Comune Mantova

Switch to desktop

Le vie e le piazze, gli scritti di Marani in un quaderno

La presentazioneIl quaderno della rivista Civiltà Mantovana intitolato "Vie e piazze di Mantova, l'analisi del centro storico" è stato presentato nella sala Vedute della biblioteca Teresiana.

Si tratta di una raccolta di opere di Ercolano Marani che cominciò a pubblicare nel 1966 sul primo numero della rivista, andando avanti fino al 1984 - lo fermò la malattia, l'impresa è rimasta incompiuta - dando voce alla toponomastica della nostra città. Ne hanno parlato martedì 26 maggio la dirigente del Settore Cultura del Comune di Mantova Irma Pagliari, gli assessori all'Unesco di Mantova e di Sabbioneta Celestino Dall'Oglio, Cinzia Lanfredi Sofia e il docente Carlo Togliani. Dai documenti dell'Archivio di Stato e del Notarile antico, Marani estrasse notizie su contrade e edifici di pregio.

Le carte di Marani sono state acquisite dal Comune e inventariate. Sono stati censiti cinquantanove toponimi in tutto, notizie storiche riguardanti le contrade, le chiese, i monumenti e le case di pregio in cui lavorarono artisti del passato più o meno conosciuti, o dove abitarono personaggi illustri. Documenti che seguendo la numerazione civica, strada per strada. Marani è morto nel 1994 a Mantova, a 80 anni di età. Era nato a Castellucchio nel 1914. Nel 2014, centenario della nascita, è stato riscoperto il tempo passato della città attraverso le sue bellezze architettoniche. "Abbiamo pensato di legare all'Unesco questo anniversario", ha detto l'assessore Dall'Oglio.

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version