alito di vita / e l'uomo divenne un essere vivente"
I reperti archeologici più antichi sono dei mattoni di fango trovati a Gerico risalenti al Neolitico pre-ceramico (risalenti circa all'8000 a.C.) e delle case di mattoni crudi scoperte nel Turkestan russo datate 8000-6000 a.C. Anche la Grande Muraglia Cinese, molto più recente, è stata originariamente costruita in terra battuta e solo in seguito rivestita per sembrare di pietra. La Grande moschea di Djenné in Mali è, invece, il più grande edificio al mondo realizzato con mattoni di terra cruda. "La terra cruda è un composto di argilla e inerti naturali, lasciata ad essiccare all'aria, senza bisogno quindi di cottura. Il mio utilizzo di questo materiale, si è concentrato nello studio delle sue potenzialità in campo scultoreo".
ore 14.00 - 18.00
La smorfia nel ritratto scultoreo con NICOLA BIONDANI
Sessione del corso dedicata al modellato in argilla, per lavorare sul tema della smorfia che dagli studi di Leonardo, passando alle divertenti sculture di Messershmidt fino ad un contemporaneo Ron Muech, hanno indagato sugli stravolgimenti anatomici dell'individuo. Il lavoro si svilupperà attraverso supporti fotografici per imparare a costruire una scultura tridimensionale in argilla per poi cuocerla e rifinirla attraverso colori e patine.

sabato 28 novembre 
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Terra cruda e forma, con ROBERTA BUSATO
ore 14.00 - 18.00
La smorfia nel ritratto scultoreo con NICOLA BIONDANI

sabato 5 dicembre 
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Terra cruda e forma, con ROBERTA BUSATO
ore 14.00 - 18.00
La smorfia nel ritratto scultoreo con NICOLA BIONDANI

sabato 12 dicembre 
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Terra cruda e forma, con ROBERTA BUSATO
ore 14.00 - 18.00
La smorfia nel ritratto scultoreo con NICOLA BIONDANI

sabato 19 dicembre 
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Terra cruda e forma, con ROBERTA BUSATO
ore 14.00 - 18.00
La smorfia nel ritratto scultoreo con NICOLA BIONDANI

 

 

sabato 9 gennaio 2021
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Digi-sculpt, con Archè3D
Laboratorio di metodologie didattiche per la digitalizzazione della scultura artigianale, dalla realtà al digitale e dal virtuale al reale. Con la scansione tridimensionale si realizza la copia virtuale di un oggetto che in seguito sarà possibile modificare sia nella forma che nelle dimensioni. La copia digitale modificata potrà poi essere riprodotta utilizzando una stampante 3D. Il corso consentirà ai partecipanti di realizzare il modello virtuale di una loro opera realizzata nei laboratori precedenti: dallo stampo (mold) per realizzare piccole serializzazioni della scultura stessa all'assemblaggio delle parti.
ore 14.00 - 18.00
Alla ricerca della forma con Ermanno Poletti
Il corso si prefigge di ricercare la forma scultorea attraverso la tecnica della sottrazione, ovvero "l'arte per via del levare" così teorizzata da Michelangelo, secondo il quale il blocco di marmo andava scolpito, levando la materia superflua, affinché potesse liberare la statua che vi era imprigionata dentro, distinguendola così dall'"arte per via del porre" dove l'artista procede dall'interno verso l'esterno, partendo da un nucleo centrale e aggiungendo via via del materiale come nel caso del modellato in argilla. Attraverso la tecnica della sottrazione verrà eseguito il procedimento inverso, così come avviene scolpendo la pietra, lo stesso principio può essere applicato ad un'infinità di altri materiali, inerti e non inerti, nel nostro caso applicheremo l'esercizio alla lastra di gesso, opportunamente preparata nella dimensione e nello spessore che consenta la traduzione corretta del progetto da eseguire.

sabato 16 gennaio 2021
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Digi-sculpt, con Archè3D
ore 14.00 - 18.00
Alla ricerca della forma con Ermanno Poletti

sabato 30 gennaio 2021
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Digi-sculpt, con Archè3D
ore 14.00 - 18.00
Alla ricerca della forma con Ermanno Poletti

sabato 06 febbraio 2021
presso Creative Lab Mantova
ore 9.00 - 13.00
Digi-sculpt, con Archè3D
ore 14.00 - 18.00
Alla ricerca della forma con Ermanno Poletti

 

DA DEFINIRE
presso Fonderia opere d'arte O. Brustolin, Verona
ore 9.00 - 18.00
Visita alla Fonderia opere d'arte O. Brustolin
Opera a Verona nel settore artistico da 3 generazioni. Vanta collaborazioni con i maggiori scultori italiani ed internazionali. Tra le opere realizzate presso la bottega artigiana negli ultimi anni si ricordano i 2 monumenti (di circa 5 metri di altezza) collocati a Modena ed a Maranello, realizzati dallo scultore modenese M. Quartieri in occasione del centenario della nascita di Enzo Ferrari e la scultura di Papa Wojtila (di circa 4 quintali) che è stata collocata a Cracovia, eseguita dallo scultore Luciano Minguzzi.

Giovedì, 22 Ottobre 2020 14:26
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

artbonus1

Il Concorso “Progetto Art Bonus dell’anno” è stato ideato nel 2016 da Ales S.p.A (Società responsabile del programma di gestione e promozione dell'Art Bonus per conto del Ministero per i beni e le attività culturali) in collaborazione con Promo PA Fondazione - LuBeC, ed è annualmente lanciato e promosso in occasione del Forum internazionale Lucca Beni Culturali.
L’iniziativa è nata con l’obiettivo di premiare l’impegno di quanti, beneficiari e mecenati, rendono possibile attraverso l’Art Bonus il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale del nostro Paese, oltre che per promuovere una sempre più diffusa conoscenza della Legge c.d. Art Bonus.

Ogni anno a fine agosto dal portale istituzionale Art Bonus vengono selezionati circa un centinaio di progetti con raccolta Art Bonus chiusa con successo nell’ultimo anno, e questi progetti vengono inseriti nella piattaforma dedicata al concorso: www.concorsoartbonus.it, dove è disponibile anche il regolamento con i criteri di selezione.
Dal lancio del concorso, in ottobre, e fino al 6 gennaio, chiunque può accedere gratuitamente alla piattaforma del concorso (non occorre registrarsi) ed esprimere il proprio voto a favore di uno o più progetti in vetrina. Una modalità “social” per condividere e dare popolarità ai tanti diversi progetti che si stanno realizzando in tutta Italia grazie all’Art Bonus, sempre più sentito proprio dai cittadini non solo come un bonus fiscale ma anche come un’opportunità alla portata di tutti per esprimere riconoscenza verso le istituzioni del proprio territorio e condividere i valori della cultura.
Il numero complessivo dei progetti e dei voti è notevolmente cresciuto nelle diverse edizioni anche grazie ad un crescente attivismo delle istituzioni e dei cittadini stimolati anche da campagne stampa e social. 

Il premio del concorso consiste in un riconoscimento simbolico rappresentato da una targa di ringraziamento che viene consegnata al beneficiario e ai mecenati con cerimonia pubblica in presenza di alti rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’iniziativa.

 

I vincitori


2016 - Prima edizione del Concorso
Progetto vincitore: Archeodromo di Poggibonsi (voti ricevuti: 504)
Ente beneficiario: Archeòtipo Srl (concessionario)
Ente proprietario: Comune di Poggibonsi (SI – Toscana)
Mecenate: Edil Co. s.r.l.

2017 - Seconda edizione del Concorso
Progetto vincitore: Restauro della Sala del Campionario dei Marmi (voti ricevuti: 1.219)
Ente beneficiario: Accademia di Belle Arti di Carrara (MS – Toscana)
Mecenati: Barattini Marmi S.r.l, Cibart, C.M.M. S.r.l., Costa Paolo & C. S.n.c., Errebi Marmi S.r.l., G.M.C. S.p.A., Italmarble Pocai S.r.l., Sec Società' Escavazione Calacata S.r.l., Studi d’Arte – Cave Michelangelo S.r.l., Carlo Telara S.r.l. ed Elisabetta Figaia in ricordo del padre Giovanni Figaia, noto imprenditore del marmo di Carrara.

2018 - Terza edizione del Concorso
Progetto vincitore: Palazzo dei Priori di Perugia (voti ricevuti: 2.222)
Ente beneficiario: Comune di Perugia
Mecenati: Mario Briganti, Francesca di Paterniano, Gruppo Facebook Pulchra Perusia, Fosforica srl, Lorena Pittola, 6 Lions Club Perugia (Concordia, Maestà delle Volte, Centenario, Host, Augusta Perusia, Fonti di Veggio).

2019 - Quarta edizione del Concorso
Progetto vincitore: Le Monete di Elea/Velia (voti ricevuti: 3.245)
Ente beneficiario: Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino
Mecenate: Fondazione Nazionale delle Comunicazioni

 

Info: www.concorsoartbonus.it

Giovedì, 22 Ottobre 2020 11:45
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

CoronavirusE’ stata emanata una nuova ordinanza del Ministero della Salute d’intesa con il presidente della Regione Lombardia valida dal 22 ottobre sino al 13 novembre 2020. Interviene limitando gli spostamenti negli orari notturni.

Per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid -19, su tutto il territorio della Regione Lombardia, dalle 23 alle 5 del giorno successivo sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero per motivi di salute. E’ in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza.

La sussistenza delle situazioni che consentono la possibilità di spostamento incombe sull’interessato. Tale onere potrà essere assolto, producendo un’autodichiarazione.

Le disposizioni della presente ordinanza producono i loro effetti dal 22 ottobre 2020 e sono efficaci fino all'adozione di un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri e, comunque, fino al 13 novembre 2020.
Il mancato rispetto delle misure di cui alla presente ordinanza è sanzionato, secondo quanto previsto dall’articolo 4 del decreto-legge n.19/2020.

Mercoledì, 21 Ottobre 2020 17:08
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il mercato in centroII mercato del giovedì è stato spostato in piazzale Montelungo. Lo ha deciso sabato 17 ottobre la Giunta Palazzi durante una sessione straordinaria che si è tenuta nel tardo pomeriggio alla luce dell'incremento del contagio registrato in questi giorni e dei recenti Dpcm del Governo e ordinanze di Regione Lombardia. «Disporremo lo spostamento in piazzale Montelungo del mercato del giovedì - ha spiegato Palazzi -, non essendo possibile garantire il rispetto delle regole in centro storico, e l'adozione di misure più rigorose di distanziamento e contingentamento per gli altri mercati». Martedì 20 ottobre il sindaco Mattia Palazzi ha firmato l'ordinanza riguardante lo spostamento.

 

Mercoledì, 21 Ottobre 2020 11:15
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

L’ufficio di presidenza del Consiglio Comunale di Mantova ha pubblicato il bando per la presentazione delle proposte di concessione delle pubbliche benemerenze 2020. Le benemerenze sono destinate a premiare l'attività dei mantovani di nascita o di adozione che, con opere concrete nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, con particolare collaborazione alle attività della pubblica amministrazione, con atti di coraggio e di abnegazione civica, abbiano in qualsiasi modo giovato a Mantova, sia rendendone più alto il prestigio attraverso la loro personale virtù, sia servendone con disinteressata dedizione le singole istituzioni.

Le proposte possono essere inviate da cittadini che, per loro conoscenza diretta, siano in grado di segnalare i soggetti ritenuti degni di essere pubblicamente riconosciuti mediante civica benemerenza. Le proposte contenenti la motivazione e gli altri elementi utili alla loro valutazione, possono essere inoltrate entro le ore 12 del 20 novembre 2020 all'Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale del Comune di Mantova, in via Roma 39, in busta chiusa con l'indicazione "Proposta di Benemerenza", oppure in posta elettronica certificata (pec), al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Le civiche benemerenze sono costituite da una "Edicola di Virgilio in oro" e da un attestato. Vengono conferite in una pubblica cerimonia alle tre persone, individuate tra quelle proposte.

Mercoledì, 21 Ottobre 2020 09:55
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

CoronavirusIl Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm del 18 ottobre 2020 sulle misure per il contrasto e il contenimento dell'emergenza Covid-19. Le nuove misure rimarranno in vigore fino al 13 novembre. Ecco in sintesi quali sono le novità.


Le situazioni di assembramento
Il Dpcm prevede che si possa disporre la chiusura al pubblico, dopo le 21, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, consentendo l’accesso solo ai residenti e a chi vi svolge attività professionali.

Attività sportive
Sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale o regionale dal Comitato olimpico nazionale italiano, dal Comitato italiano paralimpico e dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali; per tali eventi e competizioni è consentita la presenza di pubblico, con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori per manifestazioni sportive all’aperto e di 200 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi.
Le regioni e le province autonome, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d’intesa con il Ministro della Salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti.
Le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali.
L’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni. Sono altresì sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale.

Fiere, congressi, riunioni, cerimonie
Sono sospese le sagre e fiere locali (consentite solo le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale) e i convegni, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza.
Nell'ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni di interesse pubblico; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.
Tutte le cerimonie pubbliche devono essere svolte nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e a condizione che siano assicurate specifiche misure idonee a limitare la presenza del pubblico, ad accezione di quelle di rilevanza nazionale, che si svolgono senza la presenza di pubblico.

Scuole e università
Il nuovo Dpcm dispone per le scuole secondarie il ricorso alla didattica digitale integrata, che deve comunque rimanere complementare alla didattica in presenza, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.
Le Università invece dovranno essere in grado di adattarsi in base all'andamento del quadro epidemiologico, prevedendo la possibilità di didattica a distanza in caso di necessità.

Ristorazione
Tutte le attività di ristorazione possono rimanere aperte dalle 5 alle 24, con consumo al tavolo, e con un massimo di sei persone per tavolo, e sino alle ore 18 in assenza di consumo al tavolo, mentre le consegne a domicilio non hanno vincolo di orario.
Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché, fino alle ore 24.00, la ristorazione con asporto. Nei ristoranti è obbligatoria l’affissione all’esterno di cartelli che indichino la capienza massima del locale. Non è prevista nessuna limitazione per i ristoranti all’interno degli ospedali, negli aeroporti e le autostrade.

App Immuni
Al fine di rendere più efficace il contact tracing attraverso l'utilizzo dell'App Immuni l’operatore sanitario del Dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale ha l’obbligo di caricare il codice chiave in presenza di un caso di positività.

Lunedì, 19 Ottobre 2020 18:27
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il legame tra le città di Mantova e Cremona diventa ancora più forte grazie ai dolci tradizionali dei due territori. Nell’ambito della Festa del Torrone, venerdì 16 ottobre nello Spazio Comune di Cremona in Piazza Stradivari si è svolto l’evento di presentazione della “Torta di Torrone alla Sbrisolona”, un prodotto tutto nuovo e originale che nasce “dall’abbraccio del torrone artigianale cremonese con la sbrisolona mantovana”, sottolineano gli ideatori di Casa Rivoltini Alimentare Dolciaria. All’incontro con degustazione sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, il vicesindaco di Mantova e assessore allo Sviluppo economico e al Turismo Giovanni Buvoli, il presidente Unioncamere Lombardia Giandomenico Auricchio, il titolare della Rivoltini Alimentare Dolciaria Massimo Rivoltini e Carlo Zanetti, Ad dell’azienda Bottoli. Presente anche l’assessore del Comune di Mantova al Commercio e Attività produttive Iacopo Rebecchi.

“Oggi celebriamo il matrimonio tra il torrone e la sbrisolona – ha detto Buvoli –, due prodotti di punta della tradizione dolciaria di Cremona e Mantova. Abbiamo due città molto vicine non solo geograficamente ma anche per elementi della territorialità, della popolazione, dei costumi, delle origini e delle tradizioni. Le nostre due città stanno sempre più collaborando in tanti settori strategici, dalla sanità alle infrastrutture, fino al commercio. Il nostro destino è continuare a camminare insieme proseguendo nel settore agroalimentare ed enogastronomico come già stiamo facendo nel progetto East Lombardy”.

Durante l’evento, poi, sono state presentate le eccellenze tipiche dei due territori. Inoltre è stato avviato dalle istituzioni presenti un dialogo sulle prospettive future del mercato dolciario e dell’agroalimentare, con l’intenzione di creare sinergie di sviluppo e di marketing territoriale.
“Torrone e sbrisolona sono due prodotti tipici, nonché ‘ambasciatori’ delle due province - ha concluso Galimberti -. L’alleanza tra i nostri territori è gastronomica, culturale, turistica ed economica, che si è consolidata grazie ad East Lombardy, progetto nato nel 2017”.

Lunedì, 19 Ottobre 2020 12:37
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

CoronavirusVenerdì 16 ottobre è stata emanata la nuova ordinanza anti-Covid della Regione Lombardia. Il provvedimento è stato firmato dal governatore Attilio Fontana. Al centro del documento alcuni temi chiave nella battaglia contro il Covid-19 legati alla gestione di scuola, trasporti, movida e sport.

L'ordinanza è entrata in vigore sabato 17 ottobre, e lo rimarrà fino a venerdì 6 novembre 2020. Contiene tra l'altro le misure anti-movida. Le attività di somministrazione di alimenti e bevande sia su area pubblica che su area privata (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, chioschi) sono consentite sino alle ore 24; dopo le ore 18 il consumo di alimenti e bevande è consentito esclusivamente ai tavoli.

E' vietata la vendita per asporto di qualsiasi bevanda alcolica da parte di tutte le tipologie di esercizi pubblici, nonché da parte degli esercizi commerciali e delle attività artigianali dalle 18. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.

Sabato, 17 Ottobre 2020 13:10
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

In occasione della 14^ Giornata Europea contro la Tratta di Esseri Umani, sulla facciata della sede del Settore Welfare, Servizi sociali e Sport del Comune di Mantova, in via Conciliazione 128, venerdì 16 ottobre è stato esposto un grande striscione recante la scritta “Mantova Non Tratta” accompagnata dallo slogan #liberailtuosogno. Un’iniziativa di sensibilizzazione promossa all'interno di “Mettiamo le ali – Dall’emersione all’integrazione”, progetto sovra provinciale, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità, per la realizzazione di programmi di emersione, assistenza e integrazione sociale a favore di vittime di tratta e grave sfruttamento. La rete del progetto, coordinata da Associazione Lule, è attiva sul territorio della Provincia di Mantova con azioni di primo contatto con le popolazioni a rischio di sfruttamento con programmi di protezione sociale all'interno di comunità di accoglienza o attraverso la modalità della presa in carico territoriale. Le attività sono realizzate, nello specifico, sempre da Associazione Lule con il sostegno del Comune di Mantova (Assessorato alle Politiche e Servizi per la Famiglia e Genitorialità) e della Prefettura.

“La Giornata Europea contro la tratta di esseri umani – ha dichiarato l’assessore Chiara Sortino – rappresenta un’importante occasione per porre l’attenzione su un fenomeno spesso ancora invisibile, nonostante gli sforzi indirizzati per contrastarlo. L’Amministrazione comunale si è proposta come partner in un network tra istituzioni pubbliche e privato sociale che offre assistenza alle persone vittime di tratta e/o di sfruttamento sessuale, lavorativo, nell’accattonaggio, nelle economie criminali forzate, nel traffico di organi e nei matrimoni forzati. Le ultime stime riportano oltre 40 milioni di persone sfruttate a livello globale in questi ambiti; di queste, il 70% sarebbe rappresentato da donne e bambine. Quest’anno l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha sicuramente peggiorato la condizione delle vittime, limitando loro la possibilità di accesso ai servizi rendendole così più vulnerabili. Diventa così ancora più significativo – ha concluso la Sortino –, da parte del Comune di Mantova, portare all’attenzione pubblica questa gravissima violazione dei diritti umani, impegnandosi concretamente per contrastare questo fenomeno”.

Lo striscione rimarrà davanti alla sede del settore Welfare fino a domenica 18 ottobre, data della Giornata Europea. Per maggiori informazioni: https://www.luleonlus.it/mettiamo-le-ali/

Si segnala che verrà promosso anche l’evento teatrale “Nobody - Viaggio sensoriale attraverso la tratta e lo sfruttamento sessuale” prodotto dalla Compagnia FavolaFolle e Lule Onlus che andrà in scena nei giorni 28 e 29 novembre nella sala delle Capriate presso la Basilica di Sant’Andrea, in piazza Leon Battista Alberti 13. L’ingresso al pubblico è gratuito e la prenotazione di data e fascia oraria è obbligatoria: numero 392 99 392 99 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Venerdì, 16 Ottobre 2020 16:42
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

Il tavolo dei relatoriE’ stato presentato il progetto “Mantova città sostenibile” rivolto alla qualificazione della vocazione del turismo sostenibile come una componente del brand territoriale. Ne hanno parlato giovedì 15 ottobre nella sede municipale il vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli, l’assessore all’Ambiente Andrea Murari e il coordinatore del progetto Massimiliano Fontana, della associazione “Altrementi”.

Mantova è stata premiata come città più verde d’Italia negli anni 2017-2018 nella classifica Ecosistema Urbano stilata da Legambiente e Ambiente Italia. Un risultato di grande eccellenza ribadito con il secondo posto raggiunto nel 2019.
Si tratta di un bellissimo riconoscimento che testimonia l'impegno del Comune di Mantova nel realizzare concretamente una città sostenibile, per chi ci abita e per quanti vengono a scoprire la nostra realtà.
Il progetto è stato pensato e sviluppato prima dell’emergenza Covid-19 e, ora più che mai, risulta essere coerente e sensibile ad una nuova forma di turismo che vivremo nel futuro.

Un turismo attento e di prossimità, un turismo lento e rispettoso non solo del luogo ma anche della sua comunità. Obiettivo principale della risorsa ambiente nell’ottica turistica diventa quindi la possibilità di arricchire ulteriormente la propria “value proposition territoriale”, allargando l’offerta e quindi raggiungendo un target più vasto.

Il progetto “Mantova città sostenibile” vuole rendere la nostra realtà una destinazione turistica sostenibile collocandola all’interno di una ampia rete nazionale e internazionale, puntando sulla valorizzazione delle molteplici risorse attivabili a livello locale in risposta alla crescente sensibilità da parte dei viaggiatori, sempre più attenti alla sostenibilità e all’attenzione per la salvaguardia del clima, del patrimonio e dell’ambiente, specie in occasione delle esperienze di viaggio.

Lavorare sulle risorse disponibili e su quelle che si ritengono necessarie per lo sviluppo territoriale porta a rafforzare la capacità competitiva del territorio, obiettivo ultimo del progetto, creando una dotazione “infrastrutturale” all’interno di una rete ampia delle città sostenibili sia a livello nazionale sia a livello internazionale.
Il progetto viene organizzato su due gambe.

1) L’ORGANIZZAZIONEDELL’AMBIENTE ETIS

Analisi, posizionamento, lavoro con attori locali attraverso cabina di regia attraverso tre azioni: analisi, agisci, trasforma.


2) PROGETTO PACCHETTI TURISTICI
Messa a sistema di una serie di pacchetti turistici con gli operatori del Garda e territoriali, ai quali sarà affiancata una fase di comunicazione ed educational, da svilupparsi con i soggetti individuati.
Tra gli output previsti dall’azione Trasforma vi sono workshop che andranno a promuovere un confronto e relazioni con i soggetti attivi sul territorio sul tema del turismo sostenibile, contribuendo alla realizzazione di una serie di linee guida e buone pratiche attivabili nell’immediato.
Ci si può iscrivere ai workshop inviano la richiesta a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Gli appuntamenti in programma si possono seguire in streaming sul sito: mantovacittasostenibile.it

Venerdì, 16 Ottobre 2020 11:15
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

open1

OPEN Festival Teatro Urbano e Nouveau Cirque torna a Mantova il 17 e 18 ottobre alla Loggia del Grano con una Preview che anticipa l’edizione 2021.
“Ci siamo chiesti” affermano gli organizzatori “per quale motivo non rinunciare a organizzare un Festival quest’anno, dopo tutto quanto accaduto nei mesi precedenti. La risposta è che crediamo nel respiro nuovo che la cultura e il teatro possono regalare alle persone, crediamo nella possibilità di ritornare alla bellezza con uno sguardo lieve e, perché no, anche con ironia. Crediamo che in questo momento in cui gli eventi culturali faticano a ripartire, tra mille dubbi, nuove regole e senso di smarrimento, sia fondamentale non arrendersi, non rinunciare, non abbandonare un’idea, un progetto, una visione.”

Così è nata l’dea di questo “assaggio” di due giorni. OPEN è un festival giovane, ha soltanto due anni di vita, ma ha cercato, fin da subito, di costruire un rapporto con il pubblico, con la città, scommettendo su una programmazione di spettacoli di qualità e ospitando artisti di altissimo livello e di respiro internazionale. Ha puntato molto sui giovani, con progetti di alternanza scuola lavoro e la creazione di gruppi di volontariato e nell’estate 2020 avrebbe colto i frutti della vincita di un bando Cariplo spostandosi anche sul quartiere di Lunetta.
L’emergenza Covid ha bloccato il progetto, aprendo però la possibilità di una preview autunnale che proporrà al pubblico una piccola ma briosa “due giorni” in cui sorridere e stupirsi, per ritrovare ancora una volta il piacere della performance dal vivo, con l’entusiasmo e la passione necessari per ricostruire ogni cosa che non si vuole vada perduta, nella consapevolezza che il primo grande impegno è affrontare ogni situazione con responsabilità e in sicurezza.

Appuntamento dunque il 17 e 18 ottobre con gli artisti di Open Preview: vi aspettano la danza aerea di Circo Bipolar, la giocoleria in equilibrio di Compagnia Baraccano, l’acrobatica mano a mano di Indaco Circus e le marionette de Il Cappello Rosso. Per i bambini dai 6 agli 11 anni anche un laboratorio di giocoleria.


 

Tutti gli spettacoli saranno gratuiti e si terranno alla loggia del Grano nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 ottobre a partire dal pomeriggio e fino alle 22.00.

Data la limitata capienza e gli ingressi contingentati secondo le nuove norme di sicurezza, consigliamo la prenotazione, soprattutto al laboratorio per i bambini, che si terrà sabato 17 ottobre dalle ore 16.00 e che prevede un numero limitato di iscritti.

Informazioni e prenotazioni al n. verde 800 085 992
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Martedì, 13 Ottobre 2020 15:52
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

CoronavirusAlle feste private in casa si raccomanda di non avere più di 6 ospiti. Sono vietate le gite scolastiche e gli sport amatoriali di contatto come il calcetto. Le mascherine sono consigliate anche in casa se si ricevono non conviventi. A matrimoni e funerali possono partecipare al massimo 30 persone.
Sono queste le principali regole restrittive adottate dal governo con il nuovo Dpcm prova a fornirsi di ulteriori strumenti nella lotta contro il contagio da Cornavirus. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro della Salute Roberto Speranza hanno firmato martedì 13 ottobre il Dpcm con le nuove misure: dopo aver ricevuto un riscontro dalle Regioni sul testo finale. Le nuove misure saranno valide un mese, a partire da mercoledì 14 ottobre. Resta l'obbligo di indossare la mascherina praticamente sempre a meno che non si stia correndo o andando in bicicletta.


Ristoranti e bar
Ristoranti e bar dovranno chiudere alle 24 ma dalle 21 sarà vietato consumare in piedi, quindi potranno continuare a servire i clienti solo i locali che abbiano tavoli al chiuso o all'aperto.


Feste
Sono vietate le feste in tutti i luoghi al chiuso e all'aperto. Restano consentite, con le regole fissate dai protocolli già in vigore, le cerimonie civili o religiose come i matrimoni. Le feste conseguenti alle cerimonie possono invece svolgersi con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti. Nelle abitazioni private è "comunque fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone non conviventi" in numero "superiore a 6".

Gite scolastiche
Il Dpcm interviene anche sulle gite degli studenti. "Sono sospesi - si legge nel testo approvato - i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, fatte salve le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento, nonché le attività di tirocinio".

Vietati gli sport amatoriali
Sono vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale. Gli sport di contatto sono consentiti, si legge nella bozza del dpcm, "da parte delle società professionistiche e a livello sia agonistico che di base dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato italiano paralimpico (Cip), nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi".

Eventi sportivi
Per le competizioni sportive è consentita la presenza di pubblico, "con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori" all'aperto e 200 al chiuso. Va garantita la distanza di un metro e la misurazione della febbre all'ingresso. Le regioni e le province autonome, in relazione all'andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d'intesa con il ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti; con riferimento al numero massimo di spettatori per gli eventi e le competizioni sportive non all'aperto, sono in ogni caso fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome.


I test e la quarantena
Novità anche sui tempi di quarantena, come si legge nella circolare del Ministero della Salute che aggiorna le indicazioni: “I contatti stretti di casi con infezione da SARS-CoV-2 confermati e identificati dalle autorità sanitarie, devono osservare un periodo di quarantena di 14 giorni dall'ultima esposizione al caso". Oppure è previsto "un periodo di quarantena di 10 giorni dall'ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno". Viene inoltre raccomandato di: eseguire il test molecolare a fine quarantena a tutte le persone che vivono o entrano in contatto regolarmente con soggetti fragili e/o a rischio di complicanze.

Le mascherine
E’ stata inserita la previsione delle mascherine all'aperto, già messa in termini generali nel decreto legge. Arriva una forte raccomandazione sulle mascherine all'interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi. "Non riteniamo di introdurre una norma vincolante ma vogliamo dare il messaggio che se si ricevono persone non conviventi anche in casa bisogna usare la mascherina”, ha ribadito il premier Conte.

Martedì, 13 Ottobre 2020 12:04
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

 

jazzMantovaJazz, il festival culturale più longevo di Mantova, apre il 24 ottobre la sua 39^ edizione, con 4 concerti che si propongono di approfondire, a 100 anni dalla sua nascita (il 29 agosto), l’eredità di Charlie Parker, la figura che più di ogni altra può essere identificata con la nascita del jazz moderno. Come da tradizione, il Festival individua ogni anno un tema intorno al quale costruire il proprio cartellone, in modo tale da aggirare “l’effetto rassegna” e da fornire al contrario un’occasione di riflessione su uno dei molti aspetti che una scena culturalmente centrale come quella del jazz presenta. L’edizione 2020 vuole lanciare una sfida ideale a quel sentimento di ripiegamento e di chiusura in sé stessi indotto dalle attuali difficili condizioni che rappresenta l’esatto contrario di quell’idea di apertura e di abbattimento di barriere e confini che il jazz incarna probabilmente più di ogni altra musica nata nel Novecento. Anche per queste ragioni viene dedicata all’eredità di un musicista totalmente “groundbreaking” come Charlie Parker. 



 

 

IL PROGRAMMA

Sabato 24 ottobre 2020, ore 21.15, Auditorium Monteverdi
LUIGI TESSAROLLO – DADO MORONI

Sabato 14 novembre 2020, ore 21.15, Teatro Bibiena
ENRICO RAVA QUINTET

Venerdì 20 novembre 2020, ore 21.15, Teatro Bibiena
STEVE COLEMAN TRIO

Sabato 28 novembre 2020, ore 21.15, Auditorium Monteverdi
GERALDINE LAURENT TRIO + MAURO NEGRI

 

Info biglietti
Quest’anno, appare evidente, sarà un’edizione particolare, che metterà in prima fila la sicurezza del proprio pubblico con sistemi di prenotazione e gestione degli spazi inedito; confidiamo nella comprensione e educazione degli avventori per garantire la sicurezza di tutti e tutte. Prevendite su www.vivaticket.it . Non sono previsti abbonamenti o riduzioni ad eccezione dei possessori della “Boomerang Card”, la carta sconti destinata ai giovani dai 18 ai 28 anni promossa dal progetto “Generazione Boomerang” - ritirabile gratuitamente al comitato provinciale e presso il circolo Arci Tom – che prevede una riduzione di 5 € sul prezzo del biglietto. Tutti i concerti iniziano alle 21.15 con apertura porte alle ore 20.30; biglietteria aperta il giorno del concerto sul luogo dell’evento dalle ore 20. Maggiori informazioni su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o 348 0072215. Per motivi strettamente legati a protocolli di sicurezza Covid, consigliamo l’acquisto del biglietto in prevendita o presso Arci Mantova (Piazza Tom Benetollo 1) dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

 



Lunedì, 12 Ottobre 2020 13:08
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

CoronavirusDa giovedì 8 ottobre in tutta Italia si potrà uscire soltanto con naso e bocca coperti. L’obbligo di indossare la mascherina in tutto il Paese è stato proposto dagli scienziati ad indicare le situazioni dove si potrà fare eccezione. Dunque, il Governo ha approvato il nuovo Dpcm che proroga al 31 gennaio 2021, le disposizioni già in vigore che prevedono la possibilità per il Governo di adottare misure volte a contenere e contrastare i rischi sanitari derivanti dalla diffusione del virus SARS-CoV-2.

OBBLIGO DELLA MASCHERINA OVUNQUE
Il nuovo Dpcm prevede che sino al 15 ottobre vi sia l'obbligo di portare sempre con sé la mascherina non solo nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, come già in passato, ma più in generale nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e anche in tutti i luoghi all'aperto.
Si fa eccezione, sia al chiuso che all'aperto, nei casi in cu sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.

ATTIVITA' ECONOMICHE
Sono inoltre confermati i protocolli e linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali e le linee guida per il consumo di cibi e bevande.

Ciò significa che nei luoghi di lavoro continuano ad applicarsi le vigenti regole di sicurezza.

ESCLUSI DALL'OBBLIGO
Dagli obblighi di portare le protezioni restano esclusi i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina e coloro che per interagire con questi ultimi versino nella stessa incompatibilità e le persone che svolgono attività sportiva.

NORME REGIONALI
Si prevede anche che le Regioni non possano adottare norme meno restrittive di quelle del Governo, salve specifiche intese concordate con il Ministro della Salute.

CASSA INTEGRAZIONE
Il testo proroga inoltre al 31 ottobre 2020 i termini per l’invio delle domande relativi ai trattamenti di cassa integrazione ordinaria collegati all'emergenza COVID-19.

Il testo del decreto.

Giovedì, 08 Ottobre 2020 11:39
Pubblicato in Governo
Leggi tutto...

erica3

Sarà la mostra “Carte disegnate”, con opere dell’artista Ericailcane, ad aprire l’autunno dell’arte mantovana, in calendario dal 10 ottobre al 2 novembre alla Casa del Rigoletto. Un progetto a cura di Andrea Losavio, coordinato da Caravan SetUp, realizzato in collaborazione con D406 Galleria d’arte contemporanea di Modena, con il patrocinio del Comune di Mantova. L’iniziativa, inoltre, è parte della cooperazione tra il Comune di Mantova e il Comune di Ravenna per lo sviluppo e la diffusione di interventi di innovazione sociale giovanile con il progetto “Virgilio e Dante 4.0: nuove strade, antichi maestri”, promosso da Anci e Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del Bando SINERGIE.

L’esposizione offre uno sguardo inedito sulla produzione di Ericailcane, noto artista italiano, attivo nel campo dell’arte urbana e dell’illustrazione. La mostra è pensata per creare un continuum fra il quartiere Lunetta e il centro città, attraverso un’indagine sul percorso artistico di Ericailcane, continuando a perseguire gli obiettivi del festival Without Frontiers. L’artista aveva preso parte al festival nel 2018, realizzando insieme a Bastardilla un’opera dedicata alla violenza dell’uomo sulla donna. Dall’opera realizzata nel quartiere di Lunetta saremo catapultati all’interno dell’universo immaginato da Ericailcane, popolato dai suoi caratteristici e distintivi personaggi zoomorfi.
L’esposizione ospiterà una parte di opere provenienti da “Potente di fuoco e altri disegni”, mostra tenutasi a Palazzo Rasponi dalle Teste di Ravenna. Animali fantastici e magici, a tratti distopici e inquietanti, altre volte poetici e incantati prendono vita dalla fervida immaginazione del piccolo Leonardo in una serie di disegni che segretamente e forse inconsciamente consapevole del talento del figlio, il padre ha conservato per più di 20 anni, per poi riconsegnarli al Leonardo adulto, ormai diventato il noto Ericailcane, accompagnati da una toccante lettera che sarà possibile leggere in mostra. L’artista ha reinterpretato quindi tutta la sua produzione infantile, con tratti ora esperti e quasi calligrafici in una sfida al tempo che non può trovare vincitori.

A fare da contraltare alla vivacità cromatica dei pastelli realizzati dall’artista in età prescolare e poi reinterpretati 20 anni dopo, è il “Giudizio Universale” lavoro composto da 4 carte in bianco e nero per un disegno di grandi dimensioni cm 100x140 elaborato e complesso, ricco di figure e riferimenti alla drammatica attualità.
E ancora carte di medio/grandi dimensioni create alcuni anni fa per la mostra al Museo Nazionale di Bogotà, nonché una serie inedita di disegni a china in bianco e nero che completano l'esposizione, insieme al disegno originale che è stato riprodotto con stampa serigrafica sulla tavola da skateboard realizzata in serie da Bonobolabo di Ravenna.

 

Vernissage: 10 ottobre, ore 18:00
Casa del Rigoletto – Piazza Sordello, 23 Mantova
Per parteciapare all’inagurazione, causa numero posti limitati, è necessario prenotarsi al 328 8087952 oppure inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

La mostra: tutti i giorni, dalle ore 9:00 alle ore 18:00
Casa del Rigoletto – Piazza Sordello, 23 Mantova

https://www.ericailcane.org/ 
https://caravansetup.com/ 
http://www.d406modena.it/ 

 

Ufficio stampa DOC-COM
Media relations: Lucia Portesi, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - M. + 39 349 3692989
Ufficio stampa: Greta Vecchi, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - M. + 39 338 7088335
T. + 39 051 261449 - www.doc-com.it 

Giovedì, 08 Ottobre 2020 09:49
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

bonus 110"110% ISTRUZIONI PER L'USO"- 15 ottobre ore 9.00 - 13.00. Convegno organizzato da ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali Immobiliari) che vuole fare il punto della situazione a fronte delle ultime novità in merito al Superbonus 110%.

In allegato il programma con il link per iscriversi.

Mercoledì, 07 Ottobre 2020 16:05
Pubblicato in Eventi Innovate
Leggi tutto...

bonus 110"110% ISTRUZIONI PER L'USO"- 15 ottobre ore 9.00 - 13.00. Convegno organizzato da ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali Immobiliari) che vuole fare il punto della situazione a fronte delle ultime novità in merito al Superbonus 110%.

In allegato il programma con il link per iscriversi.

Mercoledì, 07 Ottobre 2020 15:58
Pubblicato in News Innovate
Leggi tutto...

Il Consiglio Comunale, con D.C.C. 24/2020, ha approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima – PAESC, impegnandosi a ridurre le proprie emissioni di CO2 del 65% entro il 2030 e a dare attuazione ad azioni rivolte all’incremento della resilienza del territorio comunale al cambiamento climatico

Lunedì, 05 Ottobre 2020 11:19
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version