Logo
Stampa questa pagina

Mantua Felix, presentati gli ultimi tre volumetti

Sometti, Signorini e SodanoGli ultimi tre volumetti della collana "Mantua Felix", curata dal professor Rodolfo Signorini, sono stati illustrati giovedì sera nella Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi.

L'incontro organizzato dal Comune di Mantova e dall'Editoriale Sometti. Adesso sono dieci le opere pubblicate. Le ultime tre hanno per titolo: "Sordello da Goito", "Pietroadamo de' Micheli - Teofilo Folengo" e "Vittorino da Feltre – Baldesar Castilione". La conferenza è stata introdotta dal sindaco di Mantova Nicola Sodano.

Sono intervenuti anche l'editore Nicola Sometti e l'autore della collana Signorini. "Questa iniziativa editoriale – ha sottolineato Sodano – è stata pensata nel 2011 per raccontare in modo semplice e chiaro i tesori culturali che caratterizzano la nostra città. Anche se si è concluso il primo percorso, mi auguro che, dato il successo, la prossima amministrazione possa proseguire le pubblicazioni".

Sometti ha aggiunto che la formula è piaciuta al pubblico perché i libri sono di facile consultazione con molte immagini, il formato quasi tascabile, il numero di pagine ridotte a 64, hanno funzionato da stimolo per i lettori. Signorini dal canto suo ha motivato la scelta di dedicare gli ultimi tre volumetti a Sordello (trovatore di lingua provenzale del Duecento); al primo stampatore mantovano, Pietroadamo de' Micheli, che morì assassinato nel 1481 e a Teofilo Folengo, detto Merlin Cocai, "sommo poeta macaronico".

Il decimo e ultimo numero mette a fuoco l'umanista e pedagogista Vittorino Rambaldoni e l'autore del Libro del cortegiano Baldesar Castilione. "Mantova ha ereditato tanti primati, da Virgilio al Preziosissimo Sangue, dal Mantegna a Giulio Romano, fino all'Alberti – ha osservato Signorini -. Con questa collana abbiamo voluto rappresentare uno spaccato significativo di quella Mantova che è stata grande capitale della cultura europea".

Copyright by Comune di Mantova