Comune Mantova

Switch to desktop

News Cultura

MANTOVA 1915 – 1918. Vita Quotidiana ed Eroi. 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale: ad un secolo dalla fine della Grande Guerra, attraverso documenti e fotografie d’archivio, si ricordano eventi della vita quotidiana a Mantova e alcune figure di eroi di guerra, la mostra è a cura dell’Archivio Storico Comunale e sarà visitabile dal 25 ottobre al 10 novembre presso la Sala delle Colonne della Biblioteca Baratta dalle 9.30 alle 12.30 (domeniche e giorno festivi esclusi)

Inaugurazione della mostra documentaria mercoledì 24 ottobre alle 15.30 presso Sala delle Colonne, Centro Culturale Baratta in Corso Garibaldi 88 a Mantova.

Per info: 0376 352725 | 0376 352707 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Venerdì, 12 Ottobre 2018 09:22
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Il tavolo dei relatoriE’ stato presentato il palinsesto degli eventi ideati per arricchire ed esaltare la mostra “Marc Chagall. Come nella pittura così nella poesia”. Fonte primaria d’ispirazione per le manifestazioni in programma curato dalla Fondazione Artioli, con il patrocinio del Comune di Mantova, da ottobre a dicembre è la stessa esposizione, in particolare i teleri esposti nell’ultima sala.


Il cartellone formato da nove appuntamenti è stato reso noto martedì 9 ottobre nella sede del Comune di Mantova. Ad illustrarlo il consigliere comunale con la delega alla Cultura Giovanni Pasetti e il presidente della Fondazione Artioli Francesco Ghisi, oltre ai vari protagonisti che hanno partecipato al progetto: il presidente della Comunità Ebraica Mantovana Emanuele Colorni, per il progetto danza Chiara Olivieri, per il teatro Federica Restani e Raffaele Latagliata, per la musica i maestri Carlo Fabiano e Leonardo Zunica.


“Oltre 13mila visitatori e molte prenotazioni. La mostra Mare Chagall è una scommessa che stiamo vincendo – ha evidenziato Pasetti -. E ora diventa anche un punto di partenza per un percorso culturale che punta a far divenire palazzo della Ragione il cuore pulsante della città”.


Il primo incontro si terrà domenica 14 ottobre alle 19 nella Sinagoga di via Gilberto Govi 11. Si tratta di una conferenza dal titolo”Spunti ebraici dell’esposizione per Marc Chagall nella Sinagoga di Mantova” con le presentazioni di Colorni e Pasetti.
Il sogno di Chagall è quello che vediamo dipinto nelle tele che il pittore realizzò per il Teatro ebraico di Mosca: un tripudio di colori dove i protagonisti assoluti sono il teatro, la danza e la musica, uniti in un inno che la pittura vuole cantare a nome di tutte le arti. Proprio queste arti trovano un posto d’eccezione nel palinsesto: si passa dalla proposta di Cod Danza che trasformerà le visioni rappresentate nei quadri in passi di danza, agli appuntamenti sulla cultura ebraica in collaborazione con la Comunità Ebraica, Man Tovà e il Cinema del Carbone, per arrivare ai concerti di Ocm e MantovaMusica, in grado di mutare le immagini in note, grazie a composizioni ispirate all’immaginario di Chagall. Due voci recitanti riporteranno in vita la passione tra Marc e Bella Chagall ripercorrendo stralci dell’autobiografia del pittore.

Le arti dello spettacolo saranno così le vere protagoniste attorno a cui ruoterà la ricca proposta degli eventi per dare allo spettatore la possibilità di apprezzare la strabiliante bellezza di tele intrise di creatività e poesia.
La Fondazione Artioli si è avvalsa della collaborazione del Gruppo Tea.

La partecipazione agli eventi a Palazzo della Ragione è vincolata alla prenotazione al numero 800 085 992 e all’acquisto del biglietto della mostra nella giornata stessa dell’evento. Al termine degli spettacoli sarà possibile accedere alla mostra con un accompagnatore.


Info: www.chagallmantova.it

 

Mercoledì, 10 Ottobre 2018 15:57
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

L'analisi dell'operaE’ arrivata martedì 2 ottobre a Palazzo Te la prima opera della mostra "Tiziano/Gerhard Richter", che si terrà da domenica 7 ottobre fino a gennaio 2019. Ad assistere alle operazioni di disimballaggio il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, il direttore della Fondazione Palazzo Te Stefano Baia Curioni, il presidente Enrico Voceri, assieme al professor Giampietro Casadoro, consigliere della Scuola Grande di Venezia.

L'opera approdata nella villa giuliesca è l'Annunciazione, realizzata su tela da Tiziano intorno al 1539 e che è stata conservata nella sede della Scuola Grande Arciconfraternita di San Rocco a Venezia. Il percorso espositivo allestito da Palazzo Te permetterà un confronto diretto tra due artisti distanti tra di loro a livello temporale ma che riescono a dialogare grazie agli studi che Richter ha fatto nei confronti di Tiziano.

Un tributo da parte di un maestro dell'arte contemporanea ad uno dei maestri dell'arte moderna che diventa, pertanto, dialogo e scontro al tempo stesso. L'opera è stata portata nella vicina sala dei Candelabri e appesa alla parete. Sarà proprio questo il quadro che aprirà il percorso espositivo che si snoderà tra le stanze dell'Ala napoleonica.

Mercoledì, 03 Ottobre 2018 14:56
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

La presentazione in via VisiProsegue il percorso di divulgazione del nostro patrimonio civico a cura dei Musei Civici di Mantova e dell’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani. Lunedì 1° ottobre nella sede comunale dei Lavori Pubblici, in via Visi 48, sono stati presentati i recuperati bassorilievi in ceramica smaltata, realizzati agli inizi degli anni Sessanta dagli artisti Albano Seguri, Enzo Nenci, Selvino Sabbadini e Cesare Lazzarini che potranno essere fruiti dal pubblico in occasione della giornata nazionale degli Amici dei Musei che si terrà domenica 7 ottobre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 nella medesima sede.


L’evento è stato illustrato dal consigliere comunale con delega alla Cultura Giovanni Pasetti, dal direttore dei Musei Civici Stefano Benetti, da Silvia Bagnoli e Vanna Rubini della Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani.
Nel 2014 le opere, sotto la Direzione dei Musei Civici, sono state recuperate dai depositi, restaurate per mano di Augusto Morari e ricollocate nella loro sede e posizione originaria grazie alla collaborazione del Settore Lavori Pubblici del Comune di Mantova.
I quindici pannelli con bassorilievi di ceramica smaltata a fuoco che decorano il salone dei Lavori Pubblici furono commissionati dal Comune di Mantova nel 1963 agli artisti con l’intento di abbellire la nuova scuola elementare “Maurizio Gonzaga” di Te Brunetti, inaugurata nel novembre dello stesso anno.


La scelta degli artisti fu affidata ad una commissione, appositamente istituita, composta dal sindaco Luigi Grigato, dal Soprintendente di Palazzo Ducale Giovanni Paccagnini e dal Direttore dell’Ufficio Tecnico del Comune Francesco Panelli. Tra gli artisti coinvolti vi era inizialmente anche Aldo Bergonzoni che declinò l’invito a favore di Nenci.


Stabilito l’importo di 80mila lire per ognuna delle quindici opere, nel settembre 1963 la commissione procedeva ad assegnare ad ogni artista il numero e i soggetti dei pannelli da realizzare: sei a Nenci di cui Tre momenti di vita familiare e Tre momenti di attività creativa; tre raffiguranti Bambini che giocano al pallone ad Albano Seguri; tre che rappresentassero Pinocchio in tre momenti scolastici a Selvino Sabbadini; tre a Cesare Lazzarini raffiguranti Due ragazzi che studiano, Due ragazzi che giocano al pallone, Due ragazzi che osservano la carta geografica d’Italia.


Nel settembre del 1964 le opere, di un metro per un metro ciascuna, risultavano opportunamente intelaiate dagli artisti e ancorate alle pareti della scuola. Negli anni Novanta del Novecento i pannelli venivano rimossi dalle pareti, poi dopo lunghe ricerche sono stati ritrovati.

Martedì, 02 Ottobre 2018 18:52
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...


Durante la mostra MARC CHAGALL. COME NELLA PITTURA COSI' NELLA POESIA che si tiene a Palazzo della Ragione fino al 3 febbraio 2019 è possibile fruire del servizio di visite guidate per adulti e per famiglie la domenica.
Tali visite, della durata di 1 ora, sono programmate (già a far data da domenica 30 p.v. e sino al termine della Mostra ) due per ciascuna domenica, così come specificato:

La domenica mattina ore 10,30: per famiglie e bambini
La domenica pomeriggio ore 15,30: per gli adulti
Il costo del servizio guida è di €.8,00 oltre il costo del biglietto.

E’ consigliata la prenotazione al numero 03761979010 (diversamente il giorno stesso della visita si può sentire alla biglietteria della mostra se sia possibile aggiungersi): al raggiungimento del numero minimo di 12 pax la partenza è garantita, fino all’esaurimento dei 30 posti disponibili.

Per info: 0239469837 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Sarà necessario presentarsi, già muniti di biglietto ed avendo regolato il servizio guida, 15 minuti prima della partenza davanti allo scalone d’accesso del Palazzo della Ragione, presso la Torre dell’Orologio.

CALENDARIO VISITE ADULTI: https://www.admaiora.education/it/mostre-ed-eventi/marc-chagall/adulti 

CALENDARIO VISITE FAMIGLIE: https://www.admaiora.education/it/mostre-ed-eventi/marc-chagall/famiglie 

Mercoledì, 26 Settembre 2018 13:08
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...


A Mantova torna Food FestivArt: la seconda edizione dal 5 al 7 ottobre.La città pronta ad ospitare un weekend unico, tra arte ed enogastronomia. A distanza di poco più di un anno dalla prima fortunata edizione, la città di Virgilio è pronta nuovamente ad accogliere Food FestivArt, in un weekend che la vedrà rivivere nei suoi angoli più nascosti e nei luoghi più rappresentativi. Dal 5 al 7 ottobre, infatti, Mantova si appresta ad essere ravvivata e riattivata da una serie di eventi non convenzionali, in un melting pot di arte, cultura ed enogastronomia. Si darà ancora una volta vita a qualcosa di unico e inedito, con una sinergica collaborazione di Food & Art Partner. Educare i giovani alle antiche tradizioni locali, rinnovare il concept degli eventi, risvegliare appunto la città e valorizzare i giovani talenti, le location storiche e le eccellenze di un territorio splendido: sono questi gli obiettivi di una manifestazione che ambisce a diventare un punto di riferimento nel panorama degli eventi enogastronomici e culturali di tutto il territorio mantovano.
Venerdì 5 ottobre, alle ore 20, si darà il via alla seconda edizione di Food FestivArt nella straordinaria cornice di Palazzo Te, con un banchetto inaugurale allietato da giovani artisti musicali. Tra sabato 6 e domenica 7, invece, ci sarà il cuore della manifestazione: Palazzo Beccaguti Cavriani, Piazza Mantegna, Piazza Virgiliana e Piazza Marconi sono le location scelte per gli eventi, per un fine settimana tutto da vivere, per riscoprire Mantova e le sue eccellenze.
È possibile consultare il programma completo della manifestazione sul sito ufficiale e sui canali social di Food FestivArt.


Info: #TasteYourCity #FoodFestivArt  |  www.foodfestivart.com 

Mercoledì, 26 Settembre 2018 11:26
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...


28 settembre 2018 | Notte Europea dei Ricercatori: La Notte dei Ricercatori è un'iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. L'obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante. Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, conferenze e seminari divulgativi. MEETmeTONIGHT quest'anno è uno dei progetti italiani parte del network della Notte Europea dei Ricercatori in Italia, finanziati dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Horizon 2020, Azioni Marie Skłodowska-Curie. In simultanea con la Notte Europea dei Ricercatori, Mantova accoglierà la settima edizione di MEETmeTONIGHT, un evento volto a favorire l’incontro e il dialogo tra ricercatori e cittadini, valorizzando così la cultura della ricerca. L’evento proposto sarà completamente gratuito, aperto all’ampio pubblico dell’intera cittadinanza e presenterà numerosi stand, realizzati da parte delle università, con esperimenti, dimostrazioni scientifiche dal vivo o laboratori interattivi, gestiti direttamente dai ricercatori, in cui i visitatori saranno coinvolti in primissima persona. MeetMeTonight, Faccia a faccia con la ricerca” diventa nel 2018 e 2019 evento europeo, inserito ufficialmente nel circuito della Notte Europea dei Ricercatori, iniziativa annuale promossa dalla Commissione Europea, che sfocia in un evento svolto in simultanea in tutti i Paesi europei l’ultimo venerdì di settembre, con l’obiettivo di favorire l’incontro e il dialogo tra ricercatori e cittadini e valorizzare la cultura della ricerca. Un’occasione unica di incontro con la ricerca, dove parlare e interagire coi suoi protagonisti, scoprire cosa si fa nei loro laboratori e sperimentare in prima persona quanto tutto questo abbia impatto anche nella nostra vita quotidiana.

In allegato il programma completo

Mercoledì, 26 Settembre 2018 09:43
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...


Gerhard Richter risponde, ancora una volta, all’Annunciazione di Tiziano. Il grande pittore tedesco, uno dei più rilevanti protagonisti della scena contemporanea, ha deciso di offrire una rielaborazione del suo rapporto con la pittura di Tiziano e con il tema dell’Annunciazione in una mostra concisa e preziosa – “Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra”, a cura di Helmut Friedel, Giovanni Iovane e Marsel Grosso – che si terrà a Palazzo Te a Mantova dal 7 ottobre 2018 al 6 gennaio 2019. Era il 1972 quando, durante una visita alla Scuola Grande di San Rocco a Venezia, Richter riconosce in Tiziano una qualità “che rende arte un’opera d’arte”, e decide di copiare il quadro veneziano. Da allora il dialogo con l’antico maestro cadorino resta come un’ispirazione e un’intonazione di fondo del lavoro di Richter, che periodicamente sente il bisogno di tornare su questa preziosa e segreta fonte.

La Fondazione Palazzo Te, grazie al lavoro dei curatori, ha proposto al grande artista tedesco di raccontare questo dialogo intimo e di lungo corso, proprio a partire da due capolavori di Tiziano: l’Annunciazione di S. Rocco e quella conservata al Museo Nazionale di Capodimonte.

Gerhard Richter ha risposto con generosità e personalmente a questa proposta, elaborando un percorso di 17 opere, direttamente uscite dal suo studio, nelle quali, con delicatezza e per allusioni, racconta una storia, tutta giocata sul segreto della visione.

Questo evento, unico e prezioso, ha mosso anche altre istituzioni della città di Mantova e così il Museo Diocesano “Francesco Gonzaga” ha generosamente deciso di presentare una raccolta delle Annunciazioni presenti nelle collezioni della città, mentre la Diocesi di Mantova propone un percorso cittadino per ammirare le Annunciazioni presenti nelle principali chiese.

Importanti intellettuali hanno poi risposto a questa occasione: Giulio Busi, Annarosa Buttarelli, Claudia Cieri Via hanno accettato di scrivere per il catalogo edito da Corraini, mentre l’allestimento della mostra ha ricevuto il contributo straordinario di Piero Lissoni.

La mostra “Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra” è prodotto e realizzato dal Comune di Mantova, dalla Fondazione Palazzo Te e dal Museo Civico di Palazzo Te, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali, con la collaborazione della Diocesi di Mantova e del Museo Diocesano “Francesco Gonzaga”, con il contributo della Fondazione Banca Agricola Mantovana e di Banca Monte dei Paschi di Siena, con il supporto degli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani e con il sostegno dello sponsor tecnico Manerba.


Info:http://www.centropalazzote.it/ 

Giovedì, 20 Settembre 2018 14:33
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version