Comune Mantova

Switch to desktop

News Cultura

La presentazione degli eventi in ComuneNel 2018 ricorre il terzo centenario della nascita di Saverio Bettinelli (1718-1808), letterato mantovano che nel Settecento ebbe una grande importanza per l’antidantismo della sua opera forse più celebre, le Lettere virgiliane.
La sua attività letteraria è però molto più complessa e articolata: egli infatti fu autore di tragedie, di libri di lettere, di trattati di retorica e di arte, di poesie, e in particolare di una raccolta poetica, insieme a Francesco Algarotti e Innocenzo Frugoni, in verso sciolto, un metro largamente utilizzato nei secoli successivi, a partire da Leopardi.


La Biblioteca Comunale Teresiana, l’Accademia Nazionale Virgiliana e il Centro di Ricerca sugli Epistolari del Settecento (Dipartimento di Culture e Civiltà, Università di Verona) intendono ricordare la figura di Bettinelli e ripercorrerne l’attività di letterato, cercando di far luce soprattutto sugli aspetti meno noti e meno studiati, attraverso il coinvolgimento di specialisti della letteratura del Settecento.
Gli eventi in programma sono stati presentati mercoledì 17 ottobre nella sede del Comune di Mantova assessore alle Biblioteche e Archivi Paola Nobis, dalla dirigente comunale Irma Pagliari, dal responsabile servizio Biblioteche Cesare Guerra e dal responsabile libro antico e co-curatore della mostra Pasquale Di Viesti. Accanto a loro il vice presidente dell’Accademia Virgiliana Roberto Navarrini e i rappresentanti dell’Università di Verona, Dipartimento di Culture e Civiltà - Centro di Ricerca sugli Epistolari del Settecento.


Una prima rilevante acquisizione è rappresentata dal lavoro di ricatalogazione dei fondi bettinelliani conservati in Teresiana, lavoro che verrà pubblicato in volume insieme alla bibliografia critica e ad altri contributi sull’autore.
E’ stato, inoltre, organizzato un convegno con studiosi giovedì 25 e venerdì 26 ottobre nella Sala delle Vedute alla Biblioteca Teresiana. Interverranno: Franco Arato, Luca Bani, Stefania Baragetti, Paola Besutti, Simona Brunetti, Cristina Cappelletti, Gianni Catalani, Fabio Danelon, Matilde Dillon, Alessandra Di Ricco, Fabio Forner, Piero Gualterotti, Gian Paolo Marchi, Franco Motta, Roberto Navarrini, Rosa Necchi, Gilberto Pizzamiglio, Amedeo Quondam, Renzo Rabboni, Anna Maria Salvadè, William Spaggiari e Corrado Viola.

In concomitanza al convegno, nella medesima sede, verrà allestita una mostra di documenti che sarà inaugurata martedì 23 ottobre alle 17. Saranno pubblicati inediti, ritratti ed edizioni delle opere di Bettinelli, che confluiranno in un catalogo.

Giovedì, 18 Ottobre 2018 18:57
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Sabato 20 e domenica 21, sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018 in orario continuato dalle 10 alle 18 arriva anche a Mantova Il Festival Le Vie dei Tesori.
Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città.
Nasce a Palermo nel 2006. Giunto alla dodicesima edizione, il Festival, da quest’anno, si svolgerà in sette città siciliane e in quattro città del Nord Italia (Milano, Venezia, Mantova, Valtellina), aprendo al pubblico, con visita guidata, oltre 400 luoghi di interesse artistico, storico e monumentale, in gran parte, di solito, chiusi, e resi visitabili con un biglietto di euro 3, o un abbonamento.
Il progetto chiave del Festival è quello di raccontare la cultura, l’arte e la storia a interlocutori di target culturale e sociale trasversale, pur nel rigore scientifico dei contenuti, diffondendo “in strada” curiosità intellettuale e sete di conoscenza.
Il festival le “Vie dei Tesori” fa parte del programma istituzionale di Palermo Capitale della Cultura 2018 ed è partner della Biennale d’arte contemporanea Manifesta.
Nel 2016 e nel 2017 ha ricevuto la Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica. Dal punto di vista progettuale e operativo si avvale della collaborazione volontaria di Istituzioni, associazioni culturali, scuole ed università, cittadini interessati e disponibili.
Organizzazione a cura dell’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani con il proprio Consiglio Direttivo e i volontari, in collaborazione con il Comune di Mantova, quattro Istituti Scolastici Superiori di Mantova in Alternanza Scuola Lavoro, il Politecnico-Facoltà di Architettura-Polo di Mantova, l’associazione Culturale Stefano Gueresi, la Gazzetta di Mantova, la Fondazione Banca Agricola Mantovana, la BCC di Rivarolo Mantovano. Con il sostegno di Fondazioni e istituzioni bancarie, Enti e privati cittadini, il Ministero della Difesa.

 

Per aggiornamenti consultare la pagina Facebook e il sito www.leviedeitesori.it 

Centro informazioni 0918420104 oppure 338 8284909 tutti i giorni dalle 10 alle 18



Per tutte le info clicca qui
http://leviedeitesori.com/wp-content/uploads/2017/06/Programma-Mantova.pdf 



Mercoledì, 17 Ottobre 2018 12:08
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Saverio Bettinelli letterato mantovano (1718-1808). “Compatriote de Virgile/ Et son secrétaire aujourd’hui” questo il titolo della nuova mostra allestita nelle Sale Storiche della Biblioteca Teresiana di Mantova visitabile dal 24 ottobre al 19 dicembre 2018 a cura di Giovanni Catalani e Pasquale di Viesti.
La Biblioteca Teresiana di Mantova possiede un ampio fondo archivistico costituito dai carteggi e dagli autografi dell’abate gesuita Saverio Bettinelli. In occasione dei trecento anni dalla nascita, all’interno di un più vasto programma di celebrazioni, la Biblioteca organizza una mostra documentaria strutturata su due sezioni dedicate rispettivamente ai documenti riguardanti la figura del Bettinelli stesso e ai suoi corrispondenti europei.
La mostra vedrà l’esposizione di carte in parte inedite che riveleranno al pubblico la ricchezza della produzione letteraria dell’abate mantovano che fu accademico, poligrafo, drammaturgo, poeta, critico letterario.

Inaugurazione martedì 23 ottobre, ore 17.00 Biblioteca Teresiana, Sale storiche - Mantova, via Ardigò 13

 

In allegato la cartella stampa scaricabile

Martedì, 16 Ottobre 2018 14:45
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

MANTOVA 1915 – 1918. Vita Quotidiana ed Eroi. 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale: ad un secolo dalla fine della Grande Guerra, attraverso documenti e fotografie d’archivio, si ricordano eventi della vita quotidiana a Mantova e alcune figure di eroi di guerra, la mostra è a cura dell’Archivio Storico Comunale e sarà visitabile dal 25 ottobre al 10 novembre presso la Sala delle Colonne della Biblioteca Baratta dalle 9.30 alle 12.30 (domeniche e giorno festivi esclusi)

Inaugurazione della mostra documentaria mercoledì 24 ottobre alle 15.30 presso Sala delle Colonne, Centro Culturale Baratta in Corso Garibaldi 88 a Mantova.

Per info: 0376 352725 | 0376 352707 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Venerdì, 12 Ottobre 2018 09:22
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Il tavolo dei relatoriE’ stato presentato il palinsesto degli eventi ideati per arricchire ed esaltare la mostra “Marc Chagall. Come nella pittura così nella poesia”. Fonte primaria d’ispirazione per le manifestazioni in programma curato dalla Fondazione Artioli, con il patrocinio del Comune di Mantova, da ottobre a dicembre è la stessa esposizione, in particolare i teleri esposti nell’ultima sala.


Il cartellone formato da nove appuntamenti è stato reso noto martedì 9 ottobre nella sede del Comune di Mantova. Ad illustrarlo il consigliere comunale con la delega alla Cultura Giovanni Pasetti e il presidente della Fondazione Artioli Francesco Ghisi, oltre ai vari protagonisti che hanno partecipato al progetto: il presidente della Comunità Ebraica Mantovana Emanuele Colorni, per il progetto danza Chiara Olivieri, per il teatro Federica Restani e Raffaele Latagliata, per la musica i maestri Carlo Fabiano e Leonardo Zunica.


“Oltre 13mila visitatori e molte prenotazioni. La mostra Mare Chagall è una scommessa che stiamo vincendo – ha evidenziato Pasetti -. E ora diventa anche un punto di partenza per un percorso culturale che punta a far divenire palazzo della Ragione il cuore pulsante della città”.


Il primo incontro si terrà domenica 14 ottobre alle 19 nella Sinagoga di via Gilberto Govi 11. Si tratta di una conferenza dal titolo”Spunti ebraici dell’esposizione per Marc Chagall nella Sinagoga di Mantova” con le presentazioni di Colorni e Pasetti.
Il sogno di Chagall è quello che vediamo dipinto nelle tele che il pittore realizzò per il Teatro ebraico di Mosca: un tripudio di colori dove i protagonisti assoluti sono il teatro, la danza e la musica, uniti in un inno che la pittura vuole cantare a nome di tutte le arti. Proprio queste arti trovano un posto d’eccezione nel palinsesto: si passa dalla proposta di Cod Danza che trasformerà le visioni rappresentate nei quadri in passi di danza, agli appuntamenti sulla cultura ebraica in collaborazione con la Comunità Ebraica, Man Tovà e il Cinema del Carbone, per arrivare ai concerti di Ocm e MantovaMusica, in grado di mutare le immagini in note, grazie a composizioni ispirate all’immaginario di Chagall. Due voci recitanti riporteranno in vita la passione tra Marc e Bella Chagall ripercorrendo stralci dell’autobiografia del pittore.

Le arti dello spettacolo saranno così le vere protagoniste attorno a cui ruoterà la ricca proposta degli eventi per dare allo spettatore la possibilità di apprezzare la strabiliante bellezza di tele intrise di creatività e poesia.
La Fondazione Artioli si è avvalsa della collaborazione del Gruppo Tea.

La partecipazione agli eventi a Palazzo della Ragione è vincolata alla prenotazione al numero 800 085 992 e all’acquisto del biglietto della mostra nella giornata stessa dell’evento. Al termine degli spettacoli sarà possibile accedere alla mostra con un accompagnatore.


Info: www.chagallmantova.it

 

Mercoledì, 10 Ottobre 2018 15:57
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

L'analisi dell'operaE’ arrivata martedì 2 ottobre a Palazzo Te la prima opera della mostra "Tiziano/Gerhard Richter", che si terrà da domenica 7 ottobre fino a gennaio 2019. Ad assistere alle operazioni di disimballaggio il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, il direttore della Fondazione Palazzo Te Stefano Baia Curioni, il presidente Enrico Voceri, assieme al professor Giampietro Casadoro, consigliere della Scuola Grande di Venezia.

L'opera approdata nella villa giuliesca è l'Annunciazione, realizzata su tela da Tiziano intorno al 1539 e che è stata conservata nella sede della Scuola Grande Arciconfraternita di San Rocco a Venezia. Il percorso espositivo allestito da Palazzo Te permetterà un confronto diretto tra due artisti distanti tra di loro a livello temporale ma che riescono a dialogare grazie agli studi che Richter ha fatto nei confronti di Tiziano.

Un tributo da parte di un maestro dell'arte contemporanea ad uno dei maestri dell'arte moderna che diventa, pertanto, dialogo e scontro al tempo stesso. L'opera è stata portata nella vicina sala dei Candelabri e appesa alla parete. Sarà proprio questo il quadro che aprirà il percorso espositivo che si snoderà tra le stanze dell'Ala napoleonica.

Mercoledì, 03 Ottobre 2018 14:56
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

La presentazione in via VisiProsegue il percorso di divulgazione del nostro patrimonio civico a cura dei Musei Civici di Mantova e dell’Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani. Lunedì 1° ottobre nella sede comunale dei Lavori Pubblici, in via Visi 48, sono stati presentati i recuperati bassorilievi in ceramica smaltata, realizzati agli inizi degli anni Sessanta dagli artisti Albano Seguri, Enzo Nenci, Selvino Sabbadini e Cesare Lazzarini che potranno essere fruiti dal pubblico in occasione della giornata nazionale degli Amici dei Musei che si terrà domenica 7 ottobre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 nella medesima sede.


L’evento è stato illustrato dal consigliere comunale con delega alla Cultura Giovanni Pasetti, dal direttore dei Musei Civici Stefano Benetti, da Silvia Bagnoli e Vanna Rubini della Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani.
Nel 2014 le opere, sotto la Direzione dei Musei Civici, sono state recuperate dai depositi, restaurate per mano di Augusto Morari e ricollocate nella loro sede e posizione originaria grazie alla collaborazione del Settore Lavori Pubblici del Comune di Mantova.
I quindici pannelli con bassorilievi di ceramica smaltata a fuoco che decorano il salone dei Lavori Pubblici furono commissionati dal Comune di Mantova nel 1963 agli artisti con l’intento di abbellire la nuova scuola elementare “Maurizio Gonzaga” di Te Brunetti, inaugurata nel novembre dello stesso anno.


La scelta degli artisti fu affidata ad una commissione, appositamente istituita, composta dal sindaco Luigi Grigato, dal Soprintendente di Palazzo Ducale Giovanni Paccagnini e dal Direttore dell’Ufficio Tecnico del Comune Francesco Panelli. Tra gli artisti coinvolti vi era inizialmente anche Aldo Bergonzoni che declinò l’invito a favore di Nenci.


Stabilito l’importo di 80mila lire per ognuna delle quindici opere, nel settembre 1963 la commissione procedeva ad assegnare ad ogni artista il numero e i soggetti dei pannelli da realizzare: sei a Nenci di cui Tre momenti di vita familiare e Tre momenti di attività creativa; tre raffiguranti Bambini che giocano al pallone ad Albano Seguri; tre che rappresentassero Pinocchio in tre momenti scolastici a Selvino Sabbadini; tre a Cesare Lazzarini raffiguranti Due ragazzi che studiano, Due ragazzi che giocano al pallone, Due ragazzi che osservano la carta geografica d’Italia.


Nel settembre del 1964 le opere, di un metro per un metro ciascuna, risultavano opportunamente intelaiate dagli artisti e ancorate alle pareti della scuola. Negli anni Novanta del Novecento i pannelli venivano rimossi dalle pareti, poi dopo lunghe ricerche sono stati ritrovati.

Martedì, 02 Ottobre 2018 18:52
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...


Durante la mostra MARC CHAGALL. COME NELLA PITTURA COSI' NELLA POESIA che si tiene a Palazzo della Ragione fino al 3 febbraio 2019 è possibile fruire del servizio di visite guidate per adulti e per famiglie la domenica.
Tali visite, della durata di 1 ora, sono programmate (già a far data da domenica 30 p.v. e sino al termine della Mostra ) due per ciascuna domenica, così come specificato:

La domenica mattina ore 10,30: per famiglie e bambini
La domenica pomeriggio ore 15,30: per gli adulti
Il costo del servizio guida è di €.8,00 oltre il costo del biglietto.

E’ consigliata la prenotazione al numero 03761979010 (diversamente il giorno stesso della visita si può sentire alla biglietteria della mostra se sia possibile aggiungersi): al raggiungimento del numero minimo di 12 pax la partenza è garantita, fino all’esaurimento dei 30 posti disponibili.

Per info: 0239469837 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Sarà necessario presentarsi, già muniti di biglietto ed avendo regolato il servizio guida, 15 minuti prima della partenza davanti allo scalone d’accesso del Palazzo della Ragione, presso la Torre dell’Orologio.

CALENDARIO VISITE ADULTI: https://www.admaiora.education/it/mostre-ed-eventi/marc-chagall/adulti 

CALENDARIO VISITE FAMIGLIE: https://www.admaiora.education/it/mostre-ed-eventi/marc-chagall/famiglie 

Mercoledì, 26 Settembre 2018 13:08
Pubblicato in Cultura
Leggi tutto...

Copyright by Comune di Mantova

Top Desktop version