Switch to desktop
News Cultura

L'inaugurazione alla Casa di RigolettoIl meglio della ventennale collaborazione tra uno dei più amati e noti illustratori italiani e una delle riviste più autorevoli del giornalismo statunitense è in mostra alla Casa di Rigoletto. “Lorenzo Mattotti. Covers for The New Yorker”, è stata inaugurata martedì 3 settembre dal consigliere comunale delegato alla cultura Giovanni Pasetti, oltre che dall’autore, dalla curatrice e da Cristina Renso della Associazione Flangini.

Le copertine sono esposte a Mantova per la prima volta in Italia. Il pubblico può vedere i pastelli originali realizzati da Mattotti per 32 copertine di The New Yorker, insieme a una selezione di disegni sempre commissionati dalla rivista per accompagnare articoli di moda, cultura e attualità. Fin dalla primissima copertina pubblicata nel giugno del 1993 e raffigurante una misteriosa creatura che emerge dalle acque del porto di New York, nei lavori realizzati da Mattotti per la rivista si può ritrovare tutta la sua maestria nell'uso del colore, che materico e avvolgente riesce a dare luminosità e profondità alle scene.


La mostra è stata realizzata con il patrocinio e il supporto del Comune di Mantova ed è a cura di Melania Gazzotti (realizzazione e organizzazione Flangini, Milano, Logos edizioni, Modena, progetto grafico di Francesco Ceccarelli, Bunker Modena) con l’intento di rendere omaggio a un grande talento dell'illustrazione italiana e di rivelare come nasce la copertina di una grande rivista, mettendo in luce il processo creativo dell'artista e il suo dialogo con Françoise Mouly, dagli anni Novanta art editor di The New Yorker.


La mostra è corredata da un catalogo con quasi 200 immagini, pubblicato da Logos edizioni in italiano, inglese e francese. Il volume raccoglie oltre alle illustrazioni disegnate da Mattotti per The New Yorker anche numerosi schizzi preparatori inediti. Si potrà vedere tutti i giorni dalle 9 alle 18 fino al 27 ottobre. L’ingresso è gratuito.

Mercoledì, 04 Settembre 2019 23:51
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Dal 5 al 8 settembre 2019 torna il Festival Disanima Piano - EmozionArti giunta alla sesta edizione.
Nato nel 2014 e organizzato dall'omonima associazione no profit, è stato ideato da un team di amanti delle arti visive e performative. Della durata di tre giorni, si tiene in settembre contestualmente al Festivaletteratura.

Location principale nella quale si svolgono gli eventi è il Giardino di Casa Scalori, in via Chiassi 10 a Mantova, cornice perfetta dove la passione degli organizzatori e la professionalità degli artisti e musicisti, incontra un pubblico sempre partecipe e caloroso. Durante l'anno, in siti diversi, vengono programmati spettacoli riservati agli Aderenti Sostenitori dell'associazione e agli sponsor. L'obiettivo principale è quello di avvalersi di proposte musicali innovative al di fuori di un mirato genere musicale, offrendo alla città momenti culturali alternativi e un cartellone di appuntamenti di alto livello. Le parole che guidano gli organizzatori, fonte di ispirazione delle scelte, sono: "emozionare" - "emozionarci".


In allegato il programma completo 

Info: www.disanimapiano.com  |   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  |  mobile: 338 4947909

Martedì, 03 Settembre 2019 20:07
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

La mostra Lorenzo Mattotti. Covers for the New Yorker alla Casa del Rigoletto vuole documentare la ventennale collaborazione tra uno dei più amati e noti illustratori italiani e una delle riviste più autorevoli del giornalismo statunitense. L'esposizione, che ha avuto come prima sede l'Istituto italiano di Cultura di New York, presenta a Mantova per la prima volta in Italia, i pastelli originali realizzati da Mattotti per 32 copertine di The New Yorker, insieme a una selezione di disegni sempre commissionati dalla rivista per accompagnare articoli di moda, cultura e attualità. Fin alla primissima copertina pubblicata nel giugno del 1993 e raffigurante una misteriosa creatura che emerge dalle acque del porto di New York, nei lavori realizzati da Mattotti per la rivista si può ritrovare tutta la sua maestria nell'uso del colore, che materico e avvolgente riesce a dare luminosità e profondità alle scene.
L'intento di questa mostra, realizzata con il Patrocinio e il supporto del Comune di Mantova e a cura di Melania Gazzotti, è quello di rendere omaggio a un grande talento dell'illustrazione italiana e di rivelare come nasce la copertina di una grande rivista, mettendo in luce il processo creativo dell'artista e il suo dialogo con Françoise Mouly, dagli anni Novanta art editor di The New Yorker.
La mostra è corredata da un catalogo con quasi 200 immagini, pubblicato da Logos edizioni in italiano, inglese e francese. Il volume raccoglie oltre alle illustrazioni disegnate da Mattotti per The New Yorker anche numerosi schizzi preparatori inediti e sarà visitabile dal 3 settembre al 27 ottobre 2019.



Inaugurazione martedì 3 settembre alle 18 Casa di Rigoletto, Mantova

In concomitanza con la mostra, Lorenzo Mattotti parteciperà il 4 settembre alle ore 17 presso l'Auditorium Seminario Vescovile al Festival della Letteratura di Mantova con un incontro sul suo nuovo film d'animazione tratto dal libro di Dino Buzzati  “Gli orsi di Buzzati prendono vita”. L'artista sarà in dialogo con il giornalista Lorenzo Viganò



3 settembre - 27 ottobre 2019
Lorenzo Mattotti. Covers for the New Yorker, a cura di Melania Gazzotti
Realizzazione Organizzazione Flangini, Milano
Editore Logos edizioni, Modena
Progetto grafico Francesco Ceccarelli, Bunker Modena

 

Orari
Tutti i giorni dalle 9 alle 18
Ingresso Libero

Un ringraziamento speciale a BIG Broker Insurance Group – Divisione Ciaccio Arte Associazione Flangini, Milano

 

Lunedì, 02 Settembre 2019 14:00
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

I Buskers alla Rotonda di San LorenzoLa tappa inaugurale a Mantova del Ferrara Buskers Festival®, la 32° rassegna internazionale del musicista di strada, ha attirato in città un pubblico numeroso.
Giovedì 22 agosto, dalle 21 in poi, i gruppi di musicisti invitatati – i protagonisti della manifestazione dedicata alla musica di strada più grande del mondo che si esibiscono per le 11 giornate del festival – hanno divertito gli spettatori lungo il percorso che si snoda tra piazza Sordello, con l’incantevole Duomo, il Palazzo Ducale e la Cattedrale, passando per piazza Broletto e piazza delle Erbe fino a piazza Martiri Belfiore.

Per il 4° anno consecutivo, il Ferrara Buskers Festival® ha scelto Mantova per aprire il sipario della manifestazione, che poi proseguirà il 23 agosto a Comacchio (Ferrara), il 24 e 25 agosto nella città estense per il primo weekend ferrarese, il 26 agosto per la prima volta a Cesenatico e dal 27 agosto al 1° settembre di nuovo a Ferrara con circa mille artisti, soprattutto musicisti. Due città dal cuore rinascimentale e patrimonio dell’umanità Unesco che consolidano il loro legame, all’insegna della condivisione della musica, dell’arte e della cultura.


La 32° edizione nasce nello spirito del ritorno alle origini, rendendo omaggio a Copenaghen, città ospite d’onore, che da anni valorizza i musicisti di strada. I veri buskers sono, infatti, coloro che si esibiscono “a cappello”, senza ricevere cachet, ma ricompense dagli spettatori di passaggio, in uno scambio reciproco. Al Ferrara Buskers Festival® si possono ascoltare le note del pianeta e vivere le performance dei migliori professionisti della musica di strada del globo, secondo l’idea di libertà e condivisione che ha dato linfa all’intuizione di Stefano Bottoni, direttore Artistico e ideatore nel 1987.
Diversi sono i buskers storici che partecipano quest’anno al festival, il quale però si rinnova proponendo nuove soprese e meraviglie, all’insegna della musica che supera ogni confine.

I protagonisti del festival, prima degli spettacoli, alla Rotonda San Lorenzo, hanno dato vita al tradizionale momento della consegna dei cartelli per dare il via alla manifestazione.

Con i musicisti, l'assessore alla creatività giovanile del Comune di Mantova Andrea Caprini, il direttore artistico Stefano Bottoni, il direttore organizzativo Luigi Russo, la responsabile Musicisti Invitati Roberta Galeotti (nella foto).

Mercoledì, 21 Agosto 2019 17:59
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

E’ giunta alla decima edizione la rassegna Camminamantova, promossa e coordinata da “Gli Scarponauti” con il sostegno del Comune di Mantova e dell’Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale Unesco. Anche quest’anno la proposta di eventi in calendario è variegata ed abbina arte, cultura, ambiente, turismo attivo ed enogastronomia, con una speciale attenzione ai percorsi “green”.

Il prossimo appuntamento sarà mercoledì 14 agosto con il percorso verso l'Antichissima Fiera delle Grazie. Il tradizionale pellegrinaggio da Mantova a Grazie di Curtatone quest’anno verrà effettuato alla vigilia dell’Assunta e in notturna nel tratto di ritorno. Il percorso di andata sarà in barca con partenza alle 17 presso il chiosco bar La Zanzara “così da arrivare a destinazione al tramonto – spiegano gli organizzatori – e poter ammirare lo spettacolo dei fiori di loto all’interno della Riserva Valli del Mincio. Sbarco a Rivalta sul Mincio e da qui a piedi fino alle Grazie, annoverata tra i Borghi più belli d’Italia”.

Dopo una breve visita guidata, i partecipanti avranno del tempo libero per “immergersi” tra la folla dell’Antichissima Fiera con i madonnari al lavoro sul sagrato illuminato a giorno e l’immancabile panino con il cotechino. Il ritorno sarà a piedi lungo la ciclopedonale da Grazie a Mantova. La lunghezza del percorso a piedi è di 12 chilometri. La quota di partecipazione è di 10 euro comprensiva del tragitto in barca. Prenotazioni obbligatorie per tutti gli eventi all’Infopoint Casa del Rigoletto in piazza Sordello 23: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Tel. 0376 288208. Informazioni e dettagli: www.scarponauti.it.

Venerdì, 09 Agosto 2019 11:18
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

I relatori alla conferenza stampa nel Palazzo della RegioneE’ stato presentato alla stampa, martedì 9 luglio a Palazzo Lombardia a Milano, il progetto Mantova: Città di Giulio Romano. La città di Mantova celebra il maestro manierista con un ricco programma di proposte culturali ed eventi espositivi, ideato in stretta collaborazione con le principali istituzioni del territorio. Protagoniste del palinsesto saranno le mostre allestite a Palazzo Ducale e a Palazzo Te, dal 6 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020.


A Palazzo Ducale, l’esposizione “Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova, nata dalla collaborazione tra il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova e il Musée du Louvre di Parigi, intende illustrare la figura di Giulio Romano e la sua “nuova maniera” di fare arte, in particolare nella città gonzaghesca, attraverso un nucleo di settantadue disegni concessi in prestito, per la prima volta, dal Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre, che ripercorreranno, in maniera organica e completa, la carriera professionale di Giulio Romano, dagli esordi a Roma, alla lunga e intensa attività a Mantova, evidenziando la molteplicità dei suoi interessi.
Accanto alle opere del Louvre la mostra proporrà un’ulteriore e ricca selezione di disegni, provenienti dalle più importanti collezioni museali italiane e straniere (tra cui l’Albertina di Vienna, il Victoria & Albert Museum di Londra, la Royal Collection a Windsor Castle), oltre a dipinti, stampe e maioliche.


Nelle sale Napoleoniche di Palazzo Te, la mostra Giulio Romano: Arte e Desiderio indaga la relazione tra immagini erotiche del mondo classico e invenzioni figurative prodotte nella prima metà del Cinquecento in Italia, esponendo dipinti, disegni e oggetti preziosi provenienti da venti istituzioni, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York e il museo Hermitage di San Pietroburgo.
Giulio Romano: Arte e Desiderio è parte integrante del programma di mostre ed eventi Giulio Romano è Palazzo Te (settembre 2019 – giugno 2020), promosso dalla Fondazione Palazzo Te e dal Comune di Mantova, organizzato e prodotto con la casa editrice Electa.

Uffici stampa


Comune di Mantova
Fiorenzo Cariola
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. +39 0376 338303 / +39 335 7774420

Andrea Vincenzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. +39 0376 338414/ +39 335 8409777

Complesso Museale Palazzo Ducale
CLP Relazioni Pubbliche
Anna Defrancesco
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t +39 02 36755700

Fondazione Palazzo Te
Federica Leoni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t +39 0376 369198

Electa
Mara Pecci
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
t. +39 02.71046441 – cell. +39 347.7187185
responsabile comunicazione

Monica Brognoli
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì, 08 Luglio 2019 14:09
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Back to the Future, un evento per festeggiare alcune novità del Consorzio Pantacon, come la nuova stagione del Creative Lab e una nuova co-produzione, uno spettacolo dedicato alla memoria privata e collettiva che è al centro dei temi di Fatticult 2019.

Giovedì 18 luglio il Consorzio Pantacon presenta al pubblico la sua nuova immagine studiata in esclusiva dall’artista e illustratore Alessandro Sanna, che è partito da qualche schizzo su carta e ha fatto nascere un logo completamente rinnovato ma anche molto di più. Un percorso simile a quello imboccato dal Creative Lab Mantova (quartiere Lunetta), che dopo anni di importanti contaminazioni è stato affidato in gestione al Consorzio Pantacon da parte del Comune di Mantova e ha già tante novità da raccontare grazie alle energie che lo abitano.
Partendo dall’idea che custodire la memoria sia un modo per prenderci cura di ciò che siamo e saremo vi presentiamo anche il nuovo illuminante spettacolo dedicato agli archivi, co-prodotto da Teatro Magro, BEATnik Zero Beat Soc Coop e Charta Cooperativa Sociale - onlus. Subito a seguire sotto le stelle vi regaliamo una passeggiata esplorativa e guidata al forte di Frassino con Alkémica Cooperativa Sociale onlus. É un evento Pantacon e Creative Lab realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo e con la collaborazione del Comune di Mantova e delle cooperative del Consorzio Pantacon.

 



Programma di giovedì 18 luglio dalle 19 alle 23 - Creative Lab, Viale Valle d'Aosta 20, Mantova

ore 19.00 presentazione della nuova immagine di Pantacon alla presenza dell’illustratore Alessandro Sanna e presentazione del nuovo progetto di sviluppo del Creative Lab
ore 19.45 aperitivo per tutti
ore 21.00 Tutto a posto! L'archivio regala: scie luminose, fuochi fatui, improvvisi bagliori - spettacolo per parlare di archivi e non solo a cura di Teatro Magro, Zero Beat e Charta
ore 22.00 passeggiata guidata al forte della Lunetta di Frassino del 1860 a cura di Alkémica


La partecipazione è gratuita e aperta a tutti.



L'immagine è dello spettacolo Tutto a posto! L'archivio regala: scie luminose, fuochi fatui, improvvisi bagliori che ha debuttato il 4 giugno al Tempio di San Sebastiano.


Info: www.pantacon.it 

Venerdì, 05 Luglio 2019 10:05
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

 

Mantova, grazie alla lungimiranza del Comune nell’ambito di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, ha visto la nascita di Without Frontiers – Lunetta a Colori, il festival di Arte Contemporanea, riqualificazione urbana e valorizzazione culturale che dalla prima edizione ha visto il coinvolgimento di artisti nazionali e internazionali provenienti da diversi Paesi Europei.
Il progetto, che si svolge per il quarto anno consecutivo nel quartiere Lunetta alla periferia Nord di Mantova, è curato da Simona Gavioli e Giulia Giliberti e organizzato dall’associazione Caravan SetUp in collaborazione con l’associazione culturale torinese Il Cerchio e le Gocce, con il supporto del Comune di Mantova e il contributo di Tea. 
La IV edizione del festival del Quartiere Lunetta, dal 17 al 23 giugno 2019, ruota intorno al progetto curatoriale È sui fianchi delle città che si sviluppa la vita che prende spunto dal libro Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta di Robert M. Pirsig, romanzo di formazione da cui emerge un messaggio salvifico che Pirsig assegna alla produzione artistica, mostrandoci un mondo in cui l'arte funziona come strumento di ausilio per migliorarlo e per cambiare il senso del nostro sguardo. Partendo da questi presupposti gli artisti proposti raccontano la propria visione del mondo, l'esperienza dell'arte come interpretazione della vita, come momento di confronto con sé stessi e l'altro.
Gli artisti Corn79, Dado, Xena – Fátima de Juan, Mrfijodor, Michele Giangrande, Mohamed L’Ghacham, Mach505, Telmo Miel sono stati chiamati ad arricchire l’universo visivo del quartiere Lunetta: le opere realizzate fino ad ora sono state 27 e nel mese di Giugno arriveranno ad essere 35.


22 giugno
LUNETTA ARTE CONTEMPORANEA
La seconda notte bianca dell’arte dalle ore 18.00 fino alle ore 24.00. In concomitanza con l’inaugurazione delle nuove opere d’arte che gli artisti realizzeranno durante la settimana di residenza a Mantova (dal 18 giugno) all’interno del progetto Without Frontiers, Lunetta a Colori curato da Simona Gavioli e Giulia Giliberti, quest’anno giunto alla sua quarta edizione, verranno aperti spazi dismessi che per una notte ospiteranno mostre d’arte contemporanea, performance, progetti video e molto altro ancora


LE NOVITA’ DELLA QUARTA EDIZIONE

NOTTE BIANCA DELL’ARTE | LUNETTA: Visto il successo dell’edizione precedente, torna anche quest’anno la Notte Bianca dell’Arte che inaugurerà il 22 Giugno dalle ore 18 e proseguirà fino alle ore 24, in concomitanza con la Festa di quartiere e la Festa della Musica.
LUNETTA IN FESTA: La consueta festa del quartiere organizzata da ReteLunetta
FESTA DELLA MUSICA: Sabato 22 Giugno, a partire dalle ore 18:30, il quartiere sarà animato da un palco su cui si esibiranno professionisti e dilettanti coordinati dalle scuole di musica del territorio.
LABORATORI DI COMUNITA': educatori e studenti del Corso di Laurea in Educazione Professionale dell’Università di Brescia (Polo di Lunetta) saranno presenti nelle strade e nelle piazze, per facilitare l’interazione e lo scambio conoscitivo tra gli abitanti.
VISITE GUIDATE: Tutti i giorni dalle ore 18:00 alle ore 19:30, a partire da Maggio, solo su prenotazione (10€ a persona), sono disponibili visite guidate personalizzate per vedere le opere di Lunetta. Si prenota inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  chiedendo la disponibilità oppure inviando un messaggio a +39 339 3290120


Nel comunicato stampa allegato tutti le info e i dettagli delle varie iniziative


Martedì, 11 Giugno 2019 11:33
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version